Mia madre mi odia?

Inviata da Anna · 12 dic 2017 Terapia familiare

Salve, ho 20 anni e mia nonna (da parte di mia mamma) è venuta a mancare da 4 mesi. Purtoppo sono potuta stare poco tempo con lei per consolarla perché ero fuori per lavoro in quel periodo. Mio padre lavorava di notte e spesso si trovava sola... iniziò a dire di volersi uccidere e che ci odiava tutti, da premettere che abbiamo avuto sempre un buon rapporto!! Ora ci rinfaccia che lei è stata sola e che se ha passato quel brutto periodo è stato grazie agli amici dei social. Dice che per noi non prova più nulla... ma io ho bisogno di lei. Non voglio che un giorno quando andrà via avrò dei rimpianti. Non voglio neanche stare nella sua stessa stanza e sapere che non mi sopporta. È normale una cosa del genere? Scusate ma ne sto soffrendo molto, non dormo la notte e le sto stando vicino come ho sempre fatto!!

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 13 DIC 2017

Gentile Anna,
credo che sua mamma sia in un profondo stato di disagio a causa della morte della madre; le sfaccettature dell'elaborazione di un lutto sono infinite e passano anche per stati di rabbia.
Il mio consiglio è di invitarla a fare un percorso di psicoterapia per essere aiutata a superare questo difficile momento, trovare accoglienza del suo grande dolore tramite un aiuto esterno professionale e riequilibrare i rapporti con la famiglia, sempre preziosa risorsa per reinvestire nella vita e negli affetti.
I migliori auguri.
Cordialmente
Dott.ssa Barbara Trevisan
Psicologa Psicoterapeuta

Dott.ssa Trevisan Barbara Psicologo a Rovigo

153 Risposte

122 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 DIC 2017

Gentile Anna,
mi dispiace per quello che vive in questo momento, lei continui ad avere fiducia nella propria madre. Probabilmente la perdita subita ha aperto una ferita che da sola non riesce a superare. Le emozioni sono intense e tende a proiettarle verso l'esterno perciò si arrabbia con lei o con il marito. La perdita di una madre lascia un grande vuoto.
Provi a proporle una consultazione psicologica per alleggerire la situazione e trovare uno spazio di accoglienza alle emozioni negative.
Resto a disposizione per qualsiasi informazione
Dott.ssa Donatella Costa

Dr.ssa Donatella Costa Psicologo a Rezzato

2771 Risposte

2361 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia familiare

Vedere più psicologi specializzati in Terapia familiare

Altre domande su Terapia familiare

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 34650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 20600

psicologi

domande 34650

domande

Risposte 118350

Risposte