Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

disturbo ossessivo compulsivo e cure

Inviata da rosaria avallone il 22 ott 2019 Disturbo ossessivo compulsivo

Salve ,
mio marito ha 34 anni, e all'eta' di 20 anni circa ha iniziato ad assumere il Daparox per il disturbo ossessivo compulsivo.
Ha smesso di far uso del Daparox qualche anno fa,quando ci siamo sposati. Pur avendo pensieri ossessivi di tanto in tano, riuescendo a superarli da solo, dormiva senza problemi , ed era piuttosto sereno.
Negli ultimi 7 mesi pero' le nostre vite sono cambiate molto, trasferimento, il lavoro che ci tiene separati, insomma situazioni varie che creano stato d'ansia a preoccupazione. Io non so se questa possa essere una causa collegata al fatto che ultimamente e' di nuovo in difficolta'...
Volevo sapere se questo disturbo dipende da problemi genetici , se c'e' un fattore ereditario, se c'e' una cura , insomma cosa si puo' fare o posso fare io per aiutarlo?Chiedo questo perche' sono preoccupata per lui,per il nostro rapporto e anche per un futuro prossimo. Un giorno vorremmo diventare genitori e vorremmo sapere se il suo disturbo possa essere un problema...

La ringrazio per la cortese attenzione.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Rosaria,
quasi tutti i disturbi di tipo psicologico possono essere curati con farmaci ( che sono sintomatici, non risolvono il problema definitivamente, hanno effetti collaterali negativi) oppure con psicoterapia (che spiega le cause originarie psicodinamiche e richiede una partecipazione attiva del paziente).
Spesso i due trattamenti vengono associati ma, a mio parere, si dovrebbe dare la precedenza e la preferenza al secondo ricorrendo ai farmaci solo in casi particolari e per periodi di tempo non molto lunghi.
Sembra invece che suo marito abbia assunto farmaci per oltre 10 anni e non abbia mai fatto un percorso di psicoterapia che suggerisco invece di intraprendere.
Come tanti altri disturbi, quello ossessivo-compulsivo non è trasmesso ereditariamente ma può esservi una predisdposizione genetica al suo manifestarsi in presenza di fattori ambientali e familiari sfavorevoli.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6600 Risposte

18483 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gent.ma Rosaria Avallone,
la ricerca mostra che il disturbo ossessivo-compulsivo tende essere maggiormente presente nelle famiglie di chi ne soffre e quindi avere una forte componente ereditaria. Inoltre sembra avere anche una base genetica. Nello specifico, il rischio di sviluppare il disturbo ossessivo-compulsivo è correlato a varianti di quattro geni, tutti coinvolti nella regolazione della capacità di adesione delle sinapsi, le strutture che permettono la comunicazione fra neuroni contigui, di specifici circuiti cerebrali.
Questo però non significa che non esiste una cura, che prevede l'uso di psicofarmaci ma obbligatoriamente accompagnati alla psicoterapia, preferibilmente ad indirizzo cognitivo-comportamentale. Il rischio di utilizzare solo i farmaci, e che, a lungo andare, non avendo svolto un lavoro sulle credenze sottostanti, il disturbo si ripresenti in seguito.
Cordiali saluti,
Dott.ssa Heyra Del Ponte

Heyra Del Ponte Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Pescara

69 Risposte

41 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Disturbo ossessivo compulsivo

Vedere più psicologi specializzati in Disturbo ossessivo compulsivo

Altre domande su Disturbo ossessivo compulsivo

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19250 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15550

psicologi

domande 19250

domande

Risposte 78250

Risposte