Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Non riesco più a fidarmi.

Inviata da Alessia il 6 ott 2017 Terapia di coppia

Sono una ragazza di 21 anni, non ho molte esperienze con i ragazzi, ma quella poca esperienza che ho, mi ha lasciato un segno indelebile! È da 1 anno e mezzo che ho chiuso col mio ex dopo 2 anni di "relazione" tormentata! I primi tempi non lo pensavo proprio, mi era caduto troppo. A distanza di un anno, sono ritornata a pensarlo. Lui adesso sta con un'altra ragazza, li vedo spesso insieme e questa cosa mi fa innervosire molto, ma faccio finta di nulla!
Io, invece, non riesco ad aprirmi verso nuove relazioni. Mi si volta lo stomaco e rabbrividisco al solo pensiero di relazionarmi con qualche altro ragazzo, non riesco a vedermi con nessun altro ragazzo che non sia lui!
Io sono anche una persona abbastanza diffidente e dopo questa relazione, lo sono diventata ancor di più. Non ho più fiducia nei ragazzi, e non so come riuscire ad aprirmi nuovamente verso il futuro e chiudere definitivamente col passato!

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Cara Alessia,

probabilmente la relazione che ha vissuto con il suo ultimo ragazzo, ha fatto nascere in lei questo sentimento di diffidenza, ovvero di sospetto, dubbi, perplessità verso una possibile relazione futura.
Spesso, il non fidarsi a priori è dato dal ricordo di precedenti delusioni e dalla paura che si possa verificare lo stesso copione, senza considerare che ogni relazione è una storia a sé, perché ogni persona è una persona a sé.
Questo vuol dire che se si vuole vivere bene una nuova relazione, bisogna accettare il rischio di avere davanti una persona nuova, che non sappiamo come si comporterà fino a che noi non decideremo di conoscerla più a fondo.
È importante che lei riconosca il suo atteggiamento diffidente nei confronti degli altri ragazzi come un impedimento ad iniziare una nuova storia e che quindi lei sia in grado di rischiare un po' di più nel conoscere una persona diversa, per accettare la possibilità che le relazioni d'amore non siano soltanto minaccia e difficoltà, ma anzi accoglierne il lato positivo e di crescita.

Resto a sua disposizione,
Un caro saluto,

Dr.ssa Rosanna Ciuffo

Dr.ssa Rosanna Ciuffo Psicologo a Roma

9 Risposte

25 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Alessia,
le esperienze che viviamo sicuramente influenzano il nostro modo di affrontare le future relazioni. La fiducia è un aspetto fondamentale in un rapporto, ma la fiducia si crea. Conoscendosi reciprocamente, lasciandosi andare con i propri tempi, superando le delusioni passate …
Dalle sue parole emerge la consapevolezza di questa sua diffidenza nel rapportarsi con gli altri, ma è importante considerare che ogni relazione non sarà mai identica alla precedente, perché ci sarà una persona diversa, con le proprie caratteristiche e peculiarità. Inoltre lei stessa proverà emozioni nuove ed avrà dalla sua parte gli insegnamenti del passato.
Se la paura di soffrire nuovamente e la difficoltà di rapportarsi agli altri dovesse persistere e renderla sempre più insicura, le consiglierei di effettuare un primo colloquio con uno specialista, che potrebbe aiutarla ad affrontare questa tematica relazionale e personale, in modo da non precludersi la possibilità di aprirsi agli altri, mantenendo allo stesso tempo la riservatezza che riterrà più opportuna.
Restiamo a disposizione per qualunque dubbio.
Saluti
Dott.ssa De Luca Alice e Dott.ssa Passoni Flavia Dir. Centro Synesis Psicologia

Synesis Psicologia® Psicologo a Carnate

65 Risposte

12 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Alessia,
una relazione "tormentata" lascia ferite che necessitano di tempo per essere rimarginate. Probabilmente all'inizio il dolore ed il disgusto hanno avuto il sopravvento, ma con il passare del tempo la sensazione di perdita è emersa.
La sua giovane età le permetterà senza dubbio nuovi investimenti affettivi e l'esperienza pregressa, le potrà senz'altro essere d'aiuto per evitare di rimettere in atto dinamiche relazionali dolorose.
Un caro saluto
Dott.ssa Vanda Braga

Dott.ssa Braga Vanda Psicologo a Rezzato

1280 Risposte

1092 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

gentile alessia immagino quanto sia difficile questa situazione soprattutto da un punto di vista emotivo. Io credo che non ci sia ancora un nucleo irrisolto rispetto alla fine della relazione con il suo ex fidanzato. Se lei vive come un problema questo attuale diffidenza e difficoltà nelle relazioni le consiglio un percorso sostegno che la possa aiutare a mettere a fuoco questi vissuti.
Per qualsiasi ulteriore domanda non esiti a contattarmi.
Dott.ssa Giorgia Penserini
Psicologa Psicoterapeuta
Cognitivo Comportamentale
Cognitivo Postrazionalista

Giorgia Penserini Psicologo a Roma

3 Risposte

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

gentile alessia immagino quanto sia difficile questa situazione da un punto di vista emotivo. Purtroppo penso che ci siano delle cose ancora da risolvere rispetto alla fine della relazione con il suo ex fidanzato. Potrebbe essere utile un aiuto nell'elaborazione di questi vissuti.
Per qualsiasi ulteriore chiarimento può contattarmi privatamente.
Dott.ssa Giorgia Penserini

Giorgia Penserini Psicologo a Roma

3 Risposte

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Alessia,
se il rapporto con il suo ex ha comportato 2 anni di relazione tormentata, si può capire la diffidenza rispetto ad altre relazioni per paura di soffrire nuovamente ma è meno comprensibile la sua affermazione che "non riesce a vedersi con nessun altro ragazzo che non sia lui".
Il suo sembra quasi un atteggiamento masochistico!
In realtà, lei ha bisogno di comprendere ed elaborare tutto ciò che non andava bene in quella relazione incluse le reciproche responsabilità per poter essere oggi più competente nel vivere una nuova relazione con maggiori possibilità di soddisfazione stabile.
Ovviamente in questo lavoro di analisi è preferibile che sia accompagnata da uno psicoterapeuta.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6609 Risposte

18511 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Alessia,
fidarsi è un atto d’amore, lei porta ancora con se una profonda ferita.
Occorre attraversare la sofferenza ed elaborare la perdita subita, il suo ex ha proseguito la propria vita.
Lei ha dentro di se le risorse per continuare a vivere ed intraprendere nuove relazioni.
Provi a sperimentarsi in nuove esperienze!
Se non riesce da sola richieda una consulenza psicologica di supporto.
I miei migliori auguri
Dott.ssa Donatella Costa

Dr.ssa Donatella Costa Psicologo a Rezzato

2454 Risposte

2066 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

cara Alessia
ogni esperienza importante lascia un segno nella nostra persona, insegna qualcosa di sè e qualcosa delle relazioni. Ogni rottura è un lutto da elaborare perchè rappresenta una perdita di una parte di sè, di sogni e di un potenziale futuro. non conoscendo la sua storia non posso aiutarla a decifrare il significato della sua diffidenza. La difficoltà di aprirsi a nuove relazioni può tradurre la paura di lasciarsi andare e rischiare di soffrire ancora. Possibile anche che lei fatichi a lasciare andare l'idea di voi due, nel tempo fantasticata. chiudere col passato significa attraversare il dolore e accettare la perdita per poterla elaborare.

Dott.ssa Maria Cristina Silvestri Psicologo a Sondrio

6 Risposte

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19350 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15550

psicologi

domande 19350

domande

Risposte 78300

Risposte