Non riesco più a fidarmi di lui, cosa posso fare?

Inviata da sofia il 4 mar 2019 Terapia di coppia

Salve, sono fidanzata con un ragazzo di 23 anni.
Due anni fa, mentre era ancora fidanzato con un’altra, mi ha scritto qualche volta, ci conoscevamo già da tempo, ma facevamo solo due chiacchiere per il nostro senso dell’umorismo in comune. La sua relazione era agli sgoccioli, stavano entrambi male ma nessuno aveva il coraggio di lasciare l’altro. Ha iniziato a cercarmi sempre più spesso e parlavamo ore al telefono, ma ho sempre rifiutato di incontrarlo dal vivo per via della relazione ancora in corso.
Quando l’ha lasciata, ci siamo fidanzati. Il primo anno è volato, per me è stato il mio primo amore, ho provato per la prima volta questo grande sentimento che mi ha stravolto la vita, mi sono sentita così amata, apprezzata, importante.. non faceva altro che ripetermi che mi amava da impazzire, che non aveva mai provato tutto questo prima.. non aveva occhi per nessuna. Raramente avevamo dei piccoli battibecchi insignificanti, mai un litigio.. è stato meraviglioso per entrambi, posso dire il più bel periodo della mia vita. Poi dopo aver compiuto un anno, l’ho sentito allontanarsi un po’, non mi dava più le attenzioni di prima, ho iniziato ad essere gelosa per paura che gli piacesse un’altra e abbiamo cominciato a litigare frequentemente.
Stavamo male insieme, io piangevo spesso. Per 3 mesi è andata avanti così, poi siamo partiti insieme (solo perché avevamo prenotato tempo prima). In viaggio eravamo solo noi due e tutti i problemi erano lontani da noi, abbiamo passato dei bellissimi giorni insieme, un po’ come i mesi precedenti.
Tornati a casa, però , è tutto come prima, lo sento distante da me e lui non mi da spiegazioni, mi ripete sempre che non c’è niente che non va e che lui mi ama, che è normale che le cose cambino rispetto ai primi mesi.
Io non sto bene, piango spesso perché non capisco dove sbaglio. Parto in viaggio con mia sorella, lui mi scrive appena 3/4 volte in una giornata intera.. al mio ritorno capisco che non può continuare così. Gli faccio capire che il suo modo di trattarmi non è quello di una persona che ama, che aveva più voglia di vedermi o parlarmi anche se non me lo ha mai detto esplicitamente. Lui all’inizio mi ferma dicendomi di smetterla, di calmarmi e basta. Io continuo e gli chiedo se ha bisogno di alcuni giorni per pensare se mi ama ancora; all’inizio rifiuta, poi accetta.
Non ci parliamo per una settimana, io ero distrutta anche se sono stata io a dargli l’idea.
Dopo di che ci incontriamo, lui mi spiega che è un periodo di merda per lui, perché non lavora e non è felice, e mi dice “non penso di essere più in grado di renderti felice”, ma si sente che c’è altro dietro.
Io però in quei giorni ho maturato una proposta, gli chiedo se mi ama ancora, mi risponde di sì, allora gli propongo una relazione più tranquilla, avrei cercato di porre fine alla mia gelosia ossessiva, che nasceva da pura insicurezza dei suoi sentimenti. Lui è d’accordo con me e allora ci riproviamo, non è stato facile ma ammetto di averla vissuta veramente meglio! Passano due mesetti e noi stiamo bene, non brillantemente come i primi mesi, ma comunque bene.
Lui parte per andare a lavorare in una regione lontana dalla nostra, io un po’ triste ma cerco di impegnarmi per stare tranquilla. Lui continua a essere dolce e tranquillo con me nonostante sia fuori, e io sono molto sollevata.
Torna per 3 giorni a casa e li trascorriamo insieme, siamo felici per davvero. Il giorno dopo torna a lavoro e riparte, lì un’amica gli scatta una foto mentre lui messaggia al telefono.
E inevitabilmente io guardo attentamente e mi rendo conto che sta parlando con qualcuno, gli chiedo spiegazioni e mi giura che non parla con nessuno, mi manda uno screen in cui non appare nessuna chat di quelle della foto scattata. Mi dice che sono pazza, psicopatica.. Dopo pianti e pianti (sicura di ciò che avevo visto), mi rivela i nomi delle due ragazze con cui stava parlando. Mi dice che è stato un coglione a farlo. Mi dice che è dispiaciuto per avermi mentito, che l’ha fatto perché aveva fatto per paura della mia reazione. Mi giura che non ci ha provato con loro, che erano solo messaggi tanto per.
All’inizio volevo lasciarlo.. per me era davvero troppo, ma non ce la facevo, come si fa a lasciare qualcuno che si ama??
In cuor mio gli ho creduto, ma nei giorni seguenti ero devastata.. non riuscivo totalmente ad andare avanti. Mi chiedevo “cosa cercava in queste ragazze? perché gli ha scritto? non sta più bene con me?” Di colpo tutto quello che avevo costruito mi è crollato addosso, tutte le mie insicurezze erano tornate. Lui cerca di tranquillizzarmi, si comporta bene e mi da tante attenzioni. Ma io convivo con la paura che lui parli con altre ragazze. E se non c’erano solo 2 ragazze, ma altre? Se cancellasse sempre le chat? Ogni volta che è “online” su whatsapp io mi chiedo “con chi starà parlando?”, ogni volta che siamo insieme il suo telefono non lo utilizza quasi mai, quando va in bagno lo porta sempre con se, non lo lascia mai da solo (premetto che io non l’ho mai controllato, pur sapendo la sua password mi sono sempre fidata ciecamente di lui). Insomma io vorrei davvero perdonarlo perché ritengo che chiunque possa fare un errore, e perché credo che lui mi ami davvero. Ma nonostante tutto io non riesco ad andare avanti, sono troppo insicura, ma lo amo troppo per lasciarlo andare. Non voglio vivere con la paura che lui stia parlando con un’altra, che mi menta.. Non so cosa fare, non voglio che finisca.
Inoltre non pubblica mai foto con me, l’ultima risale a un anno fa.. per me la spiegazione più plausibile è che non voglia che le ragazze che gli stanno intorno (con cui magari parla), sappiano che è ancora fidanzato.. si vuole tenere la
strada libera diciamo. Lui nega e mi dice sempre “quando ci vediamo ne facciamo tante belle che le pubblico tranquilla”, cosa che non fa mai. Cosa posso pensare?
A livello personale, mi ritengo una bella ragazza, e come tutti mi dicono, potrei avere ragazzi molto più belli del mio. Peccato che io amo lui.. con tutti i suoi difetti e le sue imperfezioni. E vorrei stare con lui serenamente, ma nonostante i miei sforzi, non riesco a stare bene.
Mi chiedo se sia il caso di mettere un punto alla nostra storia, forse stiamo solo cercando di tenere in piedi qualcosa che è ormai caduto (da parte sua). Ci sono giorni che passiamo spensierati insieme, appena sono da sola ripenso a tutto il resto e torno ad essere triste.
Vorrei stare in pace, questo è un periodo molto stressante per me, avrei tanta voglia di trovare in lui lo stesso punto di riferimento di prima. Cosa posso fare per porre fine alla mia insicurezza ?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Sofia,
la sua eccessiva gelosia che deriva da insicurezza e bassa autostima può arrivare ad essere distruttiva e comportare la cosiddetta "profezia che si auto-avvera".
Urge che intraprenda un percorso di psicoterapia per risolvere questo problema se non vuole rischiare di compromettere seriamente questa relazione già in parte danneggiata.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6500 Risposte

18174 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Sofia, vedo che ancora nessuno ha risposto ed anch'io ero sul punto di saltare. Vede, abbiamo molto rispetto per le vostre sofferenze. Però questa non è la sede per affrontare complesse storie d'amore. Un nostro consiglio sbagliato rischierebbe di fare più danni che altro. Quello che è chiaro è che forse la sua personalità ha qualche punto di fragilità, e quindi la potrebbe aiutare un percorso psicologico. Ma penso che questo lo sappia benissimo. Veda anche come è la sua rete di sostegno sociale, forse sarebbe il caso di coltivarla maggiormente. Un cordiale saluto
dr. Leopoldo Tacchini

Dott. Leopoldo Tacchini Psicologo a Firenze

736 Risposte

305 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19750 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15300

psicologi

domande 19750

domande

Risposte 77350

Risposte