Le caratteristiche del sociopatico

Il fascino dei sociopatici: vivere sopra le righe. Le caratteristiche che li contraddistinguono e la possibilità di riconoscerli.

9 GEN 2020 · Ultima modifica: 11 DIC 2017 · Tempo di lettura: min.

PUBBLICITÀ

Le caratteristiche del sociopatico

Il Disturbo di personalità antisociale è un tipo di malattia mentale cronica che influisce sul modo di pensare, percepire situazioni e relazionarsi con gli altri, in maniera distruttiva.

Le persone con disturbo antisociale di personalità in genere non hanno alcun riguardo per il bene e il male. Spesso possono violare la legge ed i diritti degli altri. Essi possono mentire, avere un comportamento violento o problemi con droga e alcol.

Un sociopatico ha una forma particolarmente grave di disturbo antisociale di personalità.

Sintomi del disturbo antisociale di personalità

I sintomi del disturbo antisociale di personalità possono includere:

  • ignorare la differenza tra bene e male;
  • persistente bisogno di mentire o frodare;
  • utilizzo del proprio fascino o abilità per manipolare gli altri;
  • problemi ricorrenti con la legge;
  • violare ripetutamente i diritti degli altri;
  • abuso o negligenza sui bambini;
  • intimidazioni verso le altre persone;
  • comportamento aggressivo o violento;
  • mancanza di rimorso;
  • comportamento impulsivo;
  • agitazione;
  • rapporti violenti;
  • comportamento irresponsabile sul lavoro.

Individuare i soggetti più a rischio può aiutare.

Mentre la diagnosi di disturbo antisociale di personalità in genere non viene fatta prima dei 18 anni, i bambini a rischio possono avere sintomi di disturbi del comportamento, in particolare un comportamento che coinvolge violenza o aggressività verso gli altri, come ad esempio:

  • rubare;
  • crudeltà verso persone e/o animali;
  • piromania;
  • uso di armi;
  • violenza;
  • ripetute menzogne ( per raggirare/frodare).

Le esperienze positive, una buona rete familiare e amicale e  la psicoterapia posso evitare che il disturbo si sviluppi una volta che il bambino diventa grande.

 

 

PUBBLICITÀ

Scritto da

Dott.ssa Martina Francalanci

Bibliografia

  • Disturbo di personalità antisociale. In: Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali DSM-IV-TR. 4a ed. Arlington, Virginia: American Psychiatric Association, 2000.
  • Cohen P. Lo sviluppo del bambino e il disturbo di personalità. Cliniche psichiatriche del Nord America. 2008; 31:477.
  • Kendall T, et al. Disturbi di personalità borderline e antisociale: Sintesi della guida NICE. British Medical Journal. 2009; 338:293.

Lascia un commento

PUBBLICITÀ

ultimi articoli su disturbi della personalità