Non riesco a capire se voglio lasciare mio marito

Inviata da Cinzia · 25 mag 2020 Terapia di coppia

Mi sono sposata con mio marito qualche anno fa ma conviviamo da 15 anni e abbiamo due bambini, abbiamo 10 anni di differenza e all'inizio mi sono innamorata di lui perché mi faceva sentire sicura, protetta, era solare. Col tempo dopo l'arrivo dei bambini, sono diventata autonoma e indipendente realizzandomi a livello professionale e lui terrorizzato dal fatto che essendo più giovane di lui potessi stancarmi, è diventato sempre più apprensivo, protettivo, geloso e controllore, mi faceva sempre di più sentire schiacciata, controllata al punto da procurarmi attacchi di ansia, tristezza, stanchezza, apatia...ne abbiamo parlato più volte e impaurito dal perdermi prometteva di lasciarmi più spazi e di fidarsi di più ma riesce a farlo per un po' di tempo e poi torna come prima. Vorrei lasciarlo ma quando gliene parlo lui torna ad essere amorevole e comprensivo e io mi sento in colpa al solo pensiero di rompere il matrimonio, finisco per illudermi per poi ricadere sempre nello stesso meccanismo. Gli voglio un gran bene, avevo immaginato una famiglia meravigliosa con lui ma non riesco ad essere felice. Come posso capire se mi sta manipolando e non cadere nei suoi meccanismi?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 3 GIU 2020

Buongiorno Cinzia,
mi sembra di capire dal suo scritto che in questi 15 anni di convivenza tra lei e suo marito molte cose sono cambiate. L'arrivo dei figli sicuramente ha rappresentato un evento significativo che ha portato alla creazione di nuovi equilibri di coppia, ma forse ciò che è cambiato maggiormente è proprio la rappresentazione che lei ha di sè stessa.
All'inizio della vostra conoscenza suo marito era per lei fonte si sicurezza, protezione, possiamo definirlo una "base sicura" da cui partire per costruire una famiglia. Nel tempo, probabilmente la possibilità di sentirsi realizzata professionalmente le ha consentito di riconoscere il suo valore come persona, come lavoratrice e magari anche come donna, e che tutto ciò lo può avere indipendentemente da suo marito. A ciò si aggiunge la sua l'angoscia, la preoccupazione e la gelosia di fronte ai suoi nuovi bisogni che l'hanno fatta sentire in gabbia.
Comprendo il senso di colpa che emerge quando pensa di voler interrompere la relazione per seguire i suoi desideri, e la paura di ferire una persona a cui è legata affettivamente, ma verso cui non nutre più il desiderio di condividere un rapporto di coppia. Questo senso di colpa e i i sentimenti ambivalenti relativi alla separazione pertanto rappresentano per lei un ostacolo alla realizzazione di quelli che sono i suoi desideri. Non so se quello di suo marito sia un tentativo di manipolarla e forse la consapevolezza e quindi la paura di un allontanamento da parte sua.
Penso che potrebbe esserle utile uno spazio psicologico in cui riflettere sui suoi bisogni, elaborarli e legittimarli, in modo da riuscire a prendere la decisione che sente necessaria per lei e per il suo futuro.
Resto a disposizione nel caso volesse contattarmi

Un caro saluto

Dott.ssa Ilaria Passoni

Ilaria Passoni Psicologo a Brugherio

14 Risposte

3 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 27350 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17900

psicologi

domande 27350

domande

Risposte 94350

Risposte