Una situazione che mi sta uccidendo...

Inviata da Phil · 9 ott 2022 Autorealizzazione e orientamento personale

Salve, sono un ragazzo di 24 anni una persona timida e anche introversa, scrivo qui perché mi trovo in uno stato di apatia e inerzia dalla quale non trovo una via d'uscita. Parto col dire che ho avuto la fortuna di nascere in una famiglia benestante ed affettuosa, che mi hanno dato un ottima educazione e che non mi hanno mai fatto mancare nulla del necessario, con un fratello maggiore (il rapporto con mio fratello per via dei caratteri che abbiamo entrambi è da quasi sconosciuti, ci parliamo solo per bisogno nonostante abitiamo nella stessa casa) ed una sorella minore (con la quale invece ho un ottimo rapporto) e con la fortuna di essermi creato degli amici che mi vogliono bene, il problema è che io non ho saputo sfruttare questa fortuna e vi spiego il perché, subito dopo essermi diplomato decido di iscrivermi all'università ma abbandono dopo 6 mesi perché non avevo più intenzioni di continuare a studiare e quindi inizio a lavorare senza tante soddisfazioni e senza tante idee chiare ma con un pizzico di speranza che prima o poi avrei trovato la strada giusta, il problema è stato il tragitto, ad inizio 2021 mi ritrovo ad attraversare un periodo di entusiasmo, un lavoro che non era quello che avrei voluto fare per tutta la vita ma che al momento non mi dispiaceva, nel frattempo mi viene l'idea di fare un tatuaggio di un volto di un lupo nella coscia (fatto a giugno 2021) e nello stesso tempo inizio a frequentare una ragazza (la mia prima vera frequentazione fino ad ora) con la quale si crea una piccola storia d'amore, da qui vivo mesi di grande entusiasmo fino a che non iniziano i problemi, dicembre 2021 finisce la storia d'amore per colpa mia perché ad un certo punto qualcosa dentro di me, nonostante stavo bene con quella persona, tira il freno a mano senza mai capire bene il perché, Giugno 2022 mi pento amaramente di quel tatuaggio (abbastanza ingombrante) e nello stesso tempo il lavoro viene a mancare, così mi ritrovo nel giro di un anno con la medaglia rovesciata e inizio a stare talmente male (soprattutto per il tatuaggio) che, circa un mese fa vado a finire al pronto soccorso per un attacco di panico, a questo punto inizio a cercare aiuto che ricevo subito dalla mia famiglia, dagli amici e anche da una psicologa che fino ad ora non mi sta aiutando tantissimo, mi ritrovo ad affrontare una rimozione del tatuaggio che è mentalmente e fisicamente devastante, dato che il processo è doloroso, lungo (circa 10-14 sedute da fare ogni 2 mesi circa per un tempo totale quindi di almeno 2/3 anni e sono solo alla prima seduta) costoso e soprattutto non è certo che si ottenga un buon risultato ma ci voglio provare e ci penso h24, questo mi influenza anche sul piano lavorativo e sentimentale, non so più cosa voglio cosa fare, mi trovo in uno stato di ansia, rabbia e insoddisfazione, scarico di energie, l'umore è sottoterra, tutto questo stress lo somatizzo anche a livello fisico, è diventato tutto molto complicato, il futuro adesso mi fa tanta paura, vorrei sparire. Il problema è che a prescindere dal tatuaggio ho vissuto gli ultimi anni con un po' di insoddisfazione personale che mi faceva stare male, ma non al punto da non vivere più come adesso, nel momento in cui stavo ritrovando un po' di entusiasmo è crollato subito tutto, dandomi il colpo di grazia con quel dannato tatuaggio.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 10 OTT 2022

Buongiorno Phil,
sono dispiaciuta per il disagio e sofferenze che esprimi. Sono però contenta che riferisci e riconosci di avere un buon nucleo familiare e sociale che ti sostengono, aiutano e soprattutto amano. Ti descrivi come un ragazzo timido ed introverso, forse hai sentito la necessità di imprimerti quel tatuaggio ingombrante per ridefinire questo tipo di identificazione che poi invece non ti ci sei riconosciuto? È una delle domande che mi sentirei di chiederti per aiutarti a comprendere i significati che hanno mosso le tue azioni, e che potrebbero aiutarti a chiarire quelle future per te più funzionali e propositive. Mi sento solo di sollecitarti a continuare a farti aiutare dalla tua bella rete e dalla tua psicologa, dandoti anche la mia disponibilità se ne vorrai parlare con me. Ti auguro il meglio.
Un caro saluto
Dott.ssa Myria Laghi

Dott.ssa Myria Laghi Psicologo a Porto d'Ascoli

254 Risposte

227 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

10 OTT 2022

Buongiorno Phil,
mi dispiace per il percorso doloroso che hai attraversato e da cui sembra tu non sia ancora uscito.
Non so da quanto tempo tu sia in terapia e quale approccio abbia la collega. Ti incoraggio a restituirle i tuoi dubbi rispetto all'efficacia del trattamento; questa trasparenza permetterà di prendere le decisioni migliori per te e per lei.
Resto a disposizione e ti auguro il meglio
Dott.ssa Oriana Parisi

Dott.ssa Oriana Parisi Psicologo a Bari

1413 Risposte

785 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

10 OTT 2022

Buongiorno. Sono il dr. Massimiliano Castelvedere, sono uno psicoanalista della Società Psicoanalitica Italiana e lavoro a Brescia. Il cambiamento personale è un processo lungo e complicato. Se ci sono voluti degli anni per determinare una sofferenza psicologica, non può certo bastare una mail per risolverla. Purtroppo non ci sono scorciatoie percorribili e i consigli che uno psicologo potrebbe dare in una chat lasciano il tempo che trovano: non esiste la “bacchetta magica”. Per inquadrare l’eventuale problematica di un individuo serve invece una consulenza approfondita (almeno 4 sedute). A seguire, se nella consulenza si evidenzia un problema significativo, per trattarlo e cercare di risolverlo è necessaria una vera e propria psicoterapia o una psicoanalisi.
È quindi illusorio credere che si possano ottenere risultati scrivendo in una chat: serve solo a perdere tempo e di solito significa che non si è pronti a mettersi in discussione. Qualora lei fosse una persona veramente motivata a capirsi e a ricercare un cambiamento personale profondo e duraturo, l’unico consiglio sensato che potrei darle è quello di fissare un appuntamento con un professionista serio e preparato.

Dott. Massimiliano Castelvedere Psicologo a Brescia

757 Risposte

159 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

10 OTT 2022

Salve Phil, mi spiace molto per la situazione che descrive poichè comprendo il disagio che può sperimentare e quanto sia impattante sulla sua vita quotidiana. Ritengo fondamentale che lei possa richiedere un consulto psicologico al fine di esplorare la situazione con ulteriori dettagli, elaborare pensieri e vissuti emotivi connessi e trovare strategie utili per fronteggiare i momenti particolarmente problematici onde evitare che la situazione possa irrigidirsi ulteriormente.
Credo che un consulto con un terapeuta cognitivo comportamentale possa aiutarla ad identificare quei pensieri rigidi, disfunzionali e maladattivi che le impediscono il benessere desiderato mantenendo la sofferenza in atto e possa soprattutto aiutarla a parlare con se stesso utilizzando parole più costruttive.
Credo che anche un approccio EMDR possa esserle utile al fine di rielaborare il materiale traumatico connesso ad eventi del passato che possono aver contribuito alla genesi della sofferenza attuale.
Resto a disposizione, anche online.
Cordialmente, dott FDL

Anonimo-181068 Psicologo a Roma

1811 Risposte

530 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Autorealizzazione e orientamento personale

Vedere più psicologi specializzati in Autorealizzazione e orientamento personale

Altre domande su Autorealizzazione e orientamento personale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 36350 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 21200

psicologi

domande 36350

domande

Risposte 123800

Risposte