Come amare se stessi...

Inviata da Fabiana Asselta · 5 lug 2022 Autostima

Ciao sono una ragazza di 22 anni e col tempo mi sto rendendo conto che metto sempre la vita degli altri al primo posto, i loro problemi diventano i miei, sono sempre molto disponibile e mi sono resa conto che molti se ne sono approffittati. Vorrei solo chiedervi un consiglio. Come posso smettere di pensare ad aiutare gli altri e mettere la mia vita, i miei obiettivi, bisogni al primo posto?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 28 LUG 2022

Gentile Fabiana,
è già un buon inizio quello di essere arrivata ad avere una buona consapevolezza su questa sua modalità relazionale che sicuramente deriva da vissuti, esigenze, bisogni di cui probabilmente non è altrettanto consapevole e che vanno perciò indagati in un percorso di psicoterapia.
Peraltro le ipotesi possono essere molteplici, partendo dal bisogno di ricevere approvazione e considerazione per deficit di autostima fino ad arrivare a quello opposto di volere gratuitamente esprimere altruismo e comportamenti prosociali.
In ogni caso, a mio parere, (parimenti a quanto accade nell'esprimere amore al/alla partner) è indispensabile la reciprocità, altrimenti alla lunga i conti non tornano ed è alto il rischio di accumulare frustrazione/insoddisfazione come credo stia capitando a lei.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

8220 Risposte

22409 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

12 LUG 2022

Ricominciando dall’ultimo posto. Esattamente da dove si è lasciata convincere di non essere abbastanza meritevole d’amore…e lavorarci un po’.

Dott.ssa Katia Blasi Psicologo a Potenza

2 Risposte

2 voti positivi

Fa terapia online

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 LUG 2022

Gentile Fabiana,
Ti rispondo subito.
"Come posso smettere di pensare ad aiutare gli altri e mettere la mia vita, i miei obiettivi, bisogni al primo posto?": Facendo pratica! L'unico modo per cambiare è praticare il cambiamento. Anche piccole modifiche al giorno nelle tue abitudini possono esserti d'aiuto. Ma quali abitudini puoi introdurre? Bè puoi iniziare pensando a quali tuoi bisogni restano insoddisfatti e iniziare a pensare a come poterli soddisfare.
Per qualsiasi cosa resto a disposizione online,
Dott.ssa Moltisanti Chiara

Dott.ssa Chiara Moltisanti Psicologo a Ragusa

56 Risposte

19 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 LUG 2022

Buongiorno Fabiana, grazie per aver condiviso con Guidapsicologi il tuo disagio. Da quello che ci racconti, mi sembra comprendere che qualcosa sia cambiato, nel tuo atteggiamento, ovvero stai prendendo consapevolezza di quelli che possono essere i 'problemi' legati al mettere i bisogni ed i problemi altrui al primo posto. Cambiare atteggiamento non è facile e non è immediato, perchè si tratta sia di modificare i comportamenti che di modificare il modo di pensare nei confronti degli altri e forse innanzitutto di te stessa. Ti potrei suggerire di rivolgerti ad uno psicologo che ti possa aiutare in questo importante cambiamento.
Resto a tua disposizione per ogni eventuale richiesta o informazione.
Buona giornata,
D.ssa Claudia Muccinelli

Claudia Elisabetta Muccinelli Psicologo a Sesto San Giovanni

11 Risposte

3 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 LUG 2022

Ciao Fabiana
Ama la vita ama te stessa e ama gli altri questa scaletta dovrebbe diventare un riferimento per ognuno di noi. È meraviglioso avere cura del prossimo e avere una visione che va oltre il nostro orticello ma questo può veramente accadere quando al primo posto delle persone di cui aver cura mettiamo noi stessi.
È una questione di umiltà:chi siamo noi per poter dare senza avere mai bisogno di ricevere?
Buona vita
MC

Dott.ssa Marilena Cellilli Psicologo a Villafranca di Verona

11 Risposte

10 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 LUG 2022

Buongiorno Fabiana, purtroppo la situazione che riporta è molto radicata probabilmente, il suo intento è lodevole e deve perseguirlo, è necessario che si prenda cura di se stessa. Purtroppo però non ci sono consigli validi se non intraprendere un percorso psicologico per poter pian piano superare questo aspetto e mettersi giustamente al primo posto. Continui così, in bocca al lupo!

Dott.ssa Erica Farolfi Psicologo a Forlì

31 Risposte

11 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 LUG 2022

Carissima Fabiana,
il nostro benessere personale è la chiave anche per essere di aiuto agli altri. Probabilmente in questo suo vissuto ha perso di vista i suoi bisogni personali, sicuramente in un percorso psicologico potrebbe capire meglio le motivazioni che l'hanno portata a mettere sempre gli altri al primo posto. E' un buon segnale che se ne sia resa conto: la consapevolezza è il primo passo verso il cambiamento. Cerchi di ascoltarsi e capire cosa fa stare bene lei.
Un caro saluto
dott.ssa Emanuela Duca

Dott.ssa Emanuela Duca Psicologo a Rovetta

50 Risposte

23 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 LUG 2022

Gentile Fabiana, quando non si riesce a concentrarsi su se stessi, è bene chiedersi se si hanno gli strumenti per farlo e se c’è un’utilità anche per se stessi ad occuparsi degli altri. Se c’è un vantaggio, per esempio garantirsi la vicinanza o l’approvazione o altro, quello evidentemente è il motivo principale che muove le azioni, ed è lì che è meglio approfondire.
Può aiutare parlarne con uno psicoterapeuta.
Un caro saluto.
Dr. Patrizia Mattioli

Dott.ssa Patrizia Mattioli Psicologo a Roma

130 Risposte

54 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 LUG 2022

Cara Fabiana,
nel mare di individualismo che questa nostra società sta innalzando sempre di più, il valore dell'altro è sicuramente uno dei tesori più rari che si possa avere.
E' innegabile, però, che quando questo comportamento ci mette sempre da parte, in ultima posizione nella nostra lista immaginaria, si incappa in spiacevoli situazioni sociali.
Svalutarsi, non riconoscere le proprie esigenze, è un problema che può causare ferite interne molto dolorose.

Trovare un equilibrio è sicuramente la cosa migliore che si possa fare, dare spazio all'altro, certo, senza, però trascurarsi!
Altrimenti anche essere utili al prossimo diventa molto meno efficace, in quanto le nostre risorse mentali saranno notevolmente limitate, così come il nostro comparto emotivo si vedrà decurtate le sue energie interiori.

Il suggerimento per mettersi al primo posto è quello di ridefinire i propri impegni e obiettivi, consiglio l'utilizzo di strumenti quali il journaling e il supporto di un esperto.
Fare un cambio di questo tipo è comunque complesso e le insidie sono dietro ogni angolo.
Ti lascio un suggerimento di lettura che spero possa aiutarti "Imparare l'ottimismo" di Seligman.

Resto a disposizione
Dott. Grazioli Adriano

Dottor. Adriano Grazioli Psicologo a Padova

51 Risposte

27 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 LUG 2022

Salve Fabiana, mi spiace molto per la situazione che descrive poichè comprendo il disagio che può sperimentare e quanto sia impattante sulla sua vita quotidiana. Ritengo fondamentale che lei possa richiedere un consulto psicologico al fine di esplorare la situazione con ulteriori dettagli, elaborare pensieri e vissuti emotivi connessi e trovare strategie utili per fronteggiare i momenti particolarmente problematici onde evitare che la situazione possa irrigidirsi ulteriormente.
Credo che un consulto con un terapeuta cognitivo comportamentale possa aiutarla ad identificare quei pensieri rigidi, disfunzionali e maladattivi che le impediscono il benessere desiderato mantenendo la sofferenza in atto e possa soprattutto aiutarla a parlare con se stessa utilizzando parole più costruttive.

Resto a disposizione, anche online.
Cordialmente, dott FDL

Anonimo-181068 Psicologo a Roma

1811 Risposte

526 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 LUG 2022

Ciao Fabiana,

Immagino la difficoltà rispetto questa consapevolezza che ha appreso. Sarebbe utile capire perché mantiene questo modo di essere e di agire, nonostante si sia resa conto che non è in linea con i suoi bisogni. Spesso dietro la tendenza a mettere sempre gli altri prima di se stessi si cela un forte bisogno di approvazione e/o paura di non essere accettati e quindi di rimanere soli. Ovviamente, bisognerebbe approfondire molti aspetti della sua storia per comprendere le sue personalissime dinamiche e un percorso psicologico non può che essere una via prediletta per questo. Se può interessarle, sono disponibile per un colloquio, anche online.

Un caro saluto,
Dott.ssa Viviana Ciavatta

Dott.ssa Viviana Ciavatta Psicologo a Mentana

33 Risposte

4 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 LUG 2022

Carissima Fabiana,
la tua non è una domanda alla quale è facile rispondere con le poche informazioni che dai nella tua lettera.
È necessario conoscere il tuo vissuto, capire da dove deriva questa "necessità" di mettere sempre i bisogni degli altri davanti ai tuoi. Capire se si tratta di bassa autostima, capire se ci sono sensi di colpa ecc.
Ti consiglio di aprirti con un professionista ed iniziare un percorso psicologico che ti permetta di guardare meglio in te stessa, per poi attuare le strategie che ti permettano di mettere al primo posto i tuoi obiettivi.
Se hai voglia di approfondire con un primo colloquio, io sono a disposizione anche on-line.
Cordialmente
dott. Rodolfo Vittori

Dott. Rodolfo Vittori Psicologo a Romans d'Isonzo

106 Risposte

70 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 LUG 2022

Cara Fabiana, quando si è abituati a mettere gli altri al primo posto può diventare complicato iniziare a pensare a sè e ai proprio bisogni. Potrebbe iniziare ritagliandosi del tempo solo per lei, in cui fa qualcosa che le piace e che la fa stare bene; provi anche a mettere per iscritto i suoi obiettivi e bisogni, potrebbe esserle di aiuto per ricordarsi che anche lei ha delle necessità personali di cui occuparsi.
Resto a disposizione, un caro saluto, dott.ssa Sara Manzoni.

Dott.ssa Sara Manzoni Psicologo a Treviglio

462 Risposte

160 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 LUG 2022

Buongiorno Fabiana,
comprendo come sia difficile per lei questa situazione. Credo che il primo passo da fare sia quello di riconoscere i suoi bisogni, così da poter mettere se’ stessa al primo posto. Si rivolga ad un professionista, in uno spazio a lei dedicato in assenza di giudizio, in modo da esplorare le sue emozioni e il suo vissuto.
Rimango a disposizione anche per una consulenza online
Un caro saluto
Dr.ssa Laura Chiuselli

Dr.ssa Laura Chiuselli Psicologo a Pesaro

93 Risposte

12 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Autostima

Vedere più psicologi specializzati in Autostima

Altre domande su Autostima

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 35550 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 20850

psicologi

domande 35550

domande

Risposte 120800

Risposte