Perché piango e tremo anche per cose inutili?

Inviata da Lillymarsh · 13 gen 2022 Ansia

Salve a tutti, sono una ragazza di 20 anni e da un'anno a questa parte ho notato un mio comportamento molto strano.
Quando mi trovo in situazioni anche solo leggermente emotive, piango, escono le lacrime, anche se non vorrei farlo.
Ho sempre pensato di essere una ragazza sensibile ma soprattutto forte, ne ho passate tante e non ho mai pianto, anzi, ma ultimamente è così, anche solo per esprimere un mio stato d'animo o un mio essere, quindi parlando di me, piango, oppure vengo sgridata, piango.
E il tutto non finisce qui, penso che sia correlata anche ad un'altra cosa, cioè il mio tremare.
Quando mi trovo in situazioni leggermente stressanti o con troppe emozioni tremo. Non sempre e non mi darebbe fastidio se non fosse che la cosa, quando succede, diventa ingestibile.
Vi faccio un esempio: ieri sono andata in un bar con delle amiche e dei ragazzi si sono avvicinati e poi ci hanno invitato al tavolo... ecco, da quando si sono avvicinati finché non sono andata via, tremavo, continuamente.
Un'altro esempio è che quando scrivo con qualcuno che mi piace, ad un certo punto inizio a tremare.
Non so che fare.
Vi prego vorrei qualche consiglio per smettere perché se come penso sono le emozioni, non riesco più ad essere trascinata da esse.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 14 GEN 2022

Cara Lilly,
il nostro mondo emotivo è molto complesso e a volte può presentarsi come un fiume in piena che non riusciamo ad arginare. Il consiglio che sento di darle é di comprendere come mai alcune situazioni relazionali suscitano in lei queste reazioni, partendo proprio da queste tante cose difficili che scrive di aver affrontato.

Un dolcissimo saluto
Dott.ssa Valentina Rea

Dott.ssa Valentina Rea Psicologo a Pomigliano d'Arco

44 Risposte

27 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

18 GEN 2022

La sua è una semplice monofobia che si rappresenta come ansia da prestazione in situazioni emotivamente stressanti con la rappresentazione fisica del tremore.Poche sedutee di terapia strategica e la sua trappola psicologica verrà risolta e smetterà di tremare.
Rimango a sua completa disposizione!
Dott.Fabio Nesi

Dott. Nesi Fabio Psicologo a Scandicci

14 Risposte

3 voti positivi

Fa terapia online

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 GEN 2022

Lilly,
Sei una ragazza sensibile.
Questa tua sensibilità è un dono ma allo stesso tempo ti fa soffrire.
Non trattenere ciò che ti fa stare male.
Resto disponibile se vorrai crearti uno spazio tuo personale di ascolto e supporto.
Cordiali saluti.

Dott.ssa Margherita Romeo

Dott.ssa Margherita Romeo Psicologo a Roma

1788 Risposte

553 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 GEN 2022

Cara Lillymarsh,
mi sembra di capire che in situazione emotive, che ti espongono in un certo senso, tu abbia queste reazioni incontrollabili e incontrollate, di pianto e tremori; per come li descrivi fin qui, credo che un percorso di terapia breve strategica possa esserti d'aiuto, in breve tempo, a risolvere il problema e a trovare delle strategie pratiche per poter affrontare situazioni simili nel futuro, senza paura.
Resto a disposizione in studio e online
Un caro saluto

Dr.ssa Maria Beatrice Brancati

Dott.ssa Maria Beatrice Brancati Psicologo a Padova

377 Risposte

95 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 GEN 2022

Gentile,
mi sembra di capire che lei sia passata da una situazione in cui si sentiva una persona forte e, pur avendone passate tante, non piangeva, ad un momento della sua vita in cui, se parla di sé, se deve fare la conoscenza di qualcuno, se viene sgridata, le viene da piangere e/o trema.
Il tremore e il pianto sono l'espressione di un'emotività che non trova modo di emergere in maniera diversa e sinceramente posso immaginare quanto si senta turbata e invalidata da tutto questo sentire incontrollato.
Se dice, inoltre, di aver passato dei brutti momenti e di non aver mai ceduto, potrebbe essere che, l'accumulo dei vissuti di allora, abbia trovato modo di emergere in questo momento. Le consiglio di provare a intraprendere un percorso di consultazione psicologica, questo le permetterebbe di trovare un canale di espressione delle emozioni controllato, in cui non sono loro a trascinarla, ma è lei a riconoscerle e prendersene cura, permettendo nel breve periodo la scomparsa dei sintomi e per la vita la capacità di autogestirsi senza che compaia altro.
Le mando un caro saluto e la incoraggio a non perdersi d'animo e resto a sua disposizione per consulenze online.
Dott.ssa Simona Delli Santi
di "Una Stanza per Sé: servizi per il benessere psicologico"

Dott.ssa. Delli Santi e Dott. Cinieri Psicologo a Oria

186 Risposte

114 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 GEN 2022

Buongiorno Lillymarsh, ho letto con attenzione ciò che ha scritto e sono rimasto notevolmente colpito dal suo racconto. Vivere il quotidiano con quello che descrive immagino sia angosciante e anche spaventoso. Mi viene in mente che nonostante lei sembri una ragazza piena di vita, questo possa portarla ad una chiusura e all'isolamento. Posso solo immaginare la sofferenza che ne deriva!
Il mio consiglio è quello di affrontare una percorso di tipo dinamico con il fine di comprendere il motivo per il quale accade questo, un trauma? Una serie di traumi? Un vissuto emotivo? Concause? Quale che sia il motivo il suo percorso deve fornirle il necessario sostegno per affrontare queste difficoltà e far venire meno le ansie che le limitano la possibilità di una vita serena e vissuta a pieno.

Dott. Andrea Brizzi

Dott. Andrea Brizzi Psicologo a Velletri

60 Risposte

31 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 GEN 2022

Cara Lilly,
Le nostre emozioni e le sensazioni che percepiamo nel corpo sono lì per dirci qualcosa se siamo disposti ad ascoltarle. L’essere forti non significa non provare emozioni o non piangere, anzi!
L’aiuto di un esperto ti potrebbe accompagnare nell’esplorazione delle tue emozioni e ti potrebbe aiutare a gestirle.
Grazie per la tua condivisione
Un caro saluto
Dottssa Giulia Bellini

Dott.ssa Giulia Bellini Psicologo a Signa

13 Risposte

10 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 GEN 2022

Lilly,
ho provato tanta commozione e tenerezza nell'accogliere questa tua preziosa emotività. So che per te ora questa risposta emozionale alle situazioni che vivi è pressoché invalidante: non riuscire a trattenere le lacrime o sentire che il proprio corpo sfugge al controllo e contraendosi inizia a tremare come la terra in preda al terremoto ha il suo notevole peso. Ma credo che ti stia comunicando qualcosa. Nella richiesta quì riportata hai mostrato timidamente dei preziosi indizi: la tua sensibilità e l'aver affrontato situazioni poco felici sono elementi di non poco conto che anzi, potrebbero rivelarsi delle importanti chiavi di lettura. Non sminuire le tue lacrime, non trattenerle perchè con molta probabilità dentro hai un mare in tempesta e arginarlo potrebbe crearti ancora più instabilità. Piuttosto mettiti in suo ascolto e comprendi cosa lo agita. Ovviamente non dovrai farlo da sola, la vicinanza di una presenza competente, quale quella di uno psicologo ti aiuterà a decifrare il tuo mondo emotivo trovando così nella sensibilità ora disfunzionale un modo per regolare le tue emozioni.
Io resto a tua disposizione, anche per un percorso insieme.
Ti abbraccio cara.
Dott.ssa Guercioni Clarissa

Dott.ssa Clarissa Guercioni Psicologo a San Benedetto del Tronto

398 Risposte

153 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Ansia

Vedere più psicologi specializzati in Ansia

Altre domande su Ansia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 36450 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 21250

psicologi

domande 36450

domande

Risposte 124150

Risposte