Ne vale la pena lottare ancora?

Inviata da Cla · 25 set 2012 Terapia di coppia

Ciao mi chiamo Marissa e ho 20 anni. Sono stata per due anni con un ragazzo, ci conoscevamo fin da quando avevamo 15 anni e abbiamo sempre avuto un rapporto particolare perchè mi è stato dietro per 3 anni finchè non me ne sono perdutamente innamorata! Un anno fa ci siamo lasciati, io ho frequentato per qualche mese un'altra persona e lui idem. Il problema è che ci siamo sempre sentiti anche dopo esserci lasciati, gli ho detto che mi ero pentita di averlo lasciato ma lui diceva "hai fatto la tua scelta" e mi trattava malissimo. Alchè io mi sono detta "non ne vuole più sapere". Però puntualmente mi scriveva, sempre più spesso..Mi diceva che aveva voglia di vedermi ma non poteva perchè stava con un'altra e aveva PAURA. Insomma, era un continuo dare e togliere. Un mese fa mi sono stufata e gli ho detto di prendere una decisione: o ci saremo visti o non ci saremo più sentiti. Lui è venuto da me e abbiamo passato una splendida giornata. Lo sentivo quasi come paralizzato ma mi cercava, mi stuzzicava e sentivo che non era finita. Dopodichè ho scoperto che la sua "paura" non era tanto di essere scoperto, ma di tornare con me, perchè dice che sono importante e ha paura di soffrire ancora per amore, perciò preferisce vivere una storia banale dove la sua felicità non dipende da nessuno (preciso che ha avuto un divorzio drastico in famiglia che non ha mai superato). Allora io gli ho detto che sarebbe finita tra noi e lui mi ha detto "non ho ancora deciso che fare, non so se stare con te o con l'altra" (che ha detto di non amare assolutamente). Io mi sono stufata, ho buttato via tutti i nostri ricordi e ciò che mi preoccupa è che non sto tanto male, al contrario di poco tempo fa. Ho paura di crollare da un momento all'altro perchè lo amo ancora e non so se ho preso la decisione giusta. Mi sembrava di rincorrere una cosa che forse non avrei raggiunto mai.. Vorrei solo qualche consiglio.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 28 SET 2012

Cara Marissa,
la fine di una relazione è sempre qualcosa di molto doloroso: ciò che deve chiedersi è se è ancora innamorata del suo ex ragazzo o è innamorata dei ricordi e dei bei momenti condivisi insieme, ovvero se è solo innamorata della relazione che aveva lui. Mi permetto di farglielo notare in quanto spesso è questo che succede: si rimane intrappolati dai bei ricordi e si ha paura a prendere le distanze.
La invito allora a riflettere su che cosa si porta dietro da questa relazione, se Lei è cambiata in qualcosa grazie (o a causa) di questa relazione, se questa relazione Le ha permesso di migliorarsi in certi aspetti di sè o del suo carattere...
Il secondo passo è: chiudere i ricordi di quella relazione in un album virtuale...e voltare pagina, ovvero prendere un altro album, un nuovo diario, dove poter scrivere una nuova storia, con o senza di lui!
Ciò che mi sento di suggerirLe quindi è: vi siete lasciati, avete avuto altre esperienze, ora, se entrambe siete disponibili, provate a riavvicinarvi, ma a piccole dosi, come due sconosciuti, che per la prima volta si incontrano e hanno bisogno di tempo per conoscersi e costruire una nuova storia insieme...magari anche solo da amici!
In questo senso allora vale la pena di lottare, ma senza rivangare brutti ricordi, antichi dissapori, rimorsi, rimpianti o colpe, che ormai fanno parte del passato. Ora siete due persone diverse, quantomeno perchè è passato un po' di tempo e in questo lasso di tempo avete sperimentato entrambi altre relazioni, altri partner!
A piccoli passi si può costruire un lungo cammino, e se tale viaggio è condiviso con la persona che amiamo tutto diventa più facile e sereno: dovete solo capire se quella strada la potrete percorrere voi due come coppia. Ma questo lo potrete sapere solo Voi!
Buon viaggio!
Dr.ssa Valentina Segato

Dr.ssa Valentina Segato Psicologo a Trieste

45 Risposte

30 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 OTT 2012

Buongiorno, é LUI che dovrebbe consumare le scarpe per lei. Semmai, invece di pensare se lui la può perdere, provi a pensare se la può guadagnare.
Cordialmente
Massimo Botti - psicologo psicoterapeuta - Piacenza

Dott. Massimo Botti Psicologo a Genova

51 Risposte

29 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 SET 2012

Buongiorno gentile Marissa,
chiede a noi qualcosa che solo lei può sentire come forza motivazionale o no. Per lei vale la pena o no?
La risposta è dentro di sè. Si ascolti profondamente, scriva dei passaggi che le ritornano in mente più spesso, senta le sue emozioni cosa le suggeriscono, si affidi - in sostanza - al suo profondo essere. Questo è un modo per avere cura di se stessi e aumentare esponenzialmente l'autostima e l'amorevolezza verso se stessi.
Se vuole può contattarmi per ulteriori delucidazioni.
Cordialmente
Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta

Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Roma

1714 Risposte

2890 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 SET 2012

Gentile Marissa, perchè non provate ad intraprendere una terapia di coppia?
Provate presso il consultorio familiare che si trova alla vostra Ausl, è gratuito!
in bocca al lupo!

Dott.ssa Angela Virone Psicologo a Agrigento

315 Risposte

225 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 SET 2012

Buonasera Marissa, capisco molto bene la sua situazione. Purtroppo scegliere non è mai una passeggiata, in quanto richiede un cambiamento, che da una parte serve ma dall'altra spaventa. Ciò che ho imparato tuttavia dalla mia esperienza terapeutica è l'importanza di non fuggire dai propri sentimenti, ma starci a contatto: è ok se si sentirà triste, felice o arrabbiata. l'importante è non nascondere a sè stessa il suo reale sentimento: questo la aiuterà a guarire le sue ferite e a capire se la sua scelta è quella migliore per lei.
Le auguro buona vita.

Dott.ssa Patrizia Provasi Psicologo a Legnano

1 Risposta

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 SET 2012

Gentile Marissa,
la sua sofferenza per questa situazione è tangibile, come lo è l'incertezza che sta provando. In una relazione spesso è importante prima capire a fondo se stessi e i propri sentimenti per poi poter affrontare l'altro con i suoi bisogni e desideri. Credo sia importante per lei fare chiarezza dentro di sé, magari con l'aiuto di un professionista che la accompagni in questo percorso, per comprendere anche quali sono i motivi che la spingono a dubitare delle sue scelte. Un cordiale saluto, dott.ssa Lucia Mantovani, Milano

Dott.ssa Lucia Mantovani Psicologo a Milano

994 Risposte

504 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 SET 2012

Cara Marissa,
quante storie d'amore sono fatte di "andirivieni"! Non sempre negativi. Stancanti si, ma guardiamo a ciò che possiamo trarre da queste "burrasche" e "risacche".
Spesso il solo pensare a "relazioni definitive"; "serie" ecc mette più paure vane che decidersi. E forse è un modo per proteggersi, galleggiando nel "mare di mezzo".
Se è troppo stancante tenersi in equilibrio precario per lei (dice di "non stare poi cosi male" lontana), prenda atto di come si sente e una posizione la prenda lei.
Ci saranno altre esperienze, altre vicissitudini, altri orizzonti, altri risvolti.
Stare "galleggianti" comporta alla lunga un grosso dispendio d'energie e di tempo.
Forse è lei che sta prendendo consapevolezza che ha bisogno di altro (infatti c'è stata un'altra relazione, per entrambi).
Stia sul suo sentire e valuti, quali sono i benefici e quali i costi.
In coppia queste valutazioni andrebbero considerate da entrambe le parti.
un caro saluto

Dott.ssa Elisa Fagotto Psicologo a Portogruaro

334 Risposte

206 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 SET 2012

Gentile Marissa, è difficile giudicare la sua scelta in tanto in quanto non è possibile farlo. Mi spiego: lei ha attivato delle risorse, ha verificato i livelli di sopportazione della situazione, ha verificato i suoi sentimenti e poi ha fatto una scelta. Purtroppo dover scegliere tra la propria salute psico/fisica, il proprio orgoglio (scusi se mi permetto), e i propri sentimenti non è facile. Quando non sono elementi conciliabili si è "costretti" a dover scegliere, e nello stesso momento in cui si sceglie, si lascia qualcosa per strada. Purtroppo non possiamo tenere tutto sotto controllo sopratutto quando il nostro benessere dipende anche da un'altra persona. Sperando di esserle stato d'aiuto, le porgo cordiali saluti.

Dott. Domenico Navarra

Dott. Domenico Navarra Psicologo a Bari

84 Risposte

31 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 SET 2012

Gentile signora Marissa,
la situazione che qui lei presenta, veramente tormentata, necessita di qualcosa di più di "un consiglio" on line", se vuole veramente capire cosa sta succedendo e star decisamente meglio con sé stessa. Comunque vale la pena lottare ancora
dr Paolo Zucconi, psicoterapeuta e sessuologo comportamentale a Uidne

Dr. Paolo G. Zucconi (sessuologia clinica & Psicoterapia) Psicologo a Udine

1087 Risposte

1618 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 36500 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 21250

psicologi

domande 36500

domande

Risposte 124700

Risposte