Non puoi recarti in nessun centro?
Trova uno psicologo online
Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Mia madre manipola mio padre

Inviata da C. il 21 feb 2015 Terapia familiare

Sono una ragazza di 22 anni e mi trovo in una situazione che mi sembra insostenibile. Tempo fa mia madre ha tradito mio padre, lui lo sa anche se non ha le prove concrete per accusarla. Da quando mio padre sa dell'accaduto, mia madre mi sta usando come "scudo" tra lei e lui e lo manipola continuamente mettendolo contro di me per evitare di affrontarlo. Mio padre, che è una persona fedele ma anche ingenua, è completamente plagiato da lei che gli racconta anche bugie (ad esempio gli ha raccontato che le ho rubato il bancomat) pur di metterci contro con qualsiasi pretesto. Mi sta rendendo la vita un inferno e si sta facendo odiare, tra l'altro in un momento della mia vita delicato in quanto sto per laurearmi e devo decidere cosa fare in seguito. Penso che il tutto sia dovuto al fatto che io so molte cose sui tradimenti che mio padre non sa, essendo sempre stato al lavoro e quindi assente in casa e nella quotidianità. Io invece proprio per la presenza vicino a mia madre mi sono accorta di tutto fin da subito. Da ciò deduco che mia madre mi veda come un potenziale pericolo considerando che potrei andare a dire tutto a mio padre in qualsiasi momento e sospetto che la sua intenzione sia che io me ne vada di casa, cosa che sto comunque valutando vista la situazione. Non penso che mia madre voglia salvare il matrimonio, penso che stia mirando alla separazione ma allo stesso tempo vuole rimanere a casa nostra, e sa che se mio padre sapesse tutto la caccerebbe a calci. Non è facile spiegarsi qui ma spero di essermi resa chiara. Questa situazione mi sta facendo diventare matta, soprattutto la delusione nei confronti di mia madre non solo per i tradimenti ma per come si sta comportando ora con me che sono sua figlia. Il tutto è aggravato da mio padre che non riesce a capire il gioco di lei e forse per difendere il suo matrimonio preferisce credere alle sue parole. Inoltre mia madre quando lui è a casa si mostra come la moglie/madre perfetta quindi per lui è difficile rendersi conto. Cosa dovrei fare? Sto andando da una terapeuta ma mia madre la teme perché sa che ha capito il suo gioco malato e teme che mi spinga a dire qualcosa a mio padre, quindi l'ha convinto a non finanziarmi più la terapia dicendogli che non ne vede i risultati positivi e che sta buttando via i soldi. Io ne avrei chiaramente molto bisogno.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Carissima Sofia
davvero mi sento vicina a te e penso che tu ti trovi in una situazione difficile e molto dolorosa in quanto figlia.
Ora però, ti prego di fare una cosa importante e cioè provare a sganciarti completamente da questa situazione e concentrarti sulla tua imminente Laurea e scelte future.
La situazione poi tornerai ad affrontarla con maggiore chiarezza in un secondo momento.
Metti un freno a tua mamma con molta decisione dicendole di non metterti in mezzo e di autogestirsi.
Purtroppo l'amarezza della cosa ti sarà ancora presente ma il fatto di essere decisa in percorsi tuoi ti darà sollievo.
Comunque vada la vita dei tuoi genitori, mantieni i contatti con entrambe e pure seguendo il tuo cuore tieniti vicina a chi ti è più affine. Pretendi però da entrambe molto rispetto e soprattutto chiarezza interiore e di giudizio.
Dai sempre avanti e sempre forte!
Un caro saluto
Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicoterapeuta in Ravenna

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

6836 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Ho solo mia nonna (paterna) che mia madre odia quindi ha convinto mio padre che non deve lasciarmici andare. A quanto pare mi toglie pure le vie di fuga

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Sofia, purtroppo situazioni come la tua non sono rare. Tua madre sta manipolando tutti, e voi glielo permettete. Se tuo padre non capisce o fa finta di...non è più un problema tuo. I tuoi genitori li devi valutare non più come tali, ma come una coppia, arrivata ormai ad un punto cruciale della loro vita. Tu hai la tua VITA davanti. Non devi permettere a nessuno di distoglierti dai tuoi scopi, visto anche il momento della laurea vicino. Hai parenti o amici che ti possano ospitare? Per me sarebbe importante un allontanamento fisico. Devi sottrarti a tua madre. Non facendo più da cuscinetto fra loro due, li costringerai ad un rapporto più diretto. Finché starai con loro ti presterai, tuo malgrado, ad una triangolazione che non è benefica per nessuno. Auguri!

Dott.ssa Annalisa Lo Monaco Psicologo a Roma

551 Risposte

784 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia familiare

Vedere più psicologi specializzati in Terapia familiare

Altre domande su Terapia familiare

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16000

psicologi

domande 20650

domande

Risposte 80300

Risposte