Paura di tradire

Inviata da Vanessa · 6 mar 2015 Terapia di coppia

Salve sono fidanzata da qualche anno con un ragazzo che amo tantissimo!! nei ''primi tempi'' avevamo una ''vita sessuale'' molto attiva (ovviamente protetta anzi molto protetta) quasi una routine, da parecchi mesi non è più cosi, io so addirittura il giorno in cui lo faremo tipo lo facciamo oggi e poi se ne parla fra 4 giorni se non di più.. si sente la differenza per me, tra prima e ora, diverse volte ho provato a dirglielo ma lui cambia argomento.. io ho paura che un giorno possa stuffarmi di questa cosa e tradirlo.. anche se io non lo voglio assolutamente tradirlo e non ho neanche il coraggio di farlo.. adesso io non voglio che si pensa che sono pazza di sesso, però. Un pò mi sono stancata di questa ''situazione'' ..c'è anche un altro ragazzo che mi piace ma io con questo ragazzo mi ci rivedo solo a fare sesso diciamo che mi 'intriga', mentre con il mio fidanzato vedo un futuro.
Non mi soddisfa al 100%, a me lui piace tanto ma non so.. :/
che dovrei fare, qualche parere e consiglio? inoltre volevo anche chiedere.. se a me piace quest'altro ragazzo significa che allora il mio fidanzato non lo amo cosi tanto davvero ?
grazie in anticipo, Morena.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 6 MAR 2015

Cara Morena,
dalla tua lettera mi pare di capire che per te il rapporto fisico conti molto ed è su questo che tu puoi fondare un’intesa più ampia e profonda. Non c’è nulla di male in questo. Anzi! Il sesso in una coppia è una fonte preziosa di energia.

I problemi cominciano quando le esigenze e i ritmi tra i partner non sono gli stessi e soprattutto quando non se ne parla, non si chiarisce, non si comunicano le conseguenze di questa mancata intesa.

Credo che è su questo che dovresti insistere con il tuo ragazzo, portandolo con fermezza e con desiderio di incontrarlo, a dirvi che cosa provate tu nel sentirti meno desiderata e lui quando cambia argomento.

Questo significherebbe investire sulla vostra coppia. E partendo da qui tutto il resto si potrebbe risolvere. Se questa comunicazione non si crea, la coppia finisce e allora…. avanti un altro!

Dott.ssa Danila Giuranno Psicologo a Lecce

31 Risposte

89 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 MAR 2015

Può chiamarmi contattarmi tramite il portale

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

12 MAR 2015

Buongiorno,
per rispetto della sua persona e della mia professionalità
preferisco non dare consulenze senza avere informazioni più dettagliate
sulla sua situazione. Se ha bisogno può contattarmi ai miei recapiti.
Cordiali saluti. Cristiano Grandi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

12 MAR 2015

Buongiorno,
per rispetto della sua persona e della mia professionalità
preferisco non dare consulenze senza avere informazioni più dettagliate
sulla sua situazione.
Se ha bisogno può contattarmi al mio recapito.
Cordiali saluti. Cristiano Grandi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

11 MAR 2015

Cara Morena,meno male che queste paure ti vengono adesso...
Il problemaè che la sessualita' non e' solo sesso......ma tenerezza,amore,comprensione,dolcezza,furore,passione .. che non possono far rima con rigore,orari fissi e premeiditati,situazioni uguali e scadenze previste...
Esattamente il contrario...per accendere il nostro desiderio deve sfiorare i limiti della sorpresa e dello stto di grazia.
L'opposto che qui mi racconti...
Morena,prova a parlarne con il tuo fidanzato storico,poi scrivimi...
parlagli della necessita' di a vere un rapporto fantasioso e non costruito sui ritmi solo biologici del suo testosterone...
prendilo per mano e parlagli del bisogno di avere un po' di magia e mistero.
Niente a che fare con i ritmi gia' calcolati in precedenza.
dai retta al tuo sentire e fai in modo che i suoi sentimenti si armonizzano con il tuo bisogno di armonia.
se no è già tutto scontato,compresa la fine
alessandra lancellotti

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

10 MAR 2015

Gentile Morena,

il consiglio che mi sento di darti è di parlare con il tuo ragazzo. La comunicazione è indispensabile, affinchè non ci siano incomprensioni e fraintendimenti.
Immagino che per te possa essere imbarazzante, ma è normale e bello che desideri il tuo uomo come i primi tempi.

Spiegagli sinceramente i tuoi bisogni e le tue paure (magari non che hai paura di tradirlo, ma di non essere desiderata). E poi cerca di capire quali sono i bisogni del tuo ragazzo, magari anche se ha delle difficoltà, se non si sente sereno. In questo modo lui si sentirà riconosciuto e tu mostrerai un tentativo maturo di venirgli incontro.

Se lo ami tanto, puoi dirlo solo tu. Pensare ad un altro ragazzo sessualmente non è una discriminante decisiva.

Però parlagli.

Spero di averti dato uno spunto di riflessione

Mariangela Romanelli

Dott.ssa Mariangela Romanelli Psicologo a Bologna

7 Risposte

4 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

10 MAR 2015

Gentile Morena,

quello che volevo chiederle, per approfondire, è se in questo periodo ha al contempo la percezione (non fraintenda: può essere del tutto soggettiva) che il suo partner di lunga data (diciamo cosi) la trovi meno attraente, o se per caso ritiene che possa essere interessato a un'altra o altre, se lo vive a tratti come più giudicante e svalutante sotto certi aspetti ... Al contrario o al contempo se valuta siano emersi degli aspetti che ai suoi occhi non lo rendono più quella persona speciale che in un primo tempo riteneva essere, se a volte e per certi versi l' immagine di lui è meno attraente ai suoi occhi per l'emergere di caratteristiche che le fanno vivere in modo diverso il rapporto, se è subentrata in parte la noia, non quella occasionale che colpisce tutti, ma una più generale apatia o senso di vuoto che la manda in crisi rispetto all'importanza di lei/lui in questa storia e all'importanza della storia stessa (lo sto amando, ci stiamo amando, è amore questo ?). Al di là del fatto continui a volergli bene per quello che avete vissuto insieme.

Altra domanda puo' essere se il futuro con lui lo vive come un tantino più incerto attualmente, e quindi viene un po' a mancare quel riferimento importante su cui aveva costruito una stabilità e una sicurezza ...

Insomma, le cose da approfondire sarebbero tante ...

Cordialmente

Dott. Franco Fusi Psicologo a Milano

26 Risposte

17 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

10 MAR 2015

Buongiorno Morena, quello che lei descrive è un momento di passaggio, tipico dell'evoluzione della coppia. Si passa dalla fase della passione dei primi tempi, ad una fase di attivazione fisiologica-sessuale meno intensa ma che si arricchisce dell'instaurarsi dell'attaccamento. E' lì che bisogna imparare a stare in relazione in "intimità" e con questo termine non intendo l'intimità in senso fisico, ma quella capacità che permette alle persone di relazionarsi in modo libero, completo, profondo, essendo sè stessi con l'altro al 100%. E' necessario che iniziate a confrontarvi condividendo reciprocamente i vostri bisogni, senza recriminare, dichiarandovi sinceramente cosa provate l'una nel non sentirsi più così cercata e l'altro nella fatica di dover bypassare l'argomento. Potrebbe esservi utile rivolgervi ad un/a terapeuta che possa favorire questo processo di crescita nella vostra coppia, o per lo meno di consapevolezza, per ciascuno, di quali sono le proprie priorità e le basi su cui costruire una relazione durevole, se sarà possibile. Un cordiale saluto, dott.ssa Annalisa Sammaciccio psicologa psicoterapeuta-Padova

Dott.ssa Annalisa Sammaciccio Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Padova

24 Risposte

16 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

10 MAR 2015

Gentile signorina Francesca mi consenta di consigliarle una lettura che potrebbe essere la spiegazione al suo problema "Psicologia della vita amorosa" di Sigmund Freud. Le consiglio di leggere specificatamente il saggio al suo interno che cosi' si intitola: sull'universale degradazione della vita amorosa. Si fa presente che la letttura non le risolvera' il problema ma la aiutera' a comprendere in minima parte a cosa potrebbe essere attribuito il suo problema in quanto nulla puo sostituire un consulto psicologico.

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

10 MAR 2015

Gentile Morena,

è frequente che la stabilità e la solidità di coppia attenui il desiderio e l'attività sessuale, in uno o in entrambi i partner, a favore tuttavia di una maggiore vicinanza e intimità emotiva.
Parlarne con il partner è sempre un bene, tuttavia è anche fisiologico che i ritmi dell'attività sessuale non siano gli stessi delle fasi iniziali ed è importante che in questo momento la coppia riesca a fare quel salto che le consenta di investire in attività condivise e impegnate che non si limitino alla sola intesa sessuale.

Un caro saluto
Dr.ssa Valentina Nappo
Psicologo Napoli
Napoli Soccavo - San Giuseppe Vesuviano - Pompei

Dott.ssa Valentina Nappo Psicologo a Napoli

41 Risposte

109 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

10 MAR 2015

Salve Francesca, penso non ci sia niente di male in quello che stai vivendo in questo periodo. Per ciò che riguarda la comunicazione con il partner, se parlando hai la sensazione di non arrivare a niente, o addirittura la situazione sembra peggiorare, dai libero sfogo alla tua creatività e prova a capire cosa puoi fare di diverso per stimolare il tuo compagno. Prova a trasformare questa difficoltà in qualcosa di piacevole, se poi non va a buon fine almeno avrai scoperto un aspetto di te che non conoscevi. Buona fortuna!!!

Dott. Marco Viespoli Psicologo Psicoterapeuta Psicologo a San Giovanni Valdarno

3 Risposte

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

10 MAR 2015

Cara Morena.
Le relazioni di coppia sono caratterizzate da diverse fasi, che comprendono quella della passione, dell'attaccamento romantico-amoroso e dell'attaccamento post romantico, caratterizzato da un sentimento ancora intenso di amore e magari di tensione sessuale, ma non intenso come prima. Nelle prime fasi è possibile vedere il proprio partner come l'unico essere degno di attenzione sessuo affettive sulla terra, nell'ultima fase no, il che però non vuol dire che la persona sia intenzionata a un tradimento nei fatti. È fisiologico, non si può essere innamorati per tutta la vita come nei primi mesi di frequentazione, ciò che spesso distingue le coppie che reggono da quelle che crollano è proprio la capacità di passare a questa fase senza elevata sofferenza.

Dott.tancredi Pascucci Psicologo a Roma

30 Risposte

15 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

10 MAR 2015

Salve Morena, grazie per aver condiviso la tua esperienza, la prima cosa che mi viene da dirti e di parlare con il tuo fidanzato, spiegarli bene come ti senti, come stai come stai nella coppia e esprimi i tuoi bisogni.
Sono certa che ti ascolterà e insieme potete condividere e decidere come trovare un giusto equilibrio e armonia di coppia.
Per quanto riguarda la tua attrazione verso un altro ragazzo trovo che sia molto sano... capita...
in bocca al lupo

Dott.ssa Alice Vacca Psicologo a Quartu Sant'Elena

26 Risposte

12 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 MAR 2015

Noemi
tu dici che "ami tantissimo" il tuo ragazzo però "covi" idee, desideri insieme a paure, di poterlo tradire. Hai anche un pochino individuato un altro possibile interesse sessuale ... quindi una nuova attrazione.
Io rifletterei bene sul significato delle tua relazione col tuo fidanzato.
La prima cosa da comprendere è se davvero questa relazione abbia delle solide basi.
Le solide basi...comprendono anche il sesso (cioè una affinità di sentire l'altro a livello erotico e di desiderarlo sessualmente), ma non solo... occorrono anche progettualità e forte affinità di gusti e compatibilità di carattere.
Cosa senti veramente riguardo alla tua attuale relazione? Non avere paura di affrontare quasta domanda che è il cuore del problema.
Cerca di andare più in profondità e di interrogarti seriamente.
Quando si entra in crisi con una persona la prima cosa che succede è che si ha voglia di scappare ed evitare i problemi.
Spesso nuovi interessi sessuali e attrazioni per altri sono solo un modo per scappare anche complicandosi ulteriormente la vita.
Uno psicoterapeuta potrebbe aiutarti a fare maggiore chiarezza.
Un caro saluto
Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicoterapeuta in Ravenna

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

6957 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 MAR 2015

Salve Morena,
rispetto alle tue richieste le domande che ti poni e gli interrogativi sono leciti... nelle relazioni è importante dare uno sguardo sia a quello che si chiama funzionamento della coppia e comprendere più a fondo i motivi del cambiamento se evidenziano delle piccole alterazioni del rapporto oppure no.
Un altro tema sono i nostri piccoli funzionamenti e disfunzionamenti che sviluppiamo verso gli altri. Sarebbe importante approfondire con te la questione di come possiamo intervenire nel "cambiare l'altro", noi possiamo lavorare su alcune nostre capacità di contatto attivo, di prenderci le cose e portarle nella nostra direzione.
Spesso possiamo vivere situazioni in cui l'altro ha idee diverse dalle nostre ma questo non ci deve scoraggiare e portarci da un altr'altra parte. Lavorare sulla nostra capacità di sciogliere le rigidità dell'altro non è semplice. Visto i tuoi sentimenti intensi e profondi verso di lui cercherei di approfondire questo tema chiedendo un colloquio con un professionista piuttosto che rimanere intrappolata in dubbi, preoccupazioni e pensieri.
Un caro saluto
Dr.ssa Cristiana Salvi, Psicologa e Psicoterapeuta Funzionale, Roma

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 MAR 2015

Cara Morena,
il tuo rapporto sta attraversando un cambiamento. La passione la sessualità e la voglia costante e continua della fisicità dell'altro ha subito un calo, questo è "normale" che possa accadere ed avere degli andamenti scostanti e non lineari. Quello che mi sorprende è questa programmazione rigida: sapere quando farete sesso?. Forse state vivendo questi momenti come un dovere? come un impegno da fissare in agenda? sta perdendo di naturalezza? Mi sembra di vedere che l'aspetto sessuale dello scoprire e sperimentare è caduto in un rigido controllo.
Le consiglio di riflettere su questo aspetto prima di aprirne altri.
Dott.sa Paola Madesani

Dott.sa Paola Madesani Psicologo a Brescia

82 Risposte

142 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 MAR 2015

Salve Morena,
l'aspetto sessuale in coppia evolve di pari passo con quello affettivo e pertanto il suo valore non si basa sul concetto di quantità, ma su quello di qualità. Ora per continuare a fare luce sul tuo vissuto insoddisfatto, non si può prescindere da maggiori informazioni sulla tua persona:
- età
- storia personale
- descrizione dello sviluppo della tua sessualità
Se ritieni di poter fornire quanto richiesto per avvalerti del mio aiuto da qui, mi puoi contattare quando vuoi.
Dott.ssa Cala Panno
psicologa-psicoterapeuta

Dott.ssa Carla Panno Psicologo a Milano

1057 Risposte

638 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 MAR 2015

Salve Morena,
nelle relazioni la sessualità è un elemento che varia molto dai periodi in cui i due membri della coppia si trovano: stanchezza, stress, difficoltà emoive e relazionali possono allontanare il desiderio e ridurre i rapporti. Se per lei questo è un problema dovrebbe poter parlare con il suo ragazzo molto francamente, spiegandogli il suo disagio e cercando di coprendere quali sono le sue ragioni per questa diminuizione di frequenza. Essere attirati da altri ragazzi ( o da altre ragazze) è sicuramente un aspetto della natura umana, che ha "occhi" solo per il proprio lui/lei nei periodi di innamoramento iniziali. Quello che però fa la differenza è se questa fantasie e questi desideri si accompagnano a vere e proprie insoddisfazioni nella sfera affettiva. Pertanto le suggerisco di guardare dentro se stessa e provare a capire che cosa proprio desidera e le manca del suo ragazzo, di cui magari il sesso è solo un segnale.

Dott.ssa Alice Parri Psicologo a Firenze

24 Risposte

37 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 23050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16650

psicologi

domande 23050

domande

Risposte 84400

Risposte