Perché piango spesso?

Inviata da Wen · 11 nov 2019

Salve, sono una studentessa fuorisede e sarei curiosa di sapere perché spesso, fin da quando ancora vivevo con i miei genitori, spesso piangevo inutilmente. Ho manifestato inizialmente queste crisi di pianto nel momento in cui dovevo confrontarmi con i miei genitori (con cui ho comunque un ottimo rapporto, nessun problema né economico né famigliare) i miei parenti oppure avevo dei piani che venivano scombussolati. Da fuorisede (trovandomi a vivere da sola ed entrando in una prima relazione stabile, ormai da due anni) spesso noto che queste crisi sono aumentate.
Le ultime ho notato che si sono manifestate:
1. Nel momento in cui ho dovuto comunicare ai miei genitori la necessità di cambiare corso di studi, nonostante sapessi già che di sicuro per loro non sarebbe stato un problema.
2. Nel momento in cui il mio ragazzo non ha voluto che pubblicassi la prima foto fatta insieme sui social
3. Quando il mio ragazzo ha "litigato" (per dire, ha fatto notare con toni coloriti ad un signore che ci era passato davanti un fila, facendo un po' una scenata) in un locale del centro.
Questi sono tre esempi, a cui possono sommarsene altri di minore rilievo in cui manifesto crisi di pianto, come la prima volta che con il mio compagno mi sono trovata davanti al suo attacco di panico che non voleva farlo muovere di casa, per ogni esame non passato il pianto è assicurato, così come in qualsiasi momento io debba far valere le mie ragioni.
Il problema è che spesso se mi si dice di non piangere, o ripenso al fatto successo, o mi si sottolinea che non debba piangere per cose di così poco conto spesso ricomincio o piango ancora di più.
Spesso tento di trattenerlo, perché mi sento una stupida a piangere per certe scemate, ma quando comincio a sentirlo dentro spesso non c'è niente che possa fermarlo se non allontanarsi dalla situazione e non pensarci più.
Vorrei tanto eliminare questo problema, perché ai miei occhi mi sembra di essere debole a piangere per cose simili e vorrei sapere perché succede.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 12 NOV 2019

Salve Wen,
probabilmente questi pianti frequenti indicano una forte sensibilità nonchè uno stato emotivo sempre allerta.
Tuttavia può succedere che le lacrime sostituiscano le parole che non riusciamo a dire. Se così fosse dovremmo chiederci come mai e cos'è che impedisce questa esternazione verbale.
P.S. Molte persone lamentano e soffrono del contrario, ovvero dell'incapacità di saper piangere.
Provi a rivolgersi da un professionista, spero di esserle stato utile in questa breve lettura del suo caso.
un saluto

Dott. Yari ferrone, Psicologo in L'Aquila e Sulmona

Dott. Yari Ferrone Psicologo a L'Aquila

11 Risposte

4 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17250

psicologi

domande 24700

domande

Risposte 88150

Risposte