Perché non riesco più a studiare e piango di continuo?

Inviata da Anna il 1 dic 2014 Crisi esistenziale

Salve sono una ragazza di 18 anni all'ultimo anno di liceo scientifico. Non sono mai stata molto brava a scuola, ho scelto questa scuola perché amavo la matematica alle medie ma le cose sono cambiate..l'anno scorso ho fatto uno sforzo e sono riuscita a passare l'anno ma adesso non so che mi prende. Apro il libro, leggo ma mi sembra di non capire nulla. Ho moltissime cose arretrate, impreparati in quasi tutte le materie e tutto questo perché quando apro il libro inizio a prendermi di ansia, nervoso..non so perché! A volte piango anche e chiudo tutto. Ma questa rassegnazione mi costa cara perché poi la notte finisco per non dormire. La mattina a volte invento scuse per non andare a scuola ma ultimamente penso che mia madre l'abbia capito.. Inizialmente pensavo fosse il fatto di essermi fidanzata che mi distraesse ma il mio ragazzo non interferisce proprio..i pomeriggi che non usciamo sto a casa a non fare nulla quando potrei studiare, fisso il vuoto ... Non voglio ritirarmi, dove andrei senza diploma? Non so se cambiare scuola..aiutatemi perfavore perché tutto ciò mi causa ansia per tutto il giorno.. Grazie in anticipo!

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Cara Anna
esci da questo "sonno autoipnotico" che ti sei creata e che ti fa pensare di rinunciare proprio nel momento in cui l'obiettivo sta per essere raggiunto.
L'obiettivo è il diploma.
Certo che devi diplomarti a questa scuola; è quello che hai voluto ed è quello per cui tanto hai lottato fino ad ora.
Sono certa che è quello che tu vuoi.
Allora cosa è successo? Secondo me sei "semplicemente" persa nell'arretrato di studiare ed, avendo fatto un enorme accumulo, ora hai le crisi d'ansia e non sai da dove ripartire.
Riparti da te e dal reale: rimetti in ordine, fai un piano, una sorta di gerarchie di materie, chiedi ai professori di aiutarti e fai dei "mini piani di studio" per ogni materia. Poi fatti interrogare. Chiedi al tuo ragazzo di evitare le uscite il pomeriggio (il motivo è che devi studiare).
Metti in atto La volontà e una forte determinazione (se farai questo credo che le crisi d'ansia ti passeranno; penso siano crisi dovute a noia, stress e inconcludenza e seguite da sensi di colpa e sensi di inadeguatezza).
Dimostra la voglia di recuperare in tutti i modi.
Se farai questo il tuo sforzo costruttivo sarà notato e sarà premiato.
Il tuo primo premio sarà vedere che la tua intelligenza funziona.
... Dai prova...e non dire che "non ce la fai" ..questa è la tua prima autosuggestione "malefica" che ti ostacola...non darle peso, non considerarla proprio e procedi nella pratica.
Coraggio!
Un caro saluto
Dott. Silvana Ceccucci Studio in Ravenna

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

6695 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Ti consiglio di parlarne chiaramente con la tua famiglia e chiedere un aiuto nel superare questo blocco Senz'altro, oltre ad un aiuto concreto di ripetizioni durante le vacanze di Natale(ottima occasione per rimettersi in pari), può essere utile un sostegno psicologico per imparare a gestire l'ansia e il panico. Situazioni come la tua sono frequenti e si possono ricollegare alla paura dell'esame finale che sottende la domanda: e dopo cosa farò? Hai tutte le potenzialità per vedere la tua strada, ora c'è un po' di nebbia, nell'attesa che venga il sole dobbiamo evitare che tu batta contro un albero. Tanti cari auguri, Dottssa Rosanna Tartarelli

Dott.ssa Rosanna Tartarelli Psicologo a Lucca

113 Risposte

78 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gent.ma Anna
molto probabilmente la tua crisi sarà dovuta all'avvicinarsi della fine del percorso di studi. Capita spesso,stai tranquilla,la fine di un percorso e il pensare di dover sceglierne un altro ,lavoro o università che sia,potrebbe implicare preoccupazioni e agitazione. Parlane con la tua famiglia, condividere queste emozioni potrebbe aiutarti .
Se però questo periodo si prolunga tanto e proprio non riesci a studiare, c'è qualcosa che ti blocca e se non riesci a capire cosa in quel caso potresti chiedere aiuto ad un professionista .
Un caro saluto
Dott.ssa Daniela Ciccarelli

Dott.ssa Daniela Ciccarelli Psicologo a Pozzuoli

11 Risposte

7 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Anna, prenderai il tuo diploma stai tranquilla. E' tutta quest' ansia che si auto alimenta in questo circolo vizioso a renderti cosi' faticoso stare sui libri e pensare in modo piu' sereno. Forse potrebbe esserti di aiuto studiare in compagnia di un'amica o prendere un periodo di ripetizioni per non trovarti da sola ad affrontare il nemico libro. E' accaduto qualcosa nella tua vita, come un cambiamento, che ti ha assorbito energie e turbata emotivamente? un saluto, D.ssa Ilaria Beltrami, Psicologa Clinica-Roma

Dr.ssa Ilaria Beltrami Psicologo a Roma

76 Risposte

109 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Anna,
uno psicoterapeuta inizialmente valuta i motivi dei suoi insuccessi, tra questi potrebbe anche esaminare tramite specifici test il suo livello intellettivo. Il livello intellettivo è in relazione al successo lavorativo e scolastico in relazione alle scelte fatte
dr Paolo Zucconi sessuologo clinico e psicoterapeuta comportamentale in friuli venezia giulia

Dr. Paolo G. Zucconi (sessuologia clinica & Psicoterapia) Psicologo a Udine

1087 Risposte

1551 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Crisi esistenziale

Vedere più psicologi specializzati in Crisi esistenziale

Altre domande su Crisi esistenziale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15250

psicologi

domande 19700

domande

Risposte 77200

Risposte