Esistono modi per uscire dalla propria impasse?

Inviata da Xxx98 · 27 mag 2022 Autorealizzazione e orientamento personale

Salve, sono una ragazzo di (quasi) ventiquattro anni, il quale si ritrova in un periodo della propria vita privo di ogni speranza nei confronti del proprio futuro. Ciò a cui alludo è l'aspetto lavorativo, poiché lo stesso è diventato un qualcosa di decisamente incerto. Ora, so bene di non essere l'unica persona esistente al mondo sprovvista di un impiego, la situazione attuale non è certamente una delle più confortevoli, anzi, tuttavia vedermi in questo stato, impotente e senza alcun "piano" (o idea) mi sconforta non poco.


Attualmente vivo gran parte delle mie giornate sottomesso da questa impasse mentale che non riesco a "debellare" e ciò, come detto poc'anzi, riguarda il mio futuro lavorativo: non so né quale strada intraprendere né come muovermi per risolvere la seguente situazione. Ho provato a fare una sorta di introspezione personale, di osservare cosa possa incuriosirmi/piacermi(sempre in relazione al lavoro), se esiste fondamentalmente un "qualcosa" in cui il sottoscritto possa esser predisposto, una strada a me congeniale, ma nulla. Nulla. O, per meglio dire, in questo "viaggio personale" ho solo riscontrato quelle vecchie passioni, piaceri e interessi che solo il tempo mi ha fatto ben comprendere di non poter realizzare: nella fase adolescenziale mi "immaginavo" a compiere un'attività lavorativa legata alla scrittura(non so cosa nello specifico), ma poi ho capito di non avere né il talento né le risorse economiche adatte; gli studi intrapresi non erano adatti alle mie esigenze e, purtroppo, l'ho compreso troppo tardi; mi piace leggere un po' di tutto (fumetti, libri...) e non riesco a pensare ad essa a qualcosa che vada più di un semplice hobby; ho provato a riflettere su altre professioni cercando di essere più elastico mentalmente...ma niente.
Da un po' di tempo a questa parte aveva anche considerato l'idea di iscrivermi all'università, però, oltre a non aver ben chiara la facoltà, non dispongo di mezzi economici, quindi mi tocca scartare anche quest'idea.

Inizialmente, comunque, non sono stato a girarmi i pollici. Nonostante la confusione, il "non saper come superare questa situazione", mi sono dato alla ricerca di un impiego nella mia zona e quindi alla ricerca uno spiraglio di luce per ottenere la mia indipendenza economica e professionale, ma, ahimè, tale soluzione non è stata certamente il massimo della vita, anzi. Molti mi hanno promesso lavoro con la solita frase trita e ritrita: "Ti faremo sapere, non preoccuparti!". Il solito "slogan" che si commenta da solo.

Da un lato, però, una parte di me pensa che tutto ciò non sia stato necessariamente un male, forse perché l'idea, la concezione di un ipotetico futuro atto a svolgere una professione poco suggestionale non poteva trasmettermi di certo chissà quali stimoli col senno di poi. D'altro canto, il continuo prolungarsi di questo periodo mi travaglia sempre di più e, a poco poco, sto iniziando a vedere le cose in maniera negativa. Un pessimismo e un rifiuto nei riguardi di questa fantomatica via d'uscita che cerco, ma che sembra non avere una forma esistenziale.

In sostanza, sono senza lavoro, non so che strada intraprendere e gli anni passano. Non so se definirla "depressione", e lungi da me chiamare con un nome improprio termini seri come la suddetta senza conoscerli, posso solo dire che il mio umore sbalza di continuo da una lieve rabbia a tristezza sino a momenti di totale apatia e al contempo rammarico.
I miei parenti hanno cercato di darmi una mano, hanno chiesto lavoro ai loro corrispettivi conoscenti, però se sono qui a descrivere la mia situazione si può evincere quale sia stato l'andazzo.
Quello che vorrei capire è l'origine di questi dubbi e come superarli.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 29 MAG 2022

Carissimo,
mi spiace per la difficile situazione di impasse che sta vivendo. Un momento in cui non ha le idee chiare circa il suo futuro lavorativo. Dal suo scritto si nota la sua propensione verso la scrittura ma allo stesso tempo lei afferma che non ha le disponibilità economiche per intraprendere un percorso di studi universitari.
Ha pensato all’ipotesi di un lavoro part time che le permetta di avere la disponibilità economica e il tempo per seguire un percorso di studi?
Le suggerisco di contattare un Centro di orientamento professionale dove potranno analizzare le sue attitudini i suoi talenti e i suoi bisogni.
Un caro saluto
Dr.ssa Anna Capriati

Dott.ssa Anna Capriati Psicologo a Trieste

144 Risposte

200 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

31 MAG 2022

Gentile utente,
Non è in questa sede la possibilità di dare un significato e un valore ai vissuti descritti. Ciò può avvenire se si mette in condizione di poter sostenere un lavoro che possa favorire una riflessione e un contatto con le proprie parti interne.
Cordialmente
Studio Associato Dott Diego Ferrara Dottoressa Sonia Simeoli

Dott. Ferrara Dott.ssa Simeoli Psicologo a Quarto

595 Risposte

303 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 MAG 2022

Carissimo, mi dispiace per la fase che sta passando, ma il fatto che si interroghi su quale percorso sia meglio intraprendere può solo che essere positivo. Avrebbe bisogno di un percorso psicologico per orientare meglio le sue riflessioni. In ogni caso se le necessità sono materiali deve poter partire da queste altrimenti il resto non sarà possibile. Per esperienza le posso dire che se fa le domande nelle giuste sedi (centri per l'impiego, agenzie interinali, lavori stagionali, ecc) prima o poi qualcosa salta fuori, dopodichè potrà iniziare a pensare a come indirizzare meglio il suo percorso, se orientarsi verso un lavoro part time o serale che le permetta di studiare oppure seguire corsi professionalizzanti per ottenere una qualifica. Capisco il discorso sulla scrittura, ma nel concreto non è così semplice in quanto non è un settore che può offrirle qualcosa di concreto nell'immediato, bisogna avere tempo e pazienza. Deve capire come costruire al meglio il suo percorso e potrebbe scoprire di avere più possibilità di quelle che crede.

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 MAG 2022

Ciao,
immagino la frustazione di questa situazione. Un'opzione potrebbe essere il reddito di cittadinanza e l'iscrizione ad un centro per l'impiego (se non altro per avere qualche soldo).
Non ho capito che scuola superiore hai fatto, quindi non saprei dove potresti far domanda.
Comunque a breve sarà disponibile il bonus che va da 200 a 600 euro (in base all'ISEE) per fare delle sedute di psicologia presso privati. Potresti considerarli per fare qualche seduta di orientamento da qualche collega specializzato in orienteering.
Spero di esserti stato d'aiuto.
Un caro saluto

Dott. David Maddalon

Dott. David Maddalon Psicologo a Treviso

47 Risposte

24 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 MAG 2022

Salve Xxx98,
comprendo la frustrazione che prova. Il consiglio che posso darle è quello di non guardare indietro con il rammarico di quello che sarebbe potuto essere e non è stato, piuttosto conscio di aver raggiunto delle consapevolezze su quello che sicuramente non vuole essere.
Da qui le consiglierei di riflettere bene sulle priorità e trovare almeno inizialmente un bilanciamento tra ciò che vuole e le piace e ciò che effettivamente può avere. Con questo non intendo che si deve accontentare di un lavoro qualsiasi, ma se il suo obiettivo primario è diventare indipendente economicamente, potrebbe iniziare con un lavoro che possibilmente non sarà quello della sua vita, ma che le permette di mettere le basi. L'importante è sempre iniziare e non stare fermi, solo così potrà ottenere dei cambiamenti. Se vorrà, le consiglio un percorso personale attraverso il quale riflettere su se stesso e conoscere le sue potenzialità. Rimango a disposizione anche online.
un saluto
Dottoressa Federica Ingrassia

Dott.ssa Federica Ingrassia Psicologo a Palermo

15 Risposte

1 voto positivo

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 MAG 2022

Caro Xxx98,
il tuo dettagliato quesito mi fa comprendere che le risorse tu le hai tutte, senza essertene ancora reso conto.
Di sicuro c'è in te una buona dose di scoraggiamento, che purtroppo è figlio di una situazione contingente che in qualche misura se non tutti, la maggior parte delle persone devono affrontare in questo periodo.
Tu hai una passione che stai svilendo: scrivere e già in questo quesito hai dimostrato di saper raccontare delle sensazioni, un racconto che rileggendolo ti può essere di aiuto.
Non focalizzarti su una ricerca spasmodica del lavoro, ma cerca di orientarti verso una ricerca metodica ed al contempo approfittane per "godere" della tua tastiera o di un quaderno e di una penna e comincia a scrivere, scrivere aiuta a migliorare la scrittura ed a conoscersi. Non scartare a priori l'opportunità di "scrivere" per lavoro e indaga sul vero perché della tua insoddisfazione. Per qualsiasi cosa resto a tua disposizione e in bocca al lupo!

Giada Di Veroli Psicologo a Roma

4 Risposte

3 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 MAG 2022

Gentile utente,
emerge una certa imprecisione e approssimazione in quello che racconta in quanto non dice che studi ha fatto o vorrebbe ancora fare scartando quelli universitari, nè quali lavori ha cercato e/o svolto quando, come dice, si è attivato in passato in tal senso.
Premesso che qualsiasi lavoro richiede una formazione, ritengo che la difficoltà non è solo nel non avere un lavoro ma soprattutto nel non sapere quale lavoro perseguire.
Pertanto, il consiglio è di non scoraggiarsi ma consultare un esperto in orientamento professionale per comprendere le sue attuali attitudini e motivazioni personali compatibili con la situazione del mercato del lavoro preferibilmente nel territorio in cui risiede.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

8291 Risposte

22544 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 MAG 2022

Salve, mi spiace molto per la situazione che descrive poichè comprendo il disagio che può sperimentare e quanto sia impattante sulla sua vita quotidiana. Ritengo fondamentale che lei possa richiedere un consulto psicologico al fine di esplorare la situazione con ulteriori dettagli, elaborare pensieri e vissuti emotivi connessi e trovare strategie utili per fronteggiare i momenti particolarmente problematici onde evitare che la situazione possa irrigidirsi ulteriormente.
Credo che un consulto con un terapeuta cognitivo comportamentale possa aiutarla ad identificare quei pensieri rigidi, disfunzionali e maladattivi che le impediscono il benessere desiderato mantenendo la sofferenza in atto e possa soprattutto aiutarla a parlare con se stesso utilizzando parole più costruttive.
Credo che anche un approccio EMDR possa esserle utile al fine di rielaborare il materiale traumatico connesso ad eventi del passato che possono aver contribuito alla genesi della sofferenza attuale.
Resto a disposizione, anche online.
Cordialmente, dott FDL

Anonimo-181068 Psicologo a Roma

1811 Risposte

530 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Autorealizzazione e orientamento personale

Vedere più psicologi specializzati in Autorealizzazione e orientamento personale

Altre domande su Autorealizzazione e orientamento personale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 36450 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 21250

psicologi

domande 36450

domande

Risposte 124050

Risposte