Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Non vado d'accordo con mia suocera

Inviata da Mary il 3 dic 2013 Terapia familiare

Buongiorno, sono a chiedere un consulto! Spiego brevemente che non vado molo d'accordo con mia suocera, e' un tipo un po' invadente e che vuole avere il controllo su tutto e tutti, crede di essere indispensabile e la migliore di tutti! Inizialmente non mi ha accettata più di tanto (e' madre si figlio unico) mi chiamava con il nome dell'ex di quello che ora e' mio marito, e aveva atteggiamenti poco carini nei miei confronti. Ma nonostante tutto io ero aperta ad un rapporto nei suoi confronti , non le ho mai risposto e mi sono anche affezionata a lei! Con il passare del tempo lei è' cambiata ma anche io, prima di sposarmi sarà stato lo stress o il limite della mia pazienza ed ho iniziato a rispondere e a dirle tutto quello che non mi andava!
Ora lei sembra carina con me, ma io passo da momenti dove vorrei sentirla e vederla (ma se accade o non risp al tel e se viene sto con il muso) a momenti che la odio! Inoltre e' diventato un chiodo fisso, penso sempre a come comportarmi, a riavvicinarmi, chiamarla, essere carina ma poi ecco che la cattiveria prende il sopravvento! Purtroppo mi rendo conto che questa. Situazione mi ha cambiata, non solo con lei ma nei confronti di tutti! Sto spesso con il muso e mi sento cattiva! E questa cosa non la sopporto! Voglio tornare ad essere buona e dolce come prima! Come ho fatto. A diventare così? Cosa posso fare?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Buongiorno gentile Mary,
Probabilmente la conoscenza con sua suocera ha riattivato in Lei schemi relazionali risalenti alla prima infanzia dove è possibile che lei si sia sentita di troppo e non capita. Il fatto che risalta, infatti, è che ora è cambiato il suo modo di relazionarsi anche con altri. Sarebbe importante sapere se ha sua madre accanto attualmente e cosa ne pensa suo marito di questa sua ostilità. Il fatto che ha un pensiero fisso su questa persona può denotare una forte ansia spostata su sua suocera. Le suggerisco di rivolgersi di persona ad uno psicologo psicoterapeuta.
Cordialmente

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Si ho mia madre e il rapporto con lei e' normale, forse tempo fa ero più legata a lei rispetto ad adesso, varie situazioni mi hanno portata ad allontanarmi un po' ed a nutrire un po' di rabbia ne suoi confronti! Posso sapere perché mi fa questa domanda? C' e' forse un collegamento tra entrambi i rapporti?

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Mary,

lei ha una madre? se si che rapporto ha con sua madre?

D.ssa Michelini

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Vi ringrazio per avermi risposto! Mio marito purtroppo non mi difende quasi mai, fa sempre finta di non sentire o vedere, non si se c'entra anche il fatto che la vede poco in quanto viviamo in un'altra regione fortunatamente :) o se è solo perché ne è succube! Lui era manovrato dalla madre in qualsiasi cosa c'era lei di mezzo! Però' non mi impedisce di risponderle! Sono stata in cura perché prima di sposarmi ho avuto una forte ansia con attacchi di panico, fortunatamente ora passati grazie anche all'arrivo del mio bimbo :) purtroppo ho dovuto adottare questo atteggiamento ( ed e' stato difficile perché ero una che non rispondeva quasi mai se non al limite) per difendere la mia vita coniugale, vuole sapere tutto e mio marito le diceva vita morte e miracoli cosa che adesso gli ho impedito di fare! L'unica cosa che mi tormenta e' che forse dovrei rassegnarmi all'idea di non poterci andare d'accordo come avrei voluto io! Come abbasso la guardia cioè cerco di essere permissiva e' la fine, se ne approfitta di nuovo! Ora sono ancora più agguerrita perché ho paura che possa minare il rapporto che ho con il mio bimbo, ma non glielo permetterò mai! Addirittura quando ero incinta e mi vedeva accarezzare la pancia mi disse che non dovevo farlo e li le chiarii subito che non si deve permettere di dirmi cosa devo o non devo fare o dire a mio figlio perché non lasciero' correre come su alcune altre cose! Ed infatti quando viene a trovare il mio bimbo o quando mi chiede di lui io mi infastidisco! Addirittura era arrivata a dirmi che lei era la sua seconda mamma ma l'ho messa al suo posto con le parole! Purtroppo io non vedo via d'uscita da questa situazione! :( non riesco più ad essere carina con lei, e la riprendo su tutto quello che mi dice!

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile utente,
non ci sono soluzioni risolutive che magicamente aggiustino il suo rapporto con la "suocera". Quello che posso suggerirle è cercare di chiarire con suo marito. Nel momento in cui la suocera in qualche modo la provoca o la attacca, lasci che sia lui, in qualità di figlio, a rimetterla a "posto". Apparire come una coppia unita è il miglior modo di depotenziare una madre invadente e svalutante.

Restiamo in ascolto

Dr Mori, Psicologo Sessuologo Psicoterapeuta Psicologo a Siena

573 Risposte

368 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Mary,
a volte nella ispirazione di piacere a qualcuno che è importante per un nostro caro, nel suo caso suo marito, fà diventare diverse le persone, e man mano si acceta il comportamento che usiamo nei confronti di questa persona un comportamento quotidiano. Cosi col tempo senza acogersi ci si diventa proprio questo che non vogliamo. Lei è piena di tanta rabbia dispiacere e paura. Le suggerisco di rivolgersi ad uno specialista per poter riprendere la sua vita e di ricominciare di amarsi e rispettare, senza avere bisogno dalla approvazione degli altri. Lavoriamo con tanti colleghi anche on -line.
In bocca al luppo

Dott.ssa Stoyanka Georgieva Psicologo a Omegna

225 Risposte

136 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile signora mary,
quanto qui lamenta rientra nelle cosidette difficoltà nei rapporti interpersonali, magari agiti con persone "difficili". Di fatto psicologi e psicoterapeuti a vari livelli si occupano proprio di capire valutare e migliorare interelazioni difficili da gestire, situazionalmente, anche (se necessario) tramite giochi di ruolo da farsi in studio per trasferimento di abilità sociali e modellamento comportamentale(almeno così operano i terapeuti di orientamento cognitivo comportamnetale
dr paolo zucconi, sessuologo clinico e psicoterapeuta comportamentale a udine

Dr. Paolo G. Zucconi (sessuologia clinica & Psicoterapia) Psicologo a Udine

1087 Risposte

1554 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Mary,
come spesso accade in queste situazioni si tratta di un problema di distanza, ossia di mantenere le giuste distanze intergenerazionali tra la coppia e le rispettive famiglie di origine. Quando questo non avviene è probabile che si inneschino dei conflitti. Quella che lei definisce "cattiveria" non è altro che un modo per comunicare a sua suocera cosa non le va bene, ossia il suo disappunto. Sarebbe utile mettere in atto atteggiamenti più assertivi invece di oscillare tra "bontà" e "cattiveria", perché essere buoni potrebbe assomigliare ad un atteggiamento passivo e essere cattivi ad una modalità più centrata sull'aggressività.

Cordiali saluti,
Dott. Giuseppe Del Signore - Psicologo Viterbo

Dott. Giuseppe Del Signore Psicologo a Viterbo

834 Risposte

687 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia familiare

Vedere più psicologi specializzati in Terapia familiare

Altre domande su Terapia familiare

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15450

psicologi

domande 20050

domande

Risposte 77800

Risposte