Rapporto difficile tra madre e figlio.

Inviata da Franchina · 23 apr 2020 Terapia familiare

Sono una mamma separata divorziata, ho cresciuto mio figlio con il problema che lui non sopportava la nuova compagna di papa', ho cercato in tutti i modi di non screditare il padre e rassicurandolo cosi che era amato da entrambi, crescendo verso i 20anni mi chiese spiegazioni sulla mia relazione e giudica il padre un coglione perche' mi aveva tradito. Verso i 22 anni, dopo l'universita' si trasferisce all'estero. Io e lui siamo sempre stati capaci di raccontarci le "nostre vite" con il dovuto distacco fra madre e figlio. Negli ultimi anni si e' rafforzato il nostro rapporto , sempre da lontani , quando rientra in patria si innesca un feroce contrasto tra me e lui . potrei definirlo un rapporto conflittuale ma non capisco il perché, dopo ogni litigata si ripristina un atteggiamento di buoni intendimenti, se rimane x cinque giorni ogni due c'è una litigata . non sono in grado di capire cosa c'è che non va . Vi ringrazio fin d'ora se mi potreste aiutare.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 30 APR 2020

Buongiorno Franchina,

Dalle sue parole posso ben comprendere l’impegno da lei investito nel cercare di mantenere saldi i rapporti all’interno del suo nucleo familiare.
In effetti, la fine di un rapporto tra coniugi non preclude la presa in carico del rapporto figliare.
Allora coglierei l’occasione per domandarle se lei abbia espresso a suo figlio la perplessità del non comprendere quali siano le ragioni delle vostre discussioni.
A volte potrebbe essere utile ripercorrere le diverse fasi della propria storia di vita personale e familiare, al fine di poter meglio comprendere le cause e le motivazioni che possono esprimersi nel presente sotto forma di conflittualità.
Forse nel suo caso questo potrebbe consentire a lei in prima persona di affrontare la separazione coniugale non come un ostacolo alla relazione figliare ma come un'opportunità per approfondire le dinamiche familiari pregresse. E potrebbe rivelarsi utile alla comprensione, ed eventuale risoluzione, dei conflitti ad oggi esistenti e favorire il ripristino di un rapporto sereno con suo figlio.
Rimango disponibile per ulteriori chiarimenti.

Cordiali saluti,
Dott. G. Gramaglia

Gramaglia Dr. Giancarlo Psicologo a Torino

766 Risposte

356 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia familiare

Vedere più psicologi specializzati in Terapia familiare

Altre domande su Terapia familiare

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 31200 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 19350

psicologi

domande 31200

domande

Risposte 107000

Risposte