Rapporto difficile con mia madre a 30 anni

Inviata da Sara · 5 set 2016 Psicologia sociale e legale

Salve,
scrivo qui per avere dei consigli per il mio problema con mia madre. In breve, ho lasciato il mio ragazzo dopo una storia lunga e adesso sono passati quasi due mesi, questa estate è stata bruttissima, isolata ed esclusa dalla mia famiglia perché loro non sono d'accordo con la mia scelta. Da una settimana sto frequentando un'amica che vive in un'altra città e mia madre non è d'accordo, vorrebbe che io ritornassi col mio ex, nonostante le abbia spiegato i motivi per cui questo non è possibile. Così dopo l'ultima volta che sono uscita con lei ha cominciato ad attaccarmi, ad essere aggressiva, a umiliarmi, mi ha minacciato di non farmi più uscire. Io so che lei ha un problema di un forte esaurimento nervoso trascurato e cosi non dò peso a quello che dice, ma questo atteggiamento non me lo merito. Sono grande, ho 30 anni e lei non si fida di me, è questa la cosa che fa più male. Io sono una brava ragazza, l'unica della mia famiglia ad essermi laureata dovrei essere trattata diversamente da lei invece ricevo il peggio, lei mi vede come la pecora nera della famiglia! Purtroppo ho il difetto di fidarmi degli altri per bisogno, ma non sono 1 poco di buono come mi vede lei. La domanda è come posso fare in modo che lei si fidi di me così che possa vivere finalmente la mia vita e non me la rovini. Grazie

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 6 SET 2016

Gentile Sara,
purtroppo non dici nulla sui motivi della rottura col tuo (ex) ragazzo e questa omissione impedisce di fare una valutazione corretta sull'atteggiamento di tua madre al di là dei suoi modi aggressivi dovuti forse anche all' "esaurimento nervoso" a cui hai fatto cenno.
Neanche sei molto chiara quando dici che hai il difetto di fidarti degli altri per "bisogno" e questo ti farebbe apparire agli occhi di tua madre una poco di buono.
Pertanto è difficile rispondere alla tua domanda su come recuperare la sua fiducia anche perchè tu la finalizzi unicamente a vivere la tua vita senza che lei interferisca ma non è chiaro se si tratta di interferenze positive o negative.
D'altra parte, potrai avere tutto il diritto di non ricevere interferenze di alcun tipo solo quando sarai autonoma e indipendente sotto tutti gli aspetti.
Comunque un approfondimento in psicoterapia dal vivo su questi temi potrebbe esserti utile.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

8222 Risposte

22411 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 SET 2016

Ciao Sara, per me sarebbe importante prendere le distanze da tua madre. A volte cercare di risolvere un problema con la propria madre continuando a restare nella stessa casa è difficile. Se tua madre è esaurita, vedrà come soluzione più normale scaricare ansie e frustrazioni su di te. Potrebbe essere l'inizio di una china pericolosa. Fatti aiutare magari con qualche seduta ma se ne hai la possibilità (anche se dovesse essere un sacrificio economico o di cambiamento) ti consiglio vivamente di mettere una distanza emotiva ma soprattutto fisica da tua madre. Coraggio e auguri Annalisa

Dott.ssa Annalisa Lo Monaco Psicologo a Roma

551 Risposte

859 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Psicologia sociale e legale

Vedere più psicologi specializzati in Psicologia sociale e legale

Altre domande su Psicologia sociale e legale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 35600 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 20900

psicologi

domande 35600

domande

Risposte 120950

Risposte