desidero chi non mi ama e non riesco ad amare chi mi ama

Inviata da SLV · 28 nov 2017 Terapia di coppia

Salve, sono una ragazza di 26 anni, ho alle spalle una lunga relazione di 7 anni finita tre anni fa. Adesso sto con un ragazzo meraviglioso da quasi un anno, dimostra di amarmi davvero tantissimo, il problema è che prima di lui ho avuto una frequentazione di sei mesi con un altro ragazzo che ho deciso di lasciar perdere perché confuso, insicuro e pieno di paure (a sue dire) che mi faceva stare malissimo in quanto ambiguo ed incostante. Arrivo al punto del problema: non riesco ad amare davvero il mio attuale ragazzo, nonostante mi piaccia tantissimo e penso sia l'uomo perfetto per me, il ragazzo che ho sempre desiderato; non faccio che pensare al ragazzo con cui mi sono frequentata in precedenza, nonostante io l'abbia mandato a quel paese non appena lui, sapendo che io mi fossi fidanzata, ha cominciato a dire di essere stato un idiota a perdermi e a professare interesse nei miei confronti dicendo di voler stare con me..io, comunque percepivo fossero solo cavolate, perché magari non voleva stare solo, non percepivo un reale interesse e infatti scoprii che nel frattempo cercava altre. So che comunque non potevo aspettarmi chissà cosa, ma dato che stava cercando di mettere in crisi il mio rapporto dicendo di essere davvero interessato a me, questo mi è bastato a capire che non si sarebbe mai innamorato davvero di me, che mi stava prendendo in giro e che avrei rischiato di perdere una persona che invece mi stava dando tanto fin da subito. Tuttavia, non passa giorno senza che io pensi a lui, anche se gli ho detto io di sparire e l'ho bloccato ovunque (non che lui mi abbia chiamato o sia venuto sotto casa per farmi desistere e questo mi fa malissimo perché mi fa pensare che evidentemente mi stava prendendo in giro sul serio) Mi sono accorta che si sta quasi ripetendo la situazione che si creò con il mio ex storico, io stavo con lui ma pensavo ad un altro, era un mio collega nonché migliore amico, anche lui fidanzato, ma confuso in quanto diceva di provare qualcosa per me, non faceva altro che cercarmi notte e giorno, allo stesso tempo diceva di amare la sua ragazza ma che quello che provava per me lo confondeva, altro personaggio ambiguo insomma.. e che io ho sempre respinto per il bene di tutti (non c'è mai stato niente di fisico perché ho fatto in modo che non succedesse) Tuttavia ci ho sofferto come un cane, ed è assurdo perchè oggettivamente non era neanche lontanamente paragonabile al ragazzo con cui stavo all'epoca, era perfino oggettivamente brutto. In sostanza ho il dubbio di non riuscire ad amare davvero qualcuno nel momento in cui mostra e dimostra di essersi innamorato davvero di me e allo stesso tempo desidero chi mi mostra un interesse ambiguo dal quale però fuggo per paura di soffrire e perché so di aver bisogno di una persona stabile che mi dia sicurezza.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 29 NOV 2017

Gentile ragazza,
accade spesso che ci si complica la vita da soli con le proprie contraddizioni ed a volte si diventa i peggiori nemici di se stessi.
Nel suo caso sembra realizzarsi una sorta di " coazione a ripetere" per cui è spinta a commettere errori già commessi prima.
Anche la paura di amare davvero preferendo una relazione meno impegnativa può avere perciò un ruolo nella sua situazione.
Il suggerimento è di intraprendere un percorso di psicoterapia che faccia migliorare il suo livello di autostima ed elimini le sue contraddizioni interiori.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6918 Risposte

19228 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 NOV 2017

Buongiorno,
Inizierei col suggerirti di non saltare alle conclusioni giudicandoti come una persona incapace di amare, è assai più probabile che tu abbia una difficoltà a riconoscere i tuoi bisogni.
Non è scontato conoscersi quindi può sovente succedere di trovarsi in confusione.
Credo siano in essere bisogni conflittuali in te: da una parte essere amata, accettata e avere un rapporto stabile, dall'altra parte il bisogno di esplorare la curiosità, di mettere e metterti alla prova, con tutta la paura che ciò comporta.
Quindi ti suggerisco di esplorarti in sicurezza con l'aiuto di un professionista, scoprirai con l'apertura molto di più di ciò che vedi oggi
Restando in ascolto ti faccio i miei saluti.

Dott.ssa Sabina Marianelli Psicologo a Roma

122 Risposte

63 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 22900 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16550

psicologi

domande 22900

domande

Risposte 84150

Risposte