Come andare d'accordo con la suocera?

Inviata da Manu il 28 apr 2015 Terapia familiare

Mia suocera è completamente diversa da me. Io sono una mamma e lei mi disprezza perchè è una donna con 2 lauree ed io ho mollato al secondo anno quando è arrivato suo nipote...come fare ad aprire un dialogo con lei?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Manuela, partiamo dal presupposto che un rapporto basato sul disprezzo, qualunque sia la causa, non è un buon punto di partenza.
Se questa suocera è così classista da fare differenze di genere, etichettando le persone sulla base del successo negli studi, temo ci sia ben poco da fare. Ma se così non fosse, ritengo di primaria importanza capire esattamente le cause del malcontento o malvissuto di sua suocera per farsi un'idea precisa.
2 considerazioni:
1) non è obbligatorio avere necessariamente un rapporto con una suocera se questa non è rispettosa
2) suo marito in tutto questo che ruolo ha?
Si chieda poi quanto gioca la sua autostima in questa dinamica.
Se ha bisogno mi chiami o mi scriva.

Dott. Giovanni Delogu Psicologo a Cagliari

13 Risposte

27 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Manu,
sarà che sono uomo ma, mi chiedo, in tutto questo suo marito che ruolo svolge? Non può fungere da suo alleato?
Non è minimamente citato nel suo messaggio minimo che fa intendere sinteticamente come lei sia pratica e desiderosa di trovare una soluzione al conflitto, mentre sua suocera pare mantenga un atteggiamento classista. Inoltre il disprezzo è davvero un sentimento fortemente negativo per quella che è la compagna del figlio e la madre di un proprio nipote, e solo perché ha un diploma e non la laurea.
Temo che ci sia altro oltre al problema dei titoli di studio, qualcosa che non ha trovato spazio in due righe.
Ci rifletta.

cari saluti
Dott. Alessandro Pedrazzi

Alessandro Pedrazzi Psicologo a Milano

54 Risposte

45 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno, mi sembra si è creato un confronto con la suocera... Forse alla base di questo rapporto ci sono delle emozioni su cui lavorare, il senso di inadeguatezza, autostima. Lavorare sulle sensazioni che ci impediscono di vivere a pieno le relazioni può essere un modo. Claudia Carloni

Dott.ssa Claudia Carloni Psicologo a Jesi

3 Risposte

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Manu,
comunicare è sempre il miglior modo per intendersi.
Anche se siete diverse, entrambe lei e sua suocere amate le stesse persone.
E' bello confrontarsi con chi è diverso, si imparano sempre tante cose.
Le sarebbe possibile avviare una conversazione con la suocera parlando di come lei sta affrontando gli aspetti nuovi della sua vita, i suoi timori, le sue scoperte e i suoi sogni?
Potrebbe chiedere alla suocera che le racconti come ha fatto lei a fare le stesse cose?
S'impara sempre dalla esperienze dirette, ma anche dal racconto degli altri.
Se lei avvia un dialogo con la suocera, è probabile che la suocera si ammorbidisca apprezzando la sua iniziativa e sentendola vicina.
Le parole suocera e nuora sono piene di pregiudizi che si superano comunicando con il cuore.
Nella mia esperienza ho visto che porgere la mano, comunicando con affetto o simpatia, apre qualsiasi porta.
Le auguro di vedere nel sorriso della suocera una porta aperta!

dott.ssa Laura Cuttica Talice, psicoterapeuta di Genova

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Nina cara, se il problema è essere apprezzata dalla suocera, cerchi di farle capire che nella vita , la propria, ognuno fa delle scelte differenti e non per questo sbagliate! Se invece il suo, come credo, sia anche un problema di autostima, le consiglio di consultare chi può aiutarla a risolvere Certa che avrà la possibilità di ottenere i giusti mezzi per risolvereanche i problemi di comunica zone con sua suocera. Buona serata A.B.

Dott.ssa Anna Bruscino Psicologo a Roma

7 Risposte

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Nina,
lo spirito propositivo con cui pone questo quesito è sicuramente un punto a suo favore, così come lo è il fatto di riconoscere l'importanza di relazioni distese per poter avere una buona qualità della vita.
Per avere un dialogo però è necessario essere in due, quindi è importante che lei sia consapevole del fatto che può fare la sua parte ma questo non necessariamente è sufficiente per cambiare la situazione. è importante quindi capire, oltre a come potersi muovere, cosa la muove nella ricerca di una relazione con sua suocere e come potrebbe incidere un eventuale esito negativo.
Potrebbe essere utile approfondire cosa, oltre all'oggettiva diversità, muove l'astio di sua suocera...e per questo potrebbe confrontarsi con suo marito in prima battuta. Questo confronto potrebbe esserle utile anche per avere una visione d'insieme che sua suocera ha di lei e quindi utile ad identificare eventuali elementi su cui fare leva per tentare un'apertura. In questo percorso tenga ben presente sè stessa, le sue emozioni, le sue sensazioni...è rischioso per il proprio benessere cambiare solo per assecondare gli altri
Cordiali saluti

Dott.ssa Stefania Valagussa Psicologo a Concorezzo

251 Risposte

1029 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Nina,
se soffre di questa situazione, forse la sua autostima non è sufficiente e darle dei consigli qui potrebbe essere abbastanza inutile. Le consiglio di consultare uno psicologo psicoterapeuta che sappia non solo rafforzare la sua autostima, ma anche suggerirle idonee strategie di comunicazione. Cordiali saluti

Valentina Sciubba Psicologo a Roma

1054 Risposte

700 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Nina,
sicuramente non è facile perchè entrambe vi "guardate" attraverso i vostri pregiudizi e paure. Il mio consiglio è farsi conoscere per quello che è cercando di trasmettere le sue passioni, i suoi valori e i suoi pensieri. Cercando allo stesso tempo di saperne un pò di più anche di lei, la "suocera" (es. perchè è così importante lo studio?). Conoscervi meglio vi aiuterà a capirvi di più e probabilmente ad aprire una comunicazione più autentica. E attenzione a non cadere nel tranello della competizione, non avete bisogno di competere per avere l'amore del suo compagno/figlio lo avete già! Saluti, dr. Katjuscia Manganiello

Dr.ssa Katjuscia Manganiello Psicologo a Pesaro

122 Risposte

127 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Carissima Nina
mi piace la sua domanda dove lei, implicitamente, non si mostra bellicosa ma desiderosa di trovare un modo una via di comunicazione pacifica con sua suocera.
Lei mi sembra molto in gamba proprio per questo!
Magari non avrà due lauree ma è dotata di molto buon senso e comprende benissimo che attivare delle guerre sarebbe controproducente per tutti.
Allora io le dico che lei deve mostrare molta sicurezza rispetto alla sua posizione e sentirsi "bene nei suoi panni".
Mostrarsi molto naturale così com'è, con la sua dolcezza e con determinazione calma nello svolgere i ruoli che ora le competono.
Tuttavia in questo "ben fare" che possa essere anche "ben essere" metta anche una buona dose di chiarezza nel volere rispetto alla sua persona e alla sua situazione e si faccia comprendere con poche parole.
Non si mostri debole con sua suocera ma nel "valorizzarla" si ponga sul piano di voler altrettanta considerazione.
Io penso che potrebbe riuscire a conquistarla in questo modo ma molto dipende anche dal fatto (che non possiamo sapere per ora fino in fondo) che sua suocera sia non solo plurilaureata ma anche realmente intelligente. Non possiamo dare per scontato che le due cose coincidano...
Auguri !
Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicoterapeuta in Ravenna

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

6695 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Nina,
immagino sia difficile sentirsi sempre in competizione, soprattutto con la suocera. E' necessario che si confronti con suo marito e condivida con lui il suo stato d'animo, forse potrebbe aiutarla o mediare con la suocera.
Inoltre la persona deve essere considerata e apprezzata non sulla base delle lauree, ma sul riconoscimento emotivo e vicinanza affettiva. Se avete alcune cose in comune potreste partire da quelle; il dialogo e la comprensione va costruita pian piano.
Cordiali saluti
Dott.ssa Croci

Dott.ssa Annalisa Croci Psicologo a Gavardo

26 Risposte

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Nina,come mai questo rapporto con sua suocera la turba cosi tanto?le fa onore il desiderio di andare d'accordo,ma se è vero che sua suocera la disprezza per le scelte che lei ha compiuto credo che questo dia piu fastidio e dispiacere a suo marito piuttosto che a lei. Avete provato a parlarne?ha peovato a parlarci lui?
mi mancano diverse informazioni per poterla aiutare.
promuovo comunque il dialogo come miglior risorsa di cui disponiamo.
Saluti
Moglie L.

Dott.ssa Lucia Moglie Psicologo a Ancona

109 Risposte

59 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Nina,
immagino la difficoltà di confrontarsi con una persona dal percorso di vita così distante dal suo. Eppure parte della soluzione è già nella sua richiesta. Lei infatti si definisce "una mamma", identificando i suoi valori, i suoi desideri e i suoi talenti proprio in questa attività. Sua suocera, invece, avendo fondato la propria vita su altri talenti ha difficoltà a comprenderla. Le consiglio di cercare un confronto costruttivo proprio partendo dalla diversità delle vostre scelte di vita e sottolineando il grande valore di ciascuna, in rapporto alla soddisfazione che reca ad entrambe. Rinforzi le scelta che ha fatto sua suocera riconoscendole la stima e il rispetto, ma rimarchi anche il valore della sua scelta personale, non permettendole di sminuirla.
Le auguro ogni bene.

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Nina, se lei fosse una mia paziente le consiglierei in primo luogo di continuare il suo percorso di vita insieme a suo marito senza dare troppo peso alle idee di sua suocera. Credo che la cosa fondamentale in una coppia sia avere obiettivi comuni e sicuramente le scelte fatte le avrete valutate insieme a suo tempo.
In ogni caso, siccome è ammirevole che lei voglia avere un buon rapporto con sua suocera, le consiglio di parlarle sinceramente come ha fatto qui. Credo che sia l'unica strada possibile e vediamo se cambia qualcosa.
Le faccio i migliori auguri,
Dott.ssa Simona Casciaro, Mirano (VE)

Dott.ssa Simona Casciaro Psicologo a Mirano

24 Risposte

14 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Nina,
deve essere fastidiosissimo sentirsi rinfacciare di aver mollato l'università per occuparsi di suo figlio. Soprattutto da una donna importante nella sua vita.
Avrà fatto le sue scelte a ragion veduta e per il bene di suo figlio ha sacrificato la carriera universitaria. Anziché essere fiera di lei, sua suocera le rinfaccia le sue scelte.
Le darà fastidio non essere compresa? Il fatto che anziché sostenerla, la giudica?
Se, come è evidente lei ci tiene al rapporto con sua suocera, provi a parlarle delle sue scelte. Nonostante siate diverse, c'è un buon rapporto tra voi? Provi a dire esattamente ciò che sente, un po' come ha fatto qui con noi.
Ritengo la sua scelta rispettabilissima, il fatto che la suocera abbia scelto diversamente non merita rispetto maggiore di quanto ne merita lei.
Con serenità provi ad aprirsi a lei, se sua suocera vorrà ascoltarla il vostro rapporto migliorerà senz'altro.
Cordialmente, Dottor Antonino Savasta.

Dottor Antonino Savasta Psicologo Clinico Psicologo a Pistoia

144 Risposte

111 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Nina, è ammirevole il suo desiderio di armonia con la suocera, ma non ne soffra troppo. Vada avanti per la sua strada e porti avanti la sua famiglia d'accordo con suo marito, che forse l'ha scelta proprio perché è diversa da sua madre. Un augurio e un abbraccio
dott.ssa Anna Agresti
Psicologa psicoterapeuta
Prato

Dr.ssa Anna Agresti Psicologo a Prato

54 Risposte

75 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buonasera Nina,
Un buon modo per aprire un dialogo con sua suocera può essere quello di parlarle con sincerità spiegandole che si sente a disagio e "giudicata" per le sue scelte , mentre le piacerebbe sentirsi, se non capita, perlomeno rispettata. La diversità é una risorsa, non un limite ed é ciò che dovrebbe far comprendere a sua suocera, senza in alcun modo giustificarsi per come ha consapevolmente deciso di vivere la sua vita.
Un caro saluto.
Dott.ssa Ilaria Mattioli

Dott.ssa Ilaria Mattioli, Psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale Psicologo a Cellatica

20 Risposte

22 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia familiare

Vedere più psicologi specializzati in Terapia familiare

Altre domande su Terapia familiare

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15300

psicologi

domande 19700

domande

Risposte 77250

Risposte