Ansia e paura di non amare

Inviata da Anonimo il 7 set 2019 Ansia

Salve,la mia storia è molto complicata e lunga. Pensavo di aver trovato la ragazza dei miei sogni,perfetta per me ma all’improvviso,dopo circa 3 mesi,mentre stavamo insieme una sera sento una forte angoscia(che da lì a poco si è trasformata in ansia,è come se sentissi un peso allo stomaco) ed è iniziato il mio calvario.Ho pianto giorni interi,non riuscivo a mangiare e l’unico modo per non star male era dormire.Sono passati 2 mesi ormai e adesso è come se non sentissi più nulla(nei confronti di questa ragazza),e ciò mi fa star male. L’ho lasciata,ma continuo a pensarla e spesso quando la mia mente è “libera” mi manca(e siamo rimasti ancora in contatto).Ogni mattina mi sveglio e vorrei tornare come prima,tornare a provare le stesse cose di prima ma non ci riesco.Ultimamente ho iniziato a pensare ad altre ragazze,ma solo “fisicamente”(e questa cosa mi fa star male,non vorrei neanche pensarci).È come se quest’ansia volesse allontanarmi da lei,anche perché ogni minima cosa adesso mi infastidisce e mi sono fissato sul suo passato(prima non ci pensavo minimamente),che in fin dei conti è pressoché “sterile”(le prime “esperienze” le ha avute con me).Voglio sottolineare una cosa,sono stato lasciato circa 3 anni fa da una ragazza alla quale ero molto legato,e all’epoca non dissi nulla a nessuno,provai a superare il dolore da solo(anche perché lei non vive in Italia,e mi lasciò appena andai a trovarla nel suo paese,dopo circa un anno e mezzo di relazione iniziata in Italia e proseguita “a distanza”).Mi sono ritrovato da solo in un paese che non conoscevo,dove non sapevo comunicare con gli altri;passavo giornate intere da solo a girare per la città,e piangevo,tanto.Alla fine dopo un po’ pensavo di averla superata,tant’è che la perdonai e restammo anche in buoni rapporti(però dopo un po’ mi accorsi di provare ancora qualcosa per lei).Dopo circa un anno,conobbi un’altra ragazza,e sapete cosa mi successe dopo circa 3-4 mesi? Sentii una forte angoscia,mentre stavamo insieme un giorno,e così decisi di lasciarla.Il fatto è che non ci stavo male,nonostante lei non mi avesse mai fatto nulla di male,anzi si era sempre comportata bene con me.Mi accorsi di non voler più stare con lei,perché non avevo voglia di vederla,e con lei mi sentivo a disagio quando uscivamo.E adesso con la mia “attuale” ragazza mi è successo di nuovo,però c’è una grande differenza(e questo mi fa pensare che i sentimenti che provo per lei non sono per nulla paroganabili a quelli che provavo per la mia ex,con cui mi successe la stessa cosa),ovvero,subito dopo aver sentito questa angoscia sono stato male,malissimo e ho provato a far di tutto per risolvere questo “problema”(non me ne capacito,tutt’ora),e di conseguenza mi è venuta l’ansia,proprio perché sto continuando a provarci,ad insistere(infatti con la mia ex,non ho mai provato ansia,perché la lasciai senza problemi).Non capisco quale sia il vero motivo...sono andato da uno psicologo,e mi ha detto che il tutto non è legato alla mia ragazza ma a me stesso,è come se il mio “io” vedesse questa relazione come una sorta di pericolo,per via della mia storia passata(con la ragazza non italiana),e quindi l’ansia è come un campanello d’allarme. Il problema è che l’ansia mi sta convincendo che io non ami più questa ragazza, e questa cosa mi sta uccidendo poco a poco(perché non voglio stare con nessun’altra).Non so cosa fare,aiutatemi.Ultima cosa,questa ragazza è stata l’unica a farmi provare sensazioni così forti che mi hanno portato a buttar via tutti i ricordi che avevo con quella ragazza non italiana(prima non ci pensavo minimamente a ciò).Ah,io sto continuando a provarci perché non penso che i sentimenti possano cambiare così all’improvviso(perché fino ad un attimo prima di sentire l’angoscia ero il ragazzo più felice del mondo)...quindi vi prego ditemi quali sono i veri motivi?Davvero non amo più questa ragazza?e allora perché devo stare così male?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Carissimo Anonimo,
la situazione che descrive si evince essere particolarmente difficile e dolorosa da sostenere

Sembra che la Sua angoscia sia scaturita nel momento di vicinanza con questa ragazza e non è la prima volta che accade. La Sua doma da "perché mi accade questo" è importante e dovrebbe essere lavorata in un percorso terapeutico. Aveva iniziato degli incontri con uno psicologo, sta continuando?

Le consiglio un percorso anche alla luce del Suo insistere con questa ragazza: se da un lato pare anche Lei intuire un impedimento che risiede in profondità e vuole superarlo, dall' altro l' insistenza sembra non darLe sollievo.
Fare un po' di ordine con l'aiuto di un professionista l'aiuterà ad avere un quadro completo più chiaro e poter decidere con desiderio.

Un caro saluto
Dott.ssa Fornari Daniela
Iseo (Bs)

Dott.ssa Daniela Fornari Psicologo a Iseo

375 Risposte

419 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Ansia

Vedere più psicologi specializzati in Ansia

Altre domande su Ansia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19750 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15300

psicologi

domande 19750

domande

Risposte 77350

Risposte