Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

stress da lavoro è sufficiente rivolgersi al medico di base?!

Inviata da simone il 14 gen 2019 Stress

buongiorno nel 2011 mi diagnosticarono una depressione ansiosa maggiore ed un disturbo da disadattamento sul lavoro con insonnia cronica che ancora perdura. La psichiatra della ulss mi disse che l'insonnia poteva anche essere una conseguenza della depressione(per 8 anni tra l'altro ho svolto le turnazioni col notturno) e viceversa che il mio poco dormire in un modo o nell'altro favoriva la depressione. Ho avuto un solo caso di attacco di panico con ricovero al pronto soccorso,e dopo qualche incontro la psichiatra mi disse che si trattava di agorafobia. Mi prescrissero lo zolpidem per l'insonnia(ancora lo prendo e benedico chi lo ha inventato) entact per la depressione(per 9mesi) e xanax per l'agorafobia(che prendo raramente in quanto esco solo per andare in azienda) A lavoro non hanno mai smesso di prendermi di mira,trovano ogni scusa(a volte ben orchestrata) per isolarmi od aumentarmi il ritmo di lavoro in modo abnorme. Non mando mai giorni di malattia in quanto anche per andare dal medico dovrei prendere lo xanax per l'affollamento di persone ed anche la stanchezza che percepisco dopo le ore di lavoro che ormai rasenta il malessere mi fa optare per il divano invece del medico.Questa situazione perdura da qualche anno ormai e mi ha cambiato anche nel fisico,la difficoltà nel trovare altri lavori,non sono specializzato ed ho 40anni mi ha chiuso in un circolo vizioso. Vi chiedo se il medico di base mi può prescrivere nuovamente la terapia a base di entact. Nel 2011 il mio medico non era molto ricettivo riguardo lo stress da lavoro e forse temendo che stessi esagerando mi inviò alla ulss dove invece mi dissero che effettivamente i sintomi erano tutti verosimilmente compatibili con il disadattamento sul lavoro e non da problemi più gravi di altra natura psichiatrica o da poca voglia di lavorare. Finora per non essere di peso a nessuno i problemi che mi creava il lavoro,sopratutto il ritmo,li ho rattoppati con lo zolpidem mischiato a biancospino passiflora ecc ecc per dormire nonostante il nervosismo e l'ansia almeno 6-7 ore anche discontinue. L'unica cosa che ho risolto è di logorarmi e di far credere all'azienda che tanto a loro non cambia nulla visto che lavoro come un asino da soma e non mi assento mai. Visto che i problemi sono sempre gli stessi è possibile,almeno inizialmente poi si valuterà con il medico di base, riprovare con la cura di entact senza rivolgersi ad uno psichiatra del servizio sanitario locale?!Questa volta vorrei anche chiedere io un periodo di assenza per malattia,invece dei canonici 15 giorni che mi diedero all'ulss 7anni fa, spiegandomi che è una precauzione per vedere come reagisco ai farmaci, in quanto era la prima volta in vita mia che assumevo sostanze psicotrope. Anche perchè a quel tempo avevo 32anni,ed i problemi con l'azienda erano iniziati da 2-3 anni,ma ora come ora mi sento al limite e dubito che solo i farmaci facciano qualcosa,se non gli si associa un congruo riposo. Voi cosa ne pensate?!

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Buongiorno,
lei può tranquillamente rivolgersi al medico di famiglia per farsi dare lo psicofarmaco. Ma il problema qui è un altro. E cioè che lei non può prendere psicofarmaci tutta la vita e comunque hanno una efficacia limitata in quanto l'ansia è sempre presente infatti afferma di uscire solo per andare al lavoro e quando deve andare dal medico di famiglia le viene l'ansia. Sono d'accordo col fatto che i suoi sintomi siano determinati dallo stress lavorativo, ma ritengo altresì che si possa intervenire per limitare questi sintomi. Sto parlando di intraprendere una psicoterapia con uno psicologo della sua zona o presente su questo sito ma che usi Skype. Lei è ancora giovane, se lo conceda!
Mi faccia pure delle domande se ne ha bisogno!

Dott. Angelo Feggi - Psicoanalista Genova

Dott. Angelo Feggi Psicologo a Genova

474 Risposte

712 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Caro Simone,
lei può riprendere tranquillamente, tramite il suo medico di base, lo psicofarmaco indicato. Ma non è questo il punto. Il punto è che lei afferma di non uscire più se non per andare al lavoro e anche andare dal medico di base è una tortura perché c'è la cosa e questo le genera ansia. Io mi chiedo: è vita questa? Sicuramente i sintomi, come le hanno detto, sono dovuti al lavoro, ma sono molto invalidanti e lei non può continuare a prendere psicofarmaci per tutta la vita. Che comunque hanno una efficacia limitata visto che l'ansia perdura.
Lei ha 40 anni quindi è ancora giovane. Si conceda una psicoterapia con un buon psicoterapeuta al fine di arginare quanto è più possibile l'ansia che non le permette di uscire se non per andare al lavoro e poter dormire più tranquillamente senza prendere niente. Può rivolgersi ad uno psicologo della sua zona o presente sul sito ma che usi Skype. Si faccia questo regalo per poter cambiare radicalmente vita.
MI faccia pure delle domande se ne ha bisogno!

Dott. Angelo Feggi - Psicoanalista Genova

Dott. Angelo Feggi Psicologo a Genova

474 Risposte

712 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buonasera Simone
Nella mia esperienza ho seguito diversi casi come il suo, e a mio avviso la figura dello psicologo accanto a quello del medico di base/ psichiatra é fondamentale. Questo in quanto non é sufficiente prendere un farmaco per allontanare il “ disagio” percepito in ambito lavorativo o per tollerare “ l’isolamento e le prese in giro” che lei racconta. Obiettivamente in base agli elementi che porta a me pare che vi sia un problema piuttosto rilevante nel suo ambito lavorativo che incide drasticamente sul suo benessere fisico e psicologico. Come psicologa forense ho seguito molti casi come il suo.
Se desidera un ulteriore confronto non esiti a contattarmi.
Dott.ssa Nicolini Fabiana

Dott.ssa Fabiana Nicolini Psicologo a Bologna

124 Risposte

42 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Simone, mi dispiace per la sua problematica, ma noi non siamo qualificati a dare un parere sui farmaci. Il medico di famiglia può prescrivere qualunque cosa, bisogna però vedere se ha competenze adeguate in merito. Personalmente non mi rivolgerei mai
per problemi psichici al medico di base se non per la conferma di una ricetta. Sono inoltre contrario all'uso di più farmaci, ed anche mischiare farmaci con terapie naturali vuol dire non avere consapevolezza che le terapie naturali possono essere efficaci se si hanno conoscenze adeguate. Ad esempio l'insonnia può essere contrastata "solo" con la melatonina, la valeriana ed il magnesio. Però la melatonina va presa in dosi alte, non 1-2 mg come si trova in farmacia. Occorre quindi rivolgersi ad un medico esperto in terapie naturali, o naturopata esperto di problemi psichici. Personalmente uso la naturopatia in collaborazione con un medico olistico per i miei casi. Se desidera saperne di più può contattarmi. Un cordiale saluto
dr. Leopoldo Tacchini

Dott. Leopoldo Tacchini Psicologo a Firenze

794 Risposte

323 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Stress

Vedere più psicologi specializzati in Stress

Altre domande su Stress

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19300 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15550

psicologi

domande 19300

domande

Risposte 78250

Risposte