Crisi dei 30 anni: come affrontare questa nuova fase della vita?

Pensi che alla tua età non sarai più in grado di divertirti allo stesso modo? La crisi dei 30 anni colpisce molte persone che entrano in questa fascia d’età. Scopri cos'è e come affrontarla.

1 LUG 2022 · Tempo di lettura: min.

PUBBLICITÀ

Crisi-dei-30-anni

I 30 anni sono un'età in cui si è già acquisita una certa maturità dopo gli impegnativi e vivaci 20. Per questo motivo, molte persone provano alcune preoccupazioni quando si avvicinano o sono alla fine dei 20 anni. Parte della sfida di questo periodo è che le persone diventano più stabili e sanno come affrontare la vita. È un periodo in cui la maggior parte delle persone si sente stagnante e si pensa addirittura che non ci saranno grandi esperienze dopo questa età.  Affrontare i cambiamenti e le sfide dell'età adulta può portare alla cosiddetta crisi dei 30 anni.

Quali sono le cause della crisi dei 30 anni?

La società esercita una forte pressione sulle nostre decisioni, motivo per cui molte persone finiscono per soffrire di una crisi esistenziale a 30 anni. Le persone che ne soffrono hanno i seguenti pensieri ricorrenti.

  • Riflettono molto sugli errori del passato: i 30 anni sono un momento in cui pensiamo di aver già capito la nostra vita. Si tratta di un errore comune commesso dai nostri nonni e genitori, in quanto è una delle credenze più conservatrici della nostra società. La realtà è che c'è ancora tempo per rimediare a quelli che considerate gli errori del passato. Anche se può essere più difficile raggiungere i propri obiettivi rispetto ai 20 anni (perché si hanno più responsabilità), si può sempre cambiare lavoro o avere nuovi hobby e passioni. Una delle caratteristiche della crisi dei 30 anni è il pensiero di non essere più in tempo per realizzare ciò che si è sempre sognato. Questo non solo provoca frustrazione, ma può anche portare a una mancanza di autostima e a certi atteggiamenti depressivi. Pertanto, è fondamentale lasciarsi alle spalle queste convinzioni limitanti e fare tutto il possibile per portare la propria vita sulla strada di ciò che più si desidera.
  • Pensate di non poter cambiare carriera: in molti casi la crisi esistenziale dei 30 anni negli uomini e nelle donne è preceduta dal ben noto burnout. Quando il nostro lavoro o la nostra professione non ci convince, spesso finiamo per gettare la spugna e ci limitiamo a continuare in un ambiente che non vogliamo. Questo finisce per essere un errore che può danneggiare noi e il nostro ambiente. È vero che ci sono situazioni in cui sarà molto difficile cambiare il nostro stile di vita, ma la realtà è che esistono delle vie d'uscita.
  • Crisi di coppia: molte coppie che hanno iniziato a frequentarsi a vent'anni e arrivano a trenta possono trovarsi in una crisi di coppia. Il motivo è che la maggior parte delle persone cambia molto durante i vent'anni. Inoltre, molte persone credono che se perdono il partner a 30 anni non saranno più in grado di formare una famiglia o rimarranno sole. Questa è una delle convinzioni più dannose, perché finisce per causare dipendenza emotiva in una relazione. La realtà è che, come dice la saggezza popolare, è meglio essere soli che in cattiva compagnia. Essere single a 30 anni non significa che non troverete mai l'amore o che non riuscirete mai a formare una famiglia.
  • Il momento di avere figli: i 30 anni sono un'età cruciale per le donne. Il fatto è che culturalmente molte persone hanno figli tra i  30 ed i 40 anni e per questo motivo c'è una pressione sociale di creare una famiglia in questo periodo della vita.. È di vitale importanza che i commenti e le credenze popolari non vi influenzino in questo senso. Dovreste essere voi (insieme alla biologia) a decidere quando avere figli. Prepararsi alla genitorialità è una decisione che dovete prendere indipendentemente da chi vi circonda.

Sebbene questi siano i fattori psicologi più noti che possono scatenare una crisi dei 30 anni, la realtà è che qualsiasi transizione può portare a questa situazione ben riconosciuta. Riflettendo sulla vostra integrità e identità potete vedere quanto vi siete evoluti nel corso della vostra vita. L'auto-osservazione può essere all'origine di questi problemi psicologici che insorgono durante i trent'anni.

ansia ed angoscia

Quali possono essere i sintomi della crisi dei 30 anni?

La crisi dei 30 anni è caratterizzata principalmente dal porsi domande profonde su ciò che vogliamo veramente nella nostra vita, indipendentemente da ciò che accade intorno a noi. A tal punto che la prima cosa che identifichiamo è che qualcosa non sta andando bene nella nostra vita, un fatto che scatena una certa angoscia tra gli altri sintomi.

  1. Sentire che non ci si adatta: uno dei sintomi più persistenti della crisi dei 30 anni è la sensazione di non potersi adattare al mondo esterno. Spesso le persone hanno la convinzione di non essere nel posto giusto.
  2. Vedete la vita come noiosa: iniziate a sentire che ogni giorno è uguale all'altro. La routine vi fa sentire male anche se avete tutto ciò che vi serve per essere felici.
  3. Avete il pilota automatico: la vita passa velocemente perché non vivete più nel presente. Tanto da avere la sensazione di vivere quasi come un robot.
  4. Siete sommersi dagli impegni: Credete che i vostri impegni vi stiano intrappolando in una vita che non sentite più vostra, tanto da pensare di accettare gli impegni solo per adattarsi agli altri.
  5. Non vi prendete cura di voi stessi: avete la convinzione interiore che non avete bisogno di vestirvi tanto. Di conseguenza, non ci si prende più cura di sé nello stesso modo in cui lo si faceva prima.
  6. Prendete decisioni impulsive: il disagio causato dalla crisi esistenziale dei 30 anni vi porta a prendere decisioni impulsive come cambiare lavoro o trasferirvi improvvisamente.
  7. Vi preoccupate eccessivamente di invecchiare: pensate che vi verranno delle rughe che non vi faranno apparire belli e belle come al solito a causa della vostra età.
  8. Siete interessati alla crescita personale: ora che siete in una fase più matura della vostra vita, tendete a cercare informazioni sul miglioramento e la conoscenza di voi stessi. Sebbene si tratti di un atteggiamento positivo, la realtà è che un atteggiamento eccessivo può essere limitante per la vita quotidiana.

Se vi riconoscete in uno di questi sintomi, è essenziale che iniziate ad agire su questi sentimenti. Uno dei modi per alleviare questo disagio è la terapia psicologica.

crisi 30 anni

Come gestire la crisi dei 30 anni?

Esistono alcuni metodi psicologici per affrontare al meglio la crisi dei 30 anni e tutte le pressioni che ne derivano.

  • Guardare in prospettiva: spesso siamo sopraffatti dall'idea di compiere 30 anni perché pensiamo che dovremmo aver già raggiunto molti dei nostri obiettivi. Si tratta di un pensiero che non solo può ostacolare i nostri obiettivi, ma può anche essere una convinzione molto negativa per noi stessi. Come abbiamo già detto, c'è ancora tempo per raggiungere i nostri obiettivi e propositi.
  • Vivete come volete: nonostante tutte le convinzioni o le richieste che vi vengono fatte da chi vi circonda, dovete tenere a mente che la vita è vostra e dovete farne ciò che volete davvero. Se non volete avere figli, non fateli; se volete cambiare professione o lavoro e avete il desiderio di farlo (con tutto ciò che ne consegue), prendete questa decisione. La chiave è accettare chi siamo e sapere cosa vogliamo per goderci questa nuova fase della vita.
  • Tutto ciò che hai fatto è stato utile: a volte ci guardiamo indietro e vediamo solo pensieri pessimistici sulla nostra carriera. Anche se non abbiamo raggiunto i nostri obiettivi, molte delle cose che abbiamo fatto ci hanno aiutato ad avvicinarci ad essi, anche se a prima vista potrebbe non sembrare così. “Il buio è la luce che non si vede", Albert Einstein.
  • Si può cambiare: nonostante ciò che molti credono, il cambiamento è possibile. Quindi, se volete migliorare alcuni aspetti di voi stessi che non vi piacciono, questo è il momento migliore. Invece di lamentarvi di ciò che non vi piace di voi stessi, motivatevi a fare del meglio.


I trent'anni sono un momento in cui si ha la giovinezza e la maturità perfetta per godersi se stessi e tutti gli aspetti della propria vita. Pertanto, è essenziale che non vi limitiate a credere di essere in un momento negativo o che state invecchiando. I 30 anni sono spesso una delle fasi migliori della vita.

PUBBLICITÀ

psicologi
Linkedin
Scritto da

GuidaPsicologi.it

Bibliografia

  • Clinic, W (2019). Why you might experience a midlife crisis at 30. Well Clinic. https://www.wellsanfrancisco.com/why-you-might-experience-a-midlife-crisis-at-30/
  • Edwards, R (2017). Are you having a midi-life crisis? How the stress kicks in when you tun 30. https://metro.co.uk/2017/04/03/are-you-having-a-midi-life-crisis-how-the-stress-kicks-in-when-you-turn-30-6545011/
  • Gregoire, C (2014). What science says about being in your 30s. HuffPost. https://www.huffpost.com/entry/thirtysomethings_n_6219808

Lascia un commento

PUBBLICITÀ

ultimi articoli su crisi esistenziale