Orientamento sessuale: ansia e calo del desiderio sessuale

Inviata da Matteo · 5 nov 2015 Ansia

Salve a tutti, scusate il disturbo. Sono un ragazzo di 18 anni e ho un problema che mi sta uccidendo. Per spiegare la mia situazione userò pezzi di messaggi di altri utenti che riassumono la mia condizione davvero bene, quindi se per caso troverete il mio messaggio simile a un altro è perché la mia situazione è quasi uguale a quella di un altro utente che aveva scritto in precedenza su questo forum. Il mio calvario è partito da un mese e mezzo circa, da quando ho rotto l'ultima "relazione", nella quale non mi sentivo coinvolto con una ragazza che credevo mi piacesse.
La "storia" è durata due o tre settimane; non mi sentivo stimolato a uscire con quest'ultima, non provavo interesse, mi pesava uscirci insieme e fare qualsiasi attività e di conseguenza, niente sesso. La cosa mi ha spaventato molto poiché quest'ultima rispettava tutti i "canoni" della ragazza perfetta: carina, dolce, intelligente e studiosa. Il mio, credo e spero, sia un problema d'ansia e di insicurezza legato a precedenti delusioni amorose, ma non voglio creare alibi. Quindi, vorrei entrare nello specifico.
A seguito (anche) alla chiusura di questa "relazione" sono scattati in me tanti pensieri e domande. Ho scritto "anche" perché mi è stato dato di gay e, probabilmente né sono stato condizionato.
Chi, quando ha saputo della mia ennesima chiusura di una relazione mi ha domandato (scherzando) "Se sei gay dillo!", come ad esempio una mia amica, ma quest'ultima non scherzava.
Premetto che a questa mia amica gli piacevo ma è fidanzata, quindi non l'ho mai corteggiata in quanto credo di essere una persona seria. Ma lo "spavento" si crea anche qui. Lei è una bella ragazza ma a me non interessa e non so se mi attrae. Detto questo, ultimamente (in base anche a questi pensieri e a queste ossessioni) mi è capitato di apprezzare particolarmente la bellezza maschile, ma non a scopo sessuale...tuttavia, nonostante riesca a razionalizzare i pensieri talvolta tornato più prepotenti di prima collegando tanti fattori, ad esempio: il fatto che non trovo una ragazza che mi piaccia veramente e che, soprattutto, non abbia voglia di impegnarmi e tendo a scappare subito dalle relazioni. Credo, oltretutto, che essendo io una persona insicura e di bassa autostima, mi sia lasciato condizionare anche dal fatto che una mia amica (alla quale piacevo come ho citato nel post qui sopra) mi abbia dato del gay ripetutamente. Eppure non riesco a capire. Non provo desiderio sessuale per nessuna ragazza, non faccio apprezzamenti sulle ragazze e quando bacio/penso provo una grande ansia. Volevo inoltre dire che penso che la vagina mi faccia senso, nonostante non ne abbia mai vista una. E qui incollo un messaggio di un utente in un altro post" Salve, sono un ragazzo di circa 20 anni e sono fidanzato da due anni con un altro ragazzo. Prima di fidanzarmi con lui non pensavo sarei potuto essere gay, anzi se avevo in passato avuto qualche dubbio mi dicevo che era impossibile perché un uomo non lo avrei mai baciato e trovavo le ragazze carine e volevo trovare una bella ragazza con cui stare. Ho provato ad avere delle relazioni etero, in una di queste mi faceva proprio schifo baciare questa ragazza ed avevo una forte ansia nello starci insieme.". A me baciare una ragazza fa provare ansia, ho paura di sbagliare e non mi eccito sessualmente, non mi fa né caldo né freddo il bacio e la vagina mi fa senso... ho davvero paura e non so dove sbattere la testa. Inoltre mi innamoro facilmente delle ragazze, ma non so se sia vero amore, e quando fantastico su una ragazza non penso al sesso ma a coccolarla e amarci. I ragazzi non mi eccitano, ma come ho detto prima sto iniziando davvero a osservarne chiunque e apprezzarne la bellezza. Mi sto mettendo un sacco alla prova. Alle volte percepisco vibrazioni al pene quando cerco di mettermi alla prova con immagini gay, ma penso che sia autosuggestione. Sapreste aiutarmi? Grazie in anticipo.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 5 NOV 2015

Gentile Matteo,
temo che tu stia entrando in un circolo vizioso in cui l'elemento centrale che alimenta il circolo è il dubbio stesso sul tuo orientamento sessuale sicchè tutto ciò che fai ha lo scopo di confermare o disconfermare questo pensiero fisso che fa assumere al tutto la connotazione di un disturbo ossessivo-compulsivo (DOC).
La scarsa esperienza e le delusioni con l'altro sesso, partendo da un basso livello di autostima, possono innescare uno stato di ansia che comporta anche un calo del desiderio sessuale e ciò fa aumentare la convinzione di essere gay, pensiero che è disturbante e viene rifiutato a livello cosciente mentre persiste il dubbio.
Anche il tentativo di fare dei "test" eccitandosi con la masturbazione davanti ad immagini di persone delle stesso sesso contribuisce a confondere le idee perchè l'eccitazione meccanica fa convincere di essere gay.
Quindi, da un lato, pensiero ossessivo ed ansia da prestazione inficiano la performance etero, dall'altra il successo della masturbazione con immagini omo, possono portare a false convinzioni o persistenza di dubbi angoscianti.
Anche le parole di scherno dette dalla tua amica si sono trasformate in un pensiero ossessivo.
Per uscire da questi penosi dubbi ti suggerisco un percorso di psicoterapia che ti aiuterà ad uscire da questa situazione di incertezza e di ansia sciogliendo contemporaneamente il dubbio sul tuo vero orientamento sessuale.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7074 Risposte

20180 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 NOV 2015

Caro Matteo,
leggendo la tua richiesta tramite "parole altrui" ho subito avvertito un forte senso di insicurezza. Vedo in te più un bisogno di conferme (tramite gli altri) che di riflessione (partendo da ciò che vuoi tu in questo momento). La tua ansia da prestazione, il bisogno di vedere immagini gay, il trovare necessariamente persone che possano piacerti o meno, non è altro che una ricerca di te stesso basata sull'esterno. Nessuno potrà dirti se sei etero o gay, se ti senti pronto o meno per vivere una relazione, avresti bisogno di fare un percorso. Vedrai che le risposte che cerchi sono dentro di te, hai solo bisogno di una piccola guida.
Dott.ssa Serena Congiu

Dott.ssa Serena Congiu Psicologo a L'Aquila

9 Risposte

8 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 NOV 2015

Caro Matteo
certo la tua vita in questo momento deve essere molto tormentata perché credo davvero a quello che dici e cioè che: questi pensieri ti mettono in grande agitazione e ansia.
Certamente a 18 anni si desidererebbe vivere spensierati e affrontare le cose in modo semplice e immediato soprattutto nelle relazioni sentimentali e approcci con l'altro sesso.
Purtroppo tu sei entrato in questo "lopp" di giri e rigiri mentali e il tutto ti ha messo in grande preoccupazione. Credo che tu abbia perso molta spontaneità e contatto con la tua interiorità e anche col feed back immediato e autentico che può darti il corpo.
Trovo anche molto vero il fatto che alla tua età una frase o una battuta scherzosa detta del tutto per gioco possa causare dubbi angoscianti.
Matteo cerca di tornare alla semplicità e spontaneità delle cose e smetti di mettere alla prova te stesso per scoprire artificiosamente qualcosa ...
Io personalmente penso che la tua sia solo ansia e difficoltà di approccio al sesso femminile... comunque sia se davvero ci dovesse essere un'omosessualità verrà certo fuori.
Non mi risultano casi di omosessuali che abbiano dovuto fare tutte queste prove per convincersi di esserlo come invece mi appare essere il tuo caso.
Comunque il confronto con uno psicoterapeuta potrà esserti certo di grande aiuto.
Un caro saluto
Dott.Silvana Ceccucci Psicologa Psicoterapeuta

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

7006 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 NOV 2015

Caro Matteo mi sento di rassicurarti sul fatto di sentirti in ansia e incerto sul tuo orientamento poichè alla tua età è normale porsi molte domande sul proprio corpo e sulla sessualità. Senti dei cambiamenti in te, la nascita di un desiderio, la sensazione di nn avere controllo su ciò che provi. L'ansia nasce proprio dal voler controllare cosa provi e pensi. Sono le prime esperienze fisiche e sessuali che provi con l altro sesso e stai sperimentando te stesso in relazione alla sessualità ciò crea inevitabilmente un senso di ansia di prestazione di insicurezza e di paura di fallimento. Ciò aumenta se delle ragazze con il loro comportamento ti svalutano. Credo tuttavia che dovresti soltanto concederti il tempo di ascoltarti e capire cosa senti in relazione all'altro soprattutto nn avere la frenesia di fare una scelta definitiva ma cercare prima una relazione soddisfacente con un altra persona con cui sentirti accettato e accolto per arrivare poi alla sessualità che può diventare un momento di condivisione con l'altro e nn di giudizio. Un percorso terapeutico può anche aiutarti a riflettere su gli aspetti appena descritti. Cordiali saluti
Dott.ssa Nadia Calderaro

Nadia Calderaro Psicologo a Tombolo

20 Risposte

6 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 NOV 2015

Gentile Matteo, mi ha colpito molto l'inizio della sua lettera e richiesta di aiuto:
"Scusate il disturbo" e "copio pezzi di messaggi di altri utenti". Sembra quasi che lei faccia fatica a darsi il permesso di poter chiedere e chiedersi alcune cose. Il fatto di usare "pezzi di altri" richiama molto, secondo me, il suo bisogno di ricerca interiore. Chi sono? Sono ciò che mi dice la mia amica? E se mi fermo e cerco di ascoltarmi, come mai entrò in confusione?
Credo possa essere importante per lei concedersi uno spazio di terapia per poter entrare in contatto con se stesso. Buon cammino.
Resto a disposizione, se volesse contattarmi.

Dott.ssa Silvia Moretto Psicologo a San Bonifacio

24 Risposte

18 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Ansia

Vedere più psicologi specializzati in Ansia

Altre domande su Ansia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24000 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17000

psicologi

domande 24000

domande

Risposte 86500

Risposte