Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Ho una relazione con una donna sposata che non riesce a lasciare il marito

Inviata da Carlo il 4 mar 2016 Terapia di coppia

Salve, sono un singolo di 38 e da circa tre anni e mezzo ho una relazione con una donna sposata.
Ci siamo conosciuti tramite il web, dopo poco eravamo gia presi l'uno dall'altro. Lei è delle mie stesse zone ma vive lontana da quando si è sposata. Per lei il suo attuale marito è il secondo, ha già avuto una relazione che è fallita dopo 2 mesi di matrimonio, e con questo attuale ci sta da 13 anni di cui 5 di convivenza e 8 di matrimonio civile. Quando l'ho conosciuta erano gia in crisi e lui le aveva proprosto anche di lasciarsi ma poi non aveva dato seguito alla cosa. Dopo qualche mese lui scopri della nostra relazione con un tranello, e lei gli promise che mi avrebbe lasciato. Il suo lasciarmi durò solo 3 giorni, e poi ritorno con me. In seguito comunque il loro rapporto era freddo e in un perido in cui lui non era a casa ma era andato dai genitori , lei gli disse che oramai era finita e approfitto della sua assenza per un fine settimana con me e avvisò pure lui. Ma lui la telefonava e scriveva, e alla fine lei ritornò da lui anticipando la partenza. Lo fece paingendo, e dicendo che mi amava ma che non ci saremmo piu nè visti nè sentiti, ma puntualmento dopo uan settimana tornò di nuovo con me. Lei mi diede un tempo entro il quale avrebbe lasciato il marito, ma disattese questa promessa, dicendomi che dovevo aspettare e lo avrebbe lasciato... In seguito lui scopri che ci sentivamo e a quel punto lei gli disse che voleva lasciarlo per me. Firmarono anche i moduli per la separazione consensuale, e non avevdo figli, la cosa risultò senza complicazioni. Lui le fece vivere 10 giorni da incubo con continue violenze verbali e minacciandola che l'avrebbe denunciata per abbandono del tetto coniugale se si fosse azzardata a scendere da me per passare qualche girono insieme. Gli dissi che non esisteva piu tutto ciò nel codice matrimoniale, ma lei comunque aveva paura e non venne. Dopo aver depositato il moduli in trubunale, lui si chiuse in silenzio, e sui moduli con un colpo di mano fece risultare che la casa non sarebbe restato a lei ma a lui. intanto lui mi mandava messaggi e cercava di telefonarmi, ma non ho mai risposto a nulla. Con questo suo silenzio, non so cosa sia scattato in lei, di nuovo torno indietro, accusandomi di essere falso e bugiardo e che non voleva piu stare con me... in qualche modo la calamai, lei però aveva deciso di tornare indietro di nuovo. comunque diceva di provare amore per me. Mi disse che non ci saremmo dovuti sentire fino a quando non arrivava la data che avrebbe dovuto presentarsi dal giudice, e quel giorno mi avrebbe comunicato la decisione di se voleva stare con me o con lui... lei non si fece sentire e quel giorno la chiamai io, lei era a lavoro e non si era presentata in tribunale. Fu chiaro quale era la sua scelta, e nonostante io per i giorno successivi gli chiedessi almeno le motivazioni, lei non mi ha mai risposto.. Per un anno e mezzo ci siamo ancora scritti e alle domande piu personali non rispondeva, e l'unica cose che disse è che lui gli dimostrava di tenerci a lei. .. Poi un anno fa ruppe gli indugi e mi disse che era ancora innamorata di me... ma non mi prometteva nulla, perchè non sapeva se fosse riuscita a lasciarlo. Poi però in seguito mi disse che voleva stare con me e doveva solo sistemare le cose definitivamente con lui facendo in modo che lui non la potesse incolpare che lo lasciava per stare con me. A suo dire lei lei non ha piu rapporti sessuali con lui da quando è ritornata a stare con me, che non gli permette manco piu di abbracciala o di baciarla. Loro hanno semrpe avuto un rapporto dove fatto tutto insieme, non mette mai piede fuori casa da sola perchè lui la accompagna semrpe, (io ne sarei asfissiato)... Lui ha un carattere abbastanza irascibile ma non in modo eccessivo, e tende ad voler sempre ragione su tutto. Lei pure ha un bel caratterino, e facilemnte si adira con me negli ultimi tempi, sopratutto se cerco di parlare di lui magari per capire se davvero lo lascerà o sto solo inseguendo una chimera.. qualche mese fa lei è stata a casa dei genitori per una settimana e tutte le notti ci siamo visti e abbiamo fatto sesso, e lei dice che le emozioni provate prima non le aveva mai provate per intensità e belelzza, e promette smepre che lo lascerà... da 15 giorni abbuiamo scoperto che ci piace fare sesso virtuale insieme, esperienza nuova per entrambi e a suo dire questo la fa sentire ancora piu vicina a me.
Io non ho nessuna prova concreta per il momento che lei lo lascerà... E non so come fare per poterla consigliare a fare in modo che qualcosa avvenga... Quando venne a mancare il padre di lei, gli dissi che era l'occasione buona per dirgli che aveva bisogno di stare un pò da sola per uscire senza lui dietro magari per una psseggiata, ma lei non volle farlo e dopo si penti di non averlo fatto e ora dice che non può più farlo... e cosi anche per altre cose: non approfitta mai dei momenti , con tutto che gli faccio notare le opportunità, solo dopo si pente quando non ci stanno piu le occasioni. Come devo interpretare questo suo atteggiamento? è vero quello che mi dice? possibile mai che lui non si accorga che è un anno che non fanno sesso e che lei è distante, e non si accorge che lei è semrpe col cell in mano a scrivere messaggi e non sulla chat che ha con gli amici?
quando le ho chiesto quale tra le cose che lei dice che deve sistemare per poter poi chiudere definitivamente con lui è la piu difficile e la principale, le mi ha risposto: "parlare con lui, poi tutto il resto si fa veloce"... Vorrei in qualche modo poterla aiutare in questo, ma so bene che è una cosa che spetta solo a lei... cosa posso fare? mi sto solo illudendo che lei lo faccia?
La ringrazio in anticipo per la risposta e chiedo scusa per essere stato cosi prolisso e poco sintetico...
Carlo

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Carlo,
dal suo racconto si ha la sensazione che questa donna sia abbastanza indecisa e combattuta sulle decisioni da prendere.
Allo stesso tempo, lei è stato messo in stand-by in attesa di una eventuale decisione di lasciare il secondo marito per vivere con lei, decisione che tarda ad arrivare e che forse non arriverà mai.
Al di là del fatto se con il marito abbia o non abbia rapporti sessuali, il dato di fatto è che questa donna, pur avendo avuto diverse occasioni, non ha finora fatto alcun passo concreto che fosse coerente con le promesse che le ha fatto.
Pertanto penso che non abbia una vera intenzione di separarsi dal marito ed ufficializzare la relazione che intrattiene con lei.
Credo quindi che effettivamente lei si stia illudendo e farebbe bene a chiudere questa relazione stagnante.
Un sostegno psicologico potrebbe esserle di aiuto ed è anche consigliabile.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6559 Risposte

18374 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Caro Carlo
quello che lei racconta è abbastanza anomalo in quanto spesso sono gli uomini a comportarsi così e a fare "tanti tira e molla" con le amanti; in genere le donne, almeno su questo, sono più decise.
A mio parere la sua lunga attesa e il suo essersi messo così in stato di "subordinazione" psicologica ai capricci di lei non è una cosa che le rende merito e mantiene la sua dignità.
Mentre il marito di lei ha, comunque motivo, per aspettare e forse accettare le intemperanze di questa donna che è sua moglie, lei che motivo davvero ha di aspettare questa donna vulnerabile e instabile, che, chiaramente, continua a non sapere quello che vuole?
Sicuro che con lei potrebbe costruire qualcosa di valido?
Ci pensi bene!
Un caro saluto
Dott. Silvana Ceccucci psicologa psicoterapeuta

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

6713 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Carlo,
Ci chiede come fare per aiutare questa donna, io vorrei farle spostatre un momento la sua attenzione su i suoi di bisogni. La descrive come sempre indecisa, le faccio una domanda, come può rimanere in una situazione di incertezza per tutto questo tempo? Non crede di meritare un amore più convinto? Credo che meriti uno spazio dove poter capire il perché della sua scelta, che la porta a preoccuparsi degli eventuali bisogni della sua donna e a trascurare del tutto i suoi. Le consiglierei una terapia individuale per comprendere cosa c'è dietro queste sue scelte e per provare a percorrere una strada diversa, che la faccia sentire amato completamente e quotidianamente. Rimango a disposizione per ulteriori chiarimenti. Buona giornata, dott.ssa Valeria Bugatti

Dott.ssa Valeria Bugatti Psicologo a Roma

105 Risposte

46 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Carissimo,
Se non hai potuto essere sintetico significa che tutto l'impegno e l'investimento di preziosa energia dedicati alla signora in questione, non hanno prodotto la realizzazione del tuo desiderio. Praticamente hai dato il massimo per ottenere quella cosa che se scrivessi un intero romanzo (un sano rapporto di coppia), rimarrebbe tale e quale, tipicamente adolescenziale, da parte di lei. Sono abbastanza convinta che tu non potrai cambiarla e pertanto dovresti convincente, cambiando la tua prospettiva.So che da solo può esserti difficile e per questo, ritengo che sia indispensabile che tu ti avvalsa di un sostegno psicologico (che tu stesso hai spontaneamente cercato, chiedendo le nostre risposte). Per ora, puoi mantenere la relazione ma cambiando il rapporto ed impegnarti nel prenderti cura di te stesso per evitare lo stress che sta prendendo il sopravvento. Ora rimboccati le maniche ed incomincia a prenderti cura di te stesso. Personalmente resto a tua disposizione nel caso tu avessi necessità di ulteriori chiarimenti.
Dott.ssa.Carla Panno
psicologa-psicoterapeuta

Dott.ssa Carla Panno Psicologo a Milano

1057 Risposte

618 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20000 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15450

psicologi

domande 20000

domande

Risposte 77750

Risposte