Non so più cosa fare nella mia relazione

Inviata da Francesco. 16 dic 2016 · 7 Risposte · Terapia di coppia

Salve mi chiamo Francesco e ho 29 anni.
Cercherò di essere i più chiaro possibile.
Ad agosto 2016 ho conosciuto casualmente la mia attuale ragazza 22 anni (io non sono andato in cerca di lei e lei non era in cerca di qualcuno). Inizialmente tutto sembrava andare veramente bene. Finché negli ultimi giorni di Ottobre ho avuto la "brillante" idea di prenderle il telefono e controllarle i messaggi. Su whatsapp aveva i messaggi di un ragazzo del sud con scritto "Dai dimmi quando scendi che facciamo l'amore tutto il giorno ti va?" e lei ha risposto "Eh non sarebbe male". Tutto questo 2 giorni prima che io le prendessi il telefono e controllassi. Dopo averle chiesto spiegazioni e averle detto che con una persona così non ci voglio stare lei si è scusata in mille modi e io da stupido innamorato l'ho perdonata. Dopo 2 settimane (non fidandomi più di lei) le ho controllato di nuovo il telefono e li ho visto che uno di 40 anni (suo collega di lavoro) le continuava a scrivere: "buongiorno" "cosa mangi?" dopo di questi messaggi ha scritto "Pensi sia il caso che non ti cerco piu?" e le ha risposto "non lo so" mettendo una faccina triste. Successivamente alla risposta della mia ragazza lui le ha detto "ma io voglio vederti" "ti va se ci vediamo questa sera?" e lei non ha più risposto bloccandolo su whatsapp.
Alla mia domanda chi fosse quello lei mi ha risposto che era uno interessato a sua mamma e non ha lei (bugia) e mi ha detto che non lavora più nella sua stessa azienda ma da un altra parte (bugia numero 2). Partila la litigata lei mi ha confessato una cosa preoccupante. Dopo essere stata tradita dal ragazzo con cui conviveva ha iniziato ad avere un atteggiamento di odio verso il genere maschile. Le sue parole sono state "Odio tutti gli uomini e voglio farli soffrire come ho sofferto io". Quindi tutto questo suo scrivere a queste persone è solo un suo piano per farle illudere ed innamorare di lei per poi sbattere la porta in faccia a tutti (questo è quello che ho concluso io). Ora però io non riesco più a fidarmi di lei. Quando la vedo online (sia su facebook che su whatsapp) mi sale ansia con a volte tachicardia per l'agitazione perché non so cosa stia facendo e non vorrei che si stesse sentendo con qualcun altro. Lei dice di amarmi, dice che sono l'unico ragazzo che l'abbia trattata così bene, dice di volere un domani una famiglia da me... Però io di lei non riesco più a fidarmi... Cosa posso fare? accettare questa situazione dove lei fa tutto questo e si ferma nello stare dietro ad un display? Anche se il contatto fisico non c'è stato io mi sento comunque tradito. Oltre a tutto questo lei è una ragazza fredda e distaccata dove lei non fa nulla e devo fare tutto io (abbracciarla se no lei non lo fa, baciarla se no lei non lo fa, proporle di uscire se no le non lo fa ecc...) mi sento quasi preso in giro ma non riesco a lasciarla. Sono innamorato di lei.

Argomenti simili

7 Risposte

  • Miglior risposta

    Gentile Francesco,

    lei confonde l’amore con la dipendenza affettiva.

    Un sentimento autentico si nutre di stima, fiducia, dialogo aperto, reciprocità e nessuna di queste parole, compare all'interno di quanto ha scritto.

    Lei è diviso tra il fidarsi e il non fidarsi.

    Leggendo la sua mail sembra di trovarsi in un Tribunale, dove il lettore diviene Giuria e lei è al tempo stesso avvocato dell’accusa e della difesa.

    Dare voce a ciò che sente può essere un primo passo per uscire dall’empasse.

    Lasci dialogare queste due parti di se e scenda a patti con le sue emozioni, arrivi ad un compromesso per lei accettabile, altrimenti continuerà a vivere nel conflitto.

    In questi casi può essere utile chiedersi: fino a che punto sono disposto ad accettare questa situazione che mi fa soffrire? Cosa sono disposto a mettere in gioco di me per un cambiamento?

    Le consiglio per la sua serenità di rinunciare a fare l’investigatore privato e di riprendere il mano il potere della sua vita, se ritiene, anche chiedendo un sostegno psicologico.

    Cordialmente,

    Dott.ssa Elena Consenti
    Psicologa - Psicoterapeuta Latina

    Pubblicato il 17 Dicembre 2016

    Logo Dott.ssa Elena Consenti

    42 Risposte

    679 Valutazioni positive

Spiega il tuo problema alla nostra comunità di psicologi!

Qual è la tua domanda? Psicologi esperti in materia risolveranno i tuoi dubbi.
Controlla se esistono domande simili a cui si è già risposto:
    • Scrivi correttamente: evita errori ortografici e non scrivere tutto in maiuscolo
    • Esprimiti in maniera chiara: usa un linguaggio diretto e con esempi concreti
    • Sii rispettoso: non utilizzare un linguaggio inadeguato e mantieni le buone maniere
    • Evita lo SPAM: non inserire dati di contatto (telefono, e-mail, etc.) né pubblicità

    Se desideri ricevere una consulenza clicca qui
    Come desideri inviare la tua domanda?
    Rimuovere
    Nome (sarà pubblicato)
    Indirizzo email dove desideri ricevere la risposta
    Perchè possano attenderti telefonicamente
    Per selezionare gli esperti della tua zona
    Per selezionare gli esperti gli esperti più adatti
    • 12950 Psicologi a tua disposizione
    • 14650 Domande inviate
    • 65350 Risposte date
    • Caro Francesco,
      la base per una bellissima storia d'amore è la fiducia.
      Senza essa, o persa essa, ci condanniamo ad un rapporto fatto di sospetto, litigi e rancore.

      L'amore è fatto per esser felici in due, non per soffrire in due.

      Trall'altro questa persona le ha dichiaratamento detto che lo vorrà far soffrire.

      A mio avviso, la vita è fatta per esser felici, e i presupposti per la felicità, qui non ci sono.

      Lei, cosa ne pensa?

      Dott. Amatulli,
      Psicologo a Lucca

      Pubblicato il 19 Dicembre 2016

      Logo Dott. Antonio Amatulli hipnoterapeuta

      60 Risposte

      76 Valutazioni positive

    • Francesco, la vita di coppia è fatta per esser felici. E si basa sulla fiducia.

      Lei ha detto che non si fida della sua ragazza, né tantomeno la sua ragazza promette di esser rispettosa di Lei. (se ho capito bene, dice che vuole far pagare a tutti gli uomini, la sofferenza subita)

      Si domandi: "Cosa dovrebbe accadere per ché possa tornare a fidarmi di lei?" E in seconda battuta: "Ne ho la voglia?"

      Antonio Amatulli
      Psicologo a Lucca e Online

      Pubblicato il 19 Dicembre 2016

      Logo Dott. Antonio Amatulli hipnoterapeuta

      60 Risposte

      76 Valutazioni positive

    • Buongiorno Francesco,
      posso comprendere il fatto che lei non si fidi più della sua ragazza. Anche prima c'era questa sfiducia? Cosa l'ha portato a controllare il suo telefono? Riflettere su tali tematiche potrebbe aiutarlo a fare chiarezza sui suoi sentimenti verso questa ragazza.
      In secondo luogo, potrebbe esserle utile riflettere sui motivi per i quali è innamorato di lei. Siete insieme da poco, e spesso i primi mesi di innamoramento tendiamo a non vedere i difetti della persona che abbiamo accanto perchè ne siamo perdutamente innamorati e la idealizziamo, accorgendoci poi, dopo un po', che invece possiede delle caratteristiche che ci fanno soffrire.
      A tal proposito, potrebbe esserle utile pensare a se stesso, ora, dato che ha riferito anche dei malesseri legati a ansia e agitazione: riuscirebbe a sostenere una relazione così? E soprattutto, è quello che desidera?
      Ancora, potrebbe essere utile per la vostra relazione parlare dei suoi sentimenti: comunichi con tranquillità e chiarezza i suoi timori alla sua ragazza e parlatene insieme.
      E' comprensibile la paura della sua ragazza di soffrire ancora, dopo la precedente delusione, ma lei ne tenga conto in quanto il rispetto reciproco in una relazione è fondamentale e mentire ne costituisce una grande mancanza.
      Se il suo disagio verso tale situazione dovesse aumentare, potrebbe esserle utile rivolgersi ad uno psicologo per delle consulenze, anche online, a distanza, in modo da discuterne insieme e cercare il miglior modo di

      Leggi tutto

      Pubblicato il 18 Dicembre 2016

      Logo Dott.ssa Giorgia Salvagno

      119 Risposte

      85 Valutazioni positive

    • Gentile Francesco,
      se hai cominciato a controllare i messaggi della tua ragazza vuol dire che non ti sei fidato fin dall'inizio e d'altra parte lei ti ha dato anche motivo di non doverti fidare.
      Pertanto la relazione è partita già male perchè entrambi avete problemi psicologici da risolvere, soprattutto la ragazza che ha confessato di volersi vendicare nei confronti del genere maschile per torti subiti in passato.
      Penso che la miglior cosa da fare sia quella di intraprendere un percorso di psicoterapia di coppia per poter costruire una relazione su basi più solide di quelle attuali che sembrano traballanti.
      Cordiali saluti.
      Dr. Gennaro Fiore
      medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

      Pubblicato il 17 Dicembre 2016

      Logo Dott. Gennaro Fiore

      4944 Risposte

      13976 Valutazioni positive

    • Gentile Francesco
      certamente lei ha motivo di dubitare della sua ragazza, ma non è controllandole il telefono continuamente che risolverà il problema. Se ha deciso di guardarle il cellulare di nascosto, vuol dire che lei era già insicuro di questa relazione; mi chiedo, quindi, se lo fosse per sua natura o perchè aveva intuito qualcosa.
      Ad ogni modo, il controllo in senso stretto non serve; il dialogo è la cosa più importante in una coppia e credo che in questo caso entrambi ne abbiate peccato.
      La sua ragazza vive dei conflitti interiori irrisolti che dovrebbe affrontare invece di riversarli rabbiosamente e vendicativamente sugli altri.
      Suggerisco ad entrambi un percorso di psicoterapia, anche di coppia se volete.
      Cordialmente

      Dr.ssa Cristina Giacomelli
      Lanciano (CH) - Pescara

      Pubblicato il 17 Dicembre 2016

      Logo D.ssa Cristina Giacomelli

      294 Risposte

      520 Valutazioni positive

    • Caro Francesco,
      La situazione sembra essere parecchio intricata, ed è evidente che la faccia soffrire.
      Che la fiducia inizi a vacillare, credo sia normale, dopo il "controllo" sul telefono .
      Però è innamorato di lei, ed è normale la sua difficoltà nel lasciarla andare.
      Ha provato a parlarle in maniera molto franca e schietta dei suoi sentimenti e delle sue paure?
      Inoltre mi sento di consigliarle un percorso di coppia, qualora la sua ragazza fosse d'accordo, per affrontare con serenità un momento delicato.
      Resto a disposizione per ogni cosa.
      Un caro saluto.

      Pubblicato il 16 Dicembre 2016

      Logo Dott.ssa Marilù Altavilla

      110 Risposte

      63 Valutazioni positive

    Domande simili: Vedi tutte le domande