Disturbo borderline e disturbo ossessivo compulsivo

Inviata da Iride. 16 ago 2017 2 Risposte  · Disturbo ossessivo compulsivo

Salve a tutti, ringrazio anticipamente per un'eventuale risposta. Sono dieci anni ormai che va avanti il mio calvario, tra uso di sostanze ( smesso completamente da 4 anni), psicofarmaci, disturbi alimentari, situazione disastrata in famiglia, un ricovero in clinica di riabilitazione dove mi sono stati diagnosticati 2 disturbi, il disturbo borderline di personalità e quello ossessivo compulsivo. Ci sarebbero troppe cose passate in questi anni da elencare,cercherò di essere sintetica fino ad arrivare alla mia situazione attuale. Sono sempre stata una ragazza con un'intelligenza sopra la media, ma continuamente sminuita dai miei e in passato bullizzata. I miei sono divorziati da 15 anni, mio padre è sempre stato assente, nervoso e inaffettivo, e mia madre molto pesante a parole, cerca di devastarmi ogni giorno ripetendomi che sono una fallita, una borderline, che mio padre non mi vuole bene, che io a casa sua sono un'ospite, in più critica tutto ciò che mi riguarda e che mi circonda, non esce neanche mai di casa con me perché sono tatuata. Durante l'adolescenza sono stata bullizzata pesantemente e riempita di continuo di brutte parole, e invece di crearmi uno scudo ho continuato ad essere una ragazza dolce e sempre disponibile verso il prossimo, senza mai ricevere rispetto. Sono sempre stata molto propensa nello studio, infatti ho conseguito il diploma presso un liceo con ottimi risultati, continuamente elogiata e stimata da professori o psicologi. Ho avuto un lungo periodo di ribellione in cui ho cercato di modificare la mia persona, arrivando ad utilizzare sostanze e frequentare persone poco raccomandabili, fermandomi però in tempo decidendo volontariamente di ricoverarmi e tutt'ora assumo farmaci poiché assolutamente consapevole delle mie difficoltà, e disponibile ad un percorso di cura ( vado regolarmente da una psicoterapeuta, ovviamente non nel periodo estivo). La mia situazione adesso è delicata nel senso che sono particolarmente sensibile a qualsiasi fattore esterno. La situazione in casa è invivibile, ho 2 disturbi che mi debilitano tantissimo nonostante i farmaci, continuo ad avere problemi alimentari gravi nonostante sono magra ed in forma ( ma continuo a voler controllare la mia alimentazione, alterno digiuni ad abbuffate compulsiva e nervose), ho da 2 anni una relazione con un ragazzo stupendo che sa tutta la mia storia ma che continuo a ferire con la mia instabilità, soffro di paranoie, continui sbalzi d'amore e rituali ossessivi compulsivi. Ho una vita sociale appagante, sono circondata da persone positive che sono rimaste incredule dal mio cambiamento, a breve inizierò a lavorare e ho tanti progetti in mente, ma il problema sorge nel non riuscire a dimenticare tutte le parole cattive che mi sono state dette e che molte volte purtroppo ricevo ancora. Conto di andare a vivere per conto mio una volte diventata del tutto indipendente perché ho capito che la mia situazione familiare non può essere modificata, infatti ho smesso di cercare un confronto bensì preferisco attuare un lavoro su me stessa per assicurarmi un futuro migliore. Passo dall'essere appagata dalla vita all'esserne completamente distrutta, vorrei tanto trovare una stabilità e non dico guarire, ma almeno riuscire a convivere con tutto questo. Volevo ricevere un parere sulla mia situazione, ringrazio gli specialisti che risponderanno e auguro una piacevole estate!

Miglior risposta

Gentile Iride ,
il primo e più importante passo da compiere, è proprio riferito alla conquista della sua indipendenza economica. Da lì , potrà ripartire e se riuscirà come io spero e come il destino sembra indicarle, attraverso le difficoltà di relazione che vanno moltiplicandosi in casa, ad uscire e cercarsi un posto tutto suo, potrà veramente iniziare ad elaborare , attraverso la lontananza , i rapporti con sua madre , con la sua famiglia in generale, e col dolore che ha accumulato . Alcuni pensano che la psicoterapia sia una specie di esercizio magico , che permetta alle persone di divenire tanto forti da riuscire a modificare i cattivi caratteri delle persone che non hanno voluto loro abbastanza bene o le hanno ferite. Questo è in realtà impossibile. Una buon intervento psicoterapeutico , deve permettere di divenire più consapevoli dei propri lati di forza e debolezza e consentire l' accettare di tagliare laddove necessario , quei " rami secchi" che impediscono il progresso. Ovviamente nel caso dei genitori , questo sarà molto difficile , ma a volte si rende necessario un certo periodo di lontananza che peremetta di ritrovare un minimo equilibrio e quella giusta distanza psichica che purtroppo la convivenza quotidiana , spesso impedisce e annulla . Arriverà poi un momento in cui lei saprà affrontare chi l'ha ferita in modi molto incivi e meno aggressivi , evitando così di accumulare sensi di colpa . Quando arriverà quel giorno , saprà d'essere cresciuta, anche e soprattutto sul piano emotivo.
Un cordiale saluto.
Dott.ssa Giuseppina Cantarelli.
Parma

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

Carissima,
dalla diagnosi di borderline si può guarire, ma occorrono anni e, spesso, psicofarmaci. Lei deve puntare su due punti di forza che ha: il suo ragazzo e la psicoterapeuta che le danno sostegno. E la grande intelligenza che la aiuterà a cambiare.

Angelo Feggi

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

26 DIC 2018

Logo Dott. Angelo Feggi Dott. Angelo Feggi

474 Risposte

707 voti positivi

Domande simili:

Vedi tutte le domande
Ipocondria e disturbo ossessivo compulsivo

3 Risposte, Ultima risposta il 26 Dicembre 2018

Ansia ipocondria e disturbo ossessivo compulsivo

4 Risposte, Ultima risposta il 03 Aprile 2018

Amore nel disturbo di personalità ossessivo compulsiva

5 Risposte, Ultima risposta il 26 Dicembre 2018

Credo di avere un disturbo ossessivo compulsivo, mi aiutate?

11 Risposte, Ultima risposta il 26 Dicembre 2018

Disturbo ossessivo compulsivo, come liberarmene velocemente?!?

5 Risposte, Ultima risposta il 26 Dicembre 2018

Disturbi ossessivo compulsivi

2 Risposte, Ultima risposta il 26 Dicembre 2018

Disturbo ossessivo compulsivo e depressione

4 Risposte, Ultima risposta il 27 Novembre 2018