Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Ho 32 anni e non riesco ad uscire dall'ansia nonostante la terapia

Inviata da Balestri Gian maria il 19 ott 2016 Ansia

È due anni che soffro di ansia generalizzata e sono quasi due anni che sono in cura da uno psicologo psicoterapeuta ma purtroppo non riesco ad uscirne.....mi sembra che tutto si sia fermato e come vivere in un incubo ma senza riuscire a svegliarsi ho passato tutte le paure possibili: inizialmente quella di avere un problema fisico poi quella della depressione che tuttora mi è rimasta quasi una fobia, la paura di guidare andare a cena, comunque tutte bene o male passate le uniche rimaste sono depressione e perdita di controllo, di sprofondare di mollare in mezzo anche depersonalizzazione! tutto perché dentro di me c'è ancora un nodo indefinito che non mi fa vivere con serenità! il mio percorso mi ha fatto analizzare tutti i campi della mia vita ma sinceramente non ho trovato nulla di particolare però in compenso ho lavorato molto su me stesso! in pratica la teoria la conosco alla perfezione! ma i risultati non sono soddisfacenti! non so perché sia così difficile! premetto che mi è esplosa dopo anni di sofferenzaa padre ammalato di alzaimer con successiva morte....zio quasi come un padre deceduto cambio lavoro successioni varie morte nonno operazione ad un piede con più di un anno di costretto riposo dallo sport! tutto questo in 4 o 5 anni! ma con lo psicologo che mi ha dato consapevolezza di tutto questo! ma io non ne vengo fuori! sono molto stanco molto spossato fisicamente con malesseri vari mi sento distrutto ed è anche per questo che penso a depressione ma il mio terapeuta lo esclude da sempre! ma la pulce mi rimane lo stesso! Ma in mezzo a tutto questo mi sono nati anche due splendidi gemellini ed è anche per questo che non sopporto di non stare bene! scusate la scrittura e la lunghezza ma non potevo essere più breve! ma cosa posso fare di più di non essermi fermato davanti a nulla di tutto questo portando avanti una vita dall'esterno normale è essere andato subito da uno specialista?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Gian Maria,
l'ansia può diventare molto invalidante proprio come sta capitando a lei, oltre a indagarne le cause, si possono imparare delle strategie per gestirla. Tenuto conto che due anni di psicoterapia sono un periodo abbastanza lungo, avrebbe già dovuto riscontrare dei benefici sostanziali, soprattutto in riferimento alla diagnosi che ha ricevuto (fermo restando che sia stata formulata dal terapeuta). Di tutti questi dubbi che lei ci sta riportando, dovrebbe parlarne direttamente con il suo psicoterapeuta e valutare con lui opzioni alternative al percorso che sta seguendo, come quella di cambiare indirizzo psicoterapico o eventualmente lo stesso specialista. Sebbene abbia fatto un buon lavoro su se stesso attraverso questo percorso, è possibile infatti che l'approccio utilizzato del suo psicoterapeuta non stia funzionando adeguatamente per la sua ansia.

Dott.ssa Shara Mancini, Psicologa

Dott.ssa Shara Mancini Psicologo a Frascati

1 Risposta

4 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Gian Maria,
i due anni di psicoterapia che lei ha fatto, sicuramente le sono serviti per superare le diverse fobie che ha citato e per aumentare di molto le sue consapevolezze.
Anche relativamente ai disturbi di ansia penso che abbia fatto notevoli progressi perchè l'obbiettivo di una psicoterapia, a mio parere, non è di far scomparire l'ansia ma piuttosto far sì che essa non blocchi le normali attività della persona.
Quanto alla depressione, penso che lei non soffra veramente di questa patologia e quindi non abbia una vera e propria depressione bensì la "paura della depressione".
Anche questa paura può essere superata accettandola ma senza farsi bloccare dal condurre una vita attiva con il lavoro, lo sport e il crescere insieme a sua moglie i suoi splendidi gemellini.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6614 Risposte

18515 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buonasera Gian Maria,
da quello che ha descritto anche io escluderei la depressione vera e propria. Poi, si potrebbe trattare di uno stato depressivo (dunque transitorio), ma questo è un altro discorso. Non sono d'accordo sul discorso che, dopo due anni di psicoterapia, bisogna aspettarsi un qualche risultato. Magari la lunghezza della terapia potesse predire anche un minimo miglioramento. La mia sensazione è che questa terapia non la stia "sorprendendo" o, quantomeno, non stia sorprendendo il suo sistema (almeno finora). Nel senso che, sembra, il percorso clinico sia stato controllato dalla sua modalità di gestione emotiva (l'ansia, essendo un costrutto di emotività anticipatoria, ha proprio bisogno di predire il futuro, per cercare di controllare ciò che ci si aspetta di negativo) e non abbia avuto la possibilità di perturbarla. Non credo neanche dipenda dal modello della collega, piuttosto le chiedo se il rapporto con questa terapeuta è clinicamente significativo. Si trova bene in quel setting? Ha timore di condividere con la collega qualche informazione rilevante? Si sente protetto, rassicurato ed accolto? Le riletture della collega le percepisce "vere" emotivamente? Le da delle letture diverse da quelle che lei stesso (o qualcun altro) si è sempre dato? Insomma, informazioni di questo tipo sono rilevanti per poter capire se il setting attuale è quello migliore e funzionale per lei (e non, dunque, in assoluto). Infine, la consapevolezza si può ottenere anche in 5 minuti di psicoterapia (ad es., l'ansia viene letta come un allarme sul timore di un giudizio esterno). Per spiegare e comprendere questo bastano appunto 5 minuti. Il problema e la difficoltà (sia per il terapeuta che per il paziente) è la comprensione emotiva, ovvero quando la spiegazione consapevole viene integrata e diventa procedurale (automatica ed implicita).
Buona fortuna
dott. Massimo Bedetti
Psicologo/Psicoterapeuta
Costruttivista-Postrazionalista Roma

Dott. Massimo Bedetti Psicologo/Psicoterapeuta Psicologo a Roma

677 Risposte

980 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Gian Maria,
comprendo la Sua stanchezza, soprattutto per non avere raggiunto uno stato di salute emotiva sufficientemente buona. Penso che l'elemento disfunzionale principale del Suo disagio sia l'ansia; la depressione semmai è un elemento secondario che sopraggiunge in seguito alla spossatezza e allo scoramento che Lei prova. Un percorso psicoterapeutico per sua natura può essere lungo a volte faticoso ma se fatto bene ( come penso Lei stia facendo) alla fine produttivo e risolutivo. Semmai provi a ribaltare il Suo punto di vista: magari dal momento che il Suo corpo continua a farle vivere ansia, forse Le sta suggerendo che ancora qualche ambito della vita (eventi, bisogni, desideri, aspettative) non è stato affrontato in maniera sufficientemente approfondita.
Cordiali saluti,

Riccardo Gaglio, psicologo e psicoterapeuta Palermo.

Dott. Riccardo Gaglio Psicologo a Palermo

27 Risposte

34 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Caro Gian Maria,
a volte il percorso può essere abbastanza lungo soprattutto se l'ansia che sente pervade numerosi campi della sua vita e non è circoscritta. In questo percorso pare che lei sia riuscito a comprendere molte cose di sé e a operare diversi cambiamenti. Forse si tratta ora di lavorare sui motivi che ancora non le rendono possibile vivere senza questa ansia continua.
Ne ha parlato con il suo terapeuta?
Rimango a disposizione.
Cordialmente,
Annalisa Anni
Psicologa Psicoterapeuta Padova

Dott.ssa Annalisa Anni Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Padova

505 Risposte

914 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Ansia

Vedere più psicologi specializzati in Ansia

Altre domande su Ansia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19350 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15550

psicologi

domande 19350

domande

Risposte 78350

Risposte