Tornare indietro o resistere?

Inviata da Gaia · 8 giu 2022 Autorealizzazione e orientamento personale

Salve, ho da poco cambiato lavoro perché mi sentivo di non avere più niente da imparare nella vecchia azienda. Dopo però un periodo nella nuova azienda mi sto accorgendo che molte delle promesse fatte al colloquio non si avverano e la distanza del tragitto mi sta distruggendo, torno a casa ogni giorno in lacrime.
Non so se tornare al vecchio lavoro, resistere e cercare di ottenere quelle promesse o lasciare tutto e buttarmi in un nuovo campo. Avete dei suggerimenti?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 11 GIU 2022

Salve Gaia, io non posso dirle quale sia la strada giusta da fare, o meglio quella che non la metterebbe in difficoltà.
Io sono disponibile se vuole approfondire la sua realtà attuale. Quelle che le vorrei dire è che i cambiamenti hanno sempre rischi e opportunità.
Noi cosa stiamo guardando?
Resto a disposizione
Le auguro il meglio
Dott.ssa Fabiana Marra

Dott.ssa Fabiana Marra Psicologo a Lecce

228 Risposte

127 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

12 GIU 2022

Gentile Gaia,
mancano informazioni utili per poterle dare suggerimenti ponderati.
Nella nuova azienda fa lo stesso lavoro che faceva in quella precedente? Gli orari di lavoro e la restribuzione sono diversi? Volendo, potrebbe tornare nella vecchia azienda senza problemi, magari con qualche miglioramento? Ci sono buoni presupposti nel caso volesse cercare un lavoro diverso?
Mediante una consulenza psicologica potrà approfondire questi temi e fare una scelta più consapevole.
Cordiali saluti.
Dr. Gennario Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

8220 Risposte

22409 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 GIU 2022

Salve Gaia,
la difficoltà nella vita è principalmente prendere delle decisioni. Ma nel momento in cui scegliamo qualcosa, decidiamo di cambiare, lavoro, casa, fidanzato, vuol dire che abbiamo valutato e ci siamo resi conto che lì dove eravamo precedentemente, non era il posto che faceva al caso nostro. E' anche vero che non sempre ciò che scegliamo è la cosa migliore per noi e solo l'esperienza reale può dirci la verità. Se in questo momento vive un forte momento di stress e disagio, può anche essere dovuto alla difficoltà nel gestire il cambiamento o a motivazioni che riguardano anche altre aree della sua vita. Quello che le consiglio è un consulto psicologico che possa aiutarla a valutare i pro e i contro del suo lavoro, le motivazioni alla base della scelta di cambiamento e soprattutto la spingano a convincersi che nella vita ci si può reinventare più volte fino a quando non si trova il giusto equilibrio. L'autostima è ciò che deve sempre essere alimentata.
Resto a disposizione per qualsiasi cosa.
Un cordiale saluto

Dott.ssa Assunta Sagliocco

Dott.ssa Assunta Sagliocco Psicologo a Aversa

13 Risposte

5 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 GIU 2022

Buongiorno Gaia
Intanto cerca di mantenere la tranquillità sapendo che non sei costretta a subire una situazione che ti fa soffrire.
Dopodiché dialoga con chi ti ha fatto il contratto esprimendo le tue perplessità
A quel punto sarà più chiaro per te se rimanere o se andare via
Non necessariamente tornare al vecchio lavoro ma orientarsi verso qualcosa di più affine a te anche attraverso un piccolo corso di formazione
Buona scelta
MC

Dott.ssa Marilena Cellilli Psicologo a Villafranca di Verona

11 Risposte

10 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 GIU 2022

CarissimA, purtroppo nella società attuale il campo del lavoro ha ub immaginario legato totalmente alla possibilità di Fare Fare Fare.
Ti chiedo gentilmente di pensare invece a cosa ti farebbe bene, a cosa vorresti per te.
Non so bene la tua età ma la parte importante è preservarti e capire, un po' come quando lanci una moneta e nell'attesa di capire cosa esca hai gia una preferenza ipotizzata.
Rimango a disposizione per supporto, saluti

Dott.ssa Paradisi Benedetta Psicologo a Spello

74 Risposte

19 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 GIU 2022

Buongiorno Gaia,
come proposto dalla collega prima di tutto ti suggerirei di rivalutare le motivazioni che ti hanno portato a lasciare il vecchio lavoro. Il periodo nella nuova azienda quanto è durato? magari se il periodo è relativamente breve datti il tempo di metabolizzare questo cambiamento. Ogni cambiamento all'inizio ha un periodo di assestamento, più o meno intenso emotivamente, in base a come ognuno di noi reagisce quando cambia routine e oltrepassa la propria zona confort. Datti il tempo di valutare se questa nuova vita lavorativa è realmente in linea con i tuoi obiettivi, valori e soprattutto se la distanza faticosa può essere compensata con ciò che ti offre a livello di soddisfazione professionale.
Prova a valutare, individualmente o attraverso un percorso di terapia, quale sarebbe il tuo "lavoro ideale" e se questo è realizzabile/raggiungibile e realistico.

Dott.ssa Anna Guerra - Psicologa

Dott.ssa Anna Guerra Psicologo a Verona

1 Risposta

Fa terapia online

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 GIU 2022

Buongiorno Gaia,
comprensibilmente sei in una situazione scomoda: andare o restare? E se andare dove? Se restare come? Essere bloccati in questa indecisione è davvero frustrante, e comprendo il desiderio di trovare una via di fuga. Ti suggerisco un 'gioco' : facendo volare la fantasia, chiediti ogni giorno dove sarò tra 5 anni? E volando di fantasia come i bambini, descrivi come gli adulti nel dettaglio dove sei, con chi sei, cosa fai, come, com'è la tua vita. Un volo di fantasia da bambino ma una descrizione accurata da adulto.
Nel frattempo, puoi pensare di rivolgerti ad un terapeuta breve strategico per una consulenza psicologica, e valutare in concreto e nel dettaglio la situazione e i passi da fare per sbloccarti.
Resto a disposizione online e nel mio studio, per ulteriori informazioni e chiarimenti.
Un cordiale saluto
Dr.ssa Maria Beatrice Brancati

Dott.ssa Maria Beatrice Brancati Psicologo a Padova

363 Risposte

93 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 GIU 2022

Cara Gaia buongiorno,
quello che mi sento di dirti è di indagare bene le motivazioni che ti hanno spinta a lasciare il tuo vecchio lavoro e a immetterti in questo nuovo. Sono motivazioni realistiche? realizzabili? Prova a fermarti un attimo e chiederti cosa è davvero ciò che desideri e se si può adattare al contesto nel quale vivi.

Dott.ssa Vincenza Cetrangolo

Dott.ssa Vincenza Cetrangolo Psicologo a Roma

40 Risposte

20 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 GIU 2022

Salve a lei, fornire risposte e suggerimenti alla vostra domanda richiederebbe ulteriori approfondimenti, personali, professionali, relazionali.
Al cambiamento, quando è in meglio, ci si abitua velocemente. Se ciò non avviene è perché forse non ci sono migliorie. Al giorno d'oggi, per fortuna, ci è possibile cambiare e metterci alla prova più è più volte nel corso della vita, con la speranza di poter trovare un equilibrio che ci renda Liberi di scegliere e Felici delle nostre azioni. Continui a provare e riprovare ancora, solo lei saprà quando è il momento di fermarsi.
Buon lavoro e non demorda!
Dott. F.M.

Fabio Maddaloni Psicologo a Formia

35 Risposte

11 voti positivi

Fa terapia online

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 GIU 2022

Gentile Gaia buongiorno. Comprendo il suo disaggio generato dal cambiamento. Ogni cambiamento porta ad una situazione diversa dalla precedente, in meglio o in peggio, ma in ogni caso contribuisce ad alimentare la vitalità delle esperienza quotidiana, a rompere la consuetudine. I cambiamenti portano in sé un moto di turbamento, di rivoluzione positiva o negativa. Ogni volta che dobbiamo affrontare una situazione diversa siamo preoccupati da cosa ci aspetterà da quel momento in avanti. In realtà, come messo in luce dalla psicologia, affrontare una novità può essere un valido mezzo per rinforzare l’autostima, sviluppare una visione più ampia e maturare delle preziose competenze sia personali che professionali. Mancano comunque elementi del suo vissuto emotivo e quotidiano e interpersonale che se desidera approfondire potrebbe aiutarla a comprendere meglio il suo dirompere in pianto ogni giorno. Gli auguro meglio, se sente la necessità di un esperto per fare due chiacchere sono disponibile. Dott.ssa Claudia Mosneagu

Claudia Mosneagu Psicologo a Piazzola sul Brenta

51 Risposte

27 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 GIU 2022

Salve Gaia, credo che in questi casi prendere una decisione netta potrebbe risultare non funzionale. Ritengo che un consulto con un professionista potrebbe inquadrare meglio la situazione, anche sul vissuto emotivo, valutando cosa la porta del nuovo lavoro a questo malessere oltre le promesse non mantenute. Resto a disposizione! Cordiali saluti.

Dott.ssa Valeria Alescio Psicologo a Vittoria

22 Risposte

11 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 GIU 2022

Salve Gaia, mi spiace molto per la situazione che descrive poichè comprendo il disagio che può sperimentare e quanto sia impattante sulla sua vita quotidiana. Ritengo fondamentale che lei possa richiedere un consulto psicologico al fine di esplorare la situazione con ulteriori dettagli, elaborare pensieri e vissuti emotivi connessi e trovare strategie utili per fronteggiare i momenti particolarmente problematici onde evitare che la situazione possa irrigidirsi ulteriormente.
Credo che un consulto con un terapeuta cognitivo comportamentale possa aiutarla ad identificare quei pensieri rigidi, disfunzionali e maladattivi che le impediscono il benessere desiderato mantenendo la sofferenza in atto e possa soprattutto aiutarla a parlare con se stessa utilizzando parole più costruttive.

Resto a disposizione, anche online.
Cordialmente, dott FDL

Anonimo-181068 Psicologo a Roma

1811 Risposte

526 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Autorealizzazione e orientamento personale

Vedere più psicologi specializzati in Autorealizzazione e orientamento personale

Altre domande su Autorealizzazione e orientamento personale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 35550 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 20850

psicologi

domande 35550

domande

Risposte 120800

Risposte