Rapporto ossessivo madre figlio

Inviata da iris · 30 nov 2015 Disturbo ossessivo compulsivo

Salve a tutti! Ho un grosso problema e vorrei il vostro consiglio per risolverlo. Sto con il mio ragazzo da ormai tre anni..lo amo da morire, mi tratta come una regina ..insomma il nostro rapporto va più che bene. A volte però di punto in bianco comincio ad essere molto sgarbata e scontrosa nei suoi confronti. Questi miei comportamenti sono semplicemente frutto di lunghi anzi lunghissimi periodi di sopportazione (di atteggiamenti di mia suocera) che culminano in liti con il mio ragazzo. Finora ho provato solo una volta ad esternargli il mio stato d animo..Ma con scadenti risultati, poiché mi ha accusata di metterlo contro la sua famiglia. Ora sono arrivata ad un punto di non ritorno. È inspiegabile ciò che sono costretta a sopportare: dalle continue frecciatine di mia suocera sul fatto che non so cucinare, chissà come finirà suo figlio stando con una come me. Tra l'altro non perde mai occasione per elogiare e parlare della ex del mio ragazzo..una gran cessa. È molto fastidioso sentirla parlare sempre di questa ragazza. Per non parlare poi delle continue telefonate che il mio ragazzo riceve quando sono con lui . Sua madre lo chiama così per sapere cosa facciamo..a scadenza di mezz'ora..E non scherzo! Figuratevi che pure quando siamo in intimità lei chiama . Una palla assurda. Le chiamate oscillano in media dai 10-20 min..la sua fondamentalmente è una forma acuta di ossessione mista a gelosia. Ci sarebbe tanto altro che potrei elencare.
Il punto è che io sono particolarmente preoccupata. Il mio ragazzo ha 28 e vederlo ancora così attaccato alla madre mi preoccupa, perché lei è molto invadente. tutto ciò che dice lui fa. È come se desse più importanza al parere della madre che al mio. Ora abbiamo litigato per l'ennesima volta perché io l'ho trattato male..Perché sono scoppiata. Non ce la faccio più ..adesso lui vuole sapere qual è il motivo di fondo.
Vi prego aiutatemi..Perché non riesco a trovare le parole giuste per potergli parlare, ho paura di sbagliare ..d'altronde è sempre sua madre.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 1 DIC 2015

Gentile Iris,
non devi avere paura di sbagliare e puoi dirgli tranquillamente che il motivo di fondo è l'eccessiva invadenza di sua madre e il poco rispetto che mostra nei tuoi confronti mentre esterna senza problemi il suo apprezzamento per l'altra ragazza.
Allo stesso tempo ti suggerisco di non dare troppo peso ai comportamenti di questa possibile futura suocera salvando solo la correttezza formale se tieni davvero al tuo ragazzo.
Prova a fargli anche capire che questa eccessiva intromissione di sua madre costituisce un limite alla sua autonomia decisionale e una minaccia alla tranquillità della vostra relazione e se il suo criterio prevalente è quello di accontentare sempre sua madre non si capisce perchè l'ha scontentata lasciando la ex che sua madre tanto si rimpiange.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7718 Risposte

21527 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 NOV 2015

Buongiorno Iris,

hai ragione: è sempre sua madre, ma tu non hai scelto lei come compagna di vita, ma il tuo ragazzo.
Si può divergere nelle opinioni, non andare d’accordo, ma tutto mantenendo il rispetto per l’altro.
Se esiste davvero così tanto amore tra voi, non avrai problemi a trovare il modo giusto per esprimere le tue ragioni al tuo ragazzo, senza timore di ferirlo. Anzi, credo sarebbe opportuno che tu lo faccia. Questo perché, alla lunga, non parlargli chiaramente potrebbe portare a fraintendimenti vari, e quindi ad un appesantimento del rapporto. Invece potersi esprimere liberamente (a maggior ragione che lui, giustamente, vorrebbe sapere il reale motivo di queste discussioni e dei tuoi atteggiamenti scontrosi nei suoi confronti) dovrebbe essere la base di ogni rapporto di fiducia.
Detto ciò, se la situazione non dovesse cambiare dopo avergli parlato, starà a te in seguito capire come e se gestire o accettare il permanere di questa situazione.
Ma, come per tutte le cose, si procede un passo per volta.

In bocca al lupo,
Michela Vespa

Dott.ssa Michela Vespa Psicologo a Roma

74 Risposte

296 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Disturbo ossessivo compulsivo

Vedere più psicologi specializzati in Disturbo ossessivo compulsivo

Altre domande su Disturbo ossessivo compulsivo

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 31200 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 19350

psicologi

domande 31200

domande

Risposte 107000

Risposte