Puo' darsi che l'ansia non abbia cause precise?

Inviata da francy · 12 feb 2013 Ansia

Buonasera, da qualche mese soffro di episodi del tipo: sto meravigliosmente ed all'improvviso non sento piu' forza nelle gambe, mi sembra impossibile stare in piedi e mi sembra di non poter proprio superare questo momento..mi viene una tale confusione in testa che non riesco a concentrarmi su una cosa ben precisa....cerco di non chiudermi in casa e di fare sempre quello che mi va di fare però quando questi attacchi prendono mi sembra impossibile riuscirci. Ho fatto una visita dal cardiologo con elettrocardiogramma ed ecocardiogramma, piu' volte ho fatto analisi del sangue e tiroide, sempre tutto nella norma. Mi capita anche di non digerire molto bene e, anche se è vero che ultimamente sono ingrassata mi sembra che lo stomaco stia per esplodere......spero di essere stata chiara nel descrivere....mi potete aiutare????? grazie

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 13 FEB 2013

Gentilissima,
non sono tanto le situazioni e non solo a crearci emozioni ( es. ansia, rabbia ecc..) quanto il nostro modi di pensare intorno a tali eventi. Bisognerebbe indagare quando avverti tale disagio ( in che tipo di situazioni) e sopratutto cosa pensi in quelle circostanze.
Potresti rivolgerti ad uno psicologo - psicoterapeuta della tua zona o magari presso una struttura pubblica e fissare un incontro, per capire in modo più approfondito il disagio che stai vivendo in questo momento. E' probabile che vi possano essere altri fattori che in questo momento ti rendono più vulnerabile , ad esempio il lavoro, la famiglia ecc...
Parlare con un professionista potrebbe aiutarti a chiarire e capire meglio questo momento.
Cordiali saluti.

Dr.ssa Roberta Fuga Psicologo a Roma

59 Risposte

85 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

18 FEB 2013

Gentile Francy,
sarebbe utile approfondire il contesto in cui questi episodi accadono e sono accaduti, ricostruire un prima e un dopo per capire meglio la dinamica che li provoca; sarebbe anche opportuno approfondire i suoi pensieri e i suoi stati d'animo. Ritengo quindi che per poterle dare una risposta adeguata sia necessario conoscerla direttamente, di persona: perciò le suggerisco di chiedere un consulto ad uno psicologo che possa aiutarla a rispondere alle sue domande e a ritrovare il suo benessere. Un cordiale saluto, dott.ssa Lucia Mantovani, Milano

Studio di Psicologia Dott.ssa Lucia Mantovani Psicologo a Milano

995 Risposte

481 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

18 FEB 2013

Gentile Francy, sei stata chiarissima. I sintomi che descrivi lasciano facilmente pensare ad un disturbo di tipo psicologico, sebbene tu abbia fatto bene a sottoporti ad esami medici. Non c'è una spiegazione "take away" poiché ognuno di noi ha una storia ed un modo di reagire agli eventi del tutto personali. Ti consiglio di contattare uno psicoterapeuta della tua città, così da poter intraprendere un lavoro su di te che ti riporti al benessere. Un augurio. Dott.ssa S. Orlandini

Dott.ssa Sabina Orlandini Psicologo a Torino

336 Risposte

207 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 FEB 2013

cara francy,
da come lo descrive si potrebbe pensare ad un disturbo d'ansia.... riesce a cogliere qualcosa che nella sua vita è cambiato ultimamente? non dev'essere per forza un evento eclatante, anche piccole cose ma significative. Lei quanti anni ha? sarebbero tante le domande da fare per poter da re l'aiuto e il consiglio utile, forse varrebbe la pena di approfondire con qualche colloquio terapeutico, dal momento chele cause organiche sono state escluse dagli esami cui si è sottoposta.
cari saluti

Anonimo-126894 Psicologo a Roma

272 Risposte

164 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 FEB 2013

Cara Francy, l'ansia in dosi adeguate è fisiologicamente e psicologicamente utile ma se arriva, come nel tuo caso, a non essere sopportabile e considerando che le indagini cliniche non la giustficano, è il caso di indagare con l'aiuto di un psicologo per cogliere il messaggio implicito anche se qualcuno ti suggerirà l'ansiolitico, non trascurare di indagare, come ti suggerisco.
Sono a tua disposizione da questa sede per ulteriori chiarimenti.
Dottssa Carla Panno psicologa-psicoterapeuta di Milano

Dott.ssa Carla Panno Psicologo a Milano

1057 Risposte

682 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 FEB 2013

gentile signora Francy,
quanto presenta pare di stretta competenza psicologica. Solo un capace terapeuta potrà capire che cosa le succede all'interno del suo studio professionale: anamnesi, test psicodiagnostici ed eventuali interviste cliniche a persone della famiglia sono quegli strumenti essenziali che solitamente un terapeuta cognitivo comportamentale utilizza allo scopo di capire, approfondire e esitare con una diagnosi certa. Solo un inquadramento organizzato della sintomatologia lamentata correlato alle cause sarà la base per iniziare una psicoterapia vincente con risoluzione definitiva dei sintomi lamentati.
dr paolo zucconi, psicoterapeuta e sessuologo comportamentale a udine

Dr. Paolo G. Zucconi (sessuologia clinica & Psicoterapia) Psicologo a Udine

1087 Risposte

1590 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 FEB 2013

Cara Francy,
bisognerebbe avere più dettagli in merito alla tua stanchezza: il primo episodio com'è avvenuto? e quelli seguenti sorgono in contesti precisi? E con chi sei? Prima dell'inizio della tua stanchezza è accaduto qualche cosa di rilevante nella tua vita?
Inoltre mi chiedo come mai ti sei rivolta ad un cardiologo visto che il disagio si concentra sulla "forza" delle gambe. Per escludere problematiche di tipo fisico ti suggerisco di fare anche una visita neurologica. Se è tutto ok magari puoi riscriverci.
In bocca al lupo
Dott.ssa Cristina Mencacci

Dott.ssa Cristina Mencacci - Psicologa Psicologo a Perugia

366 Risposte

191 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 FEB 2013

Salve gentile Francy,
non ci dice quanti anni ha e se nella sua vita sono insorti problemi o situazioni nuove a cui sta tentando di adattarsi, dunque non è possibile senza conoscerla darle delle indicazioni più precise. C'è senz'altro uno stato di tensione che la porta ad avere un disequilibrio psicofisico. Ritengo che per Lei sia ora importante richiedere una Consulenza Psicologica de visu - visto che sono state escluse cause mediche - per capire cosa le sta accadendo.
Cordialmente

Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Roma

1714 Risposte

2851 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Ansia

Vedere più psicologi specializzati in Ansia

Altre domande su Ansia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 30000 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18800

psicologi

domande 30000

domande

Risposte 102150

Risposte