Suocera ambigua: mi detesta o mente?

Inviata da Rossella di Patria · 13 apr 2022 Relazioni sociali

Salve, vi scrivo perché dopo 4 anni non ho ancora capito se mia suocera mi detesta o è proprio un suo modo di fare da tipica donna all'antica.
Io e il mio compagno ci vogliamo bene e conviviamo da un anno. ( abbiamo già convissuto in precedenza peró fuori regione per motivi di lavoro)
Quando siamo tornati nel nostro paese di origine eravamo cmq d'accordo di continuare la convivenza e mia suocera propose al figlio una situazione temporanea di appoggio nell'appartamento dove loro dormivano. ( hanno casa di proprietà con più appartamenti con uno al piano più alto da ristrutturare dove dovremmo andare noi a stabilirsi in futuro.)
Io e il mio compagno di comune accordo abbiamo deciso di non appoggiarci la per una questione di privacy reciproca.
Quindi abbiamo optato per ritornare momentaneamente a stare ognuno coi propri genitori. Poi è scoppiata la pandemia covid ed essendo residenti in comuni diversi, abbiamo fatto sacrifici e per un anno ci siamo visti pochissimo. Finito questo periodo di lontananza forzato abbiamo deciso di trovare un appartamento in affitto per andare a convivere nella attesa di aggiustarci casa ( al paese di lui sopra i suoceri).
Mia suocera fino ad allora è sempre stata abbastanza cordiale con me e premetto che mi sono sempre comportata in maniera educata ed amorevole nei suoi riguardi.
Poi da quando ha saputo che avevamo deciso di convivere e di prendere momentaneamente casa in affitto ( per recuperare la dimensione di coppia dopo un an anno di pandemua ecc)
Ha cambiato atteggiamento nei miei riguardi..
E nello specifico ha iniziato ad ignorarmi..
Il mio consueto buongiorno in chat è stato ignorato per 3 mesi...
Ma nelle occasioni in cui ci si incontrava si comportava come se nulla fosse accaduto..
Questa cosa mi ha dato da pensare..
Ovviamente ne ho parlato col mio compagno che mi ha spiegato..
Che la madre era arrabbiata con noi perché non voleva andassimo in affitto perché poi " la gente ed i vari parenti del paese parlano male ecc ecc*
Io ho sofferto molto per questa sua reazione, soprattutto perché pensavo avesse un opinione ben diversa di me..
Invece delusione totale..
Ha ignorato i miei msg per mesi, ha mantenuto un rapporto d'apparenza nelle occasioni di incontri e in più da quando abbiamo trovato casa non si è mai interessata ne a venirci a trovare ne a chiedermi se avessi bisogno di qualcosa ( fortunatamente ho i miei genitori nello stesso palazzo)
Mia madre tra l'altro mi dice di non dare pesi, che è fatta così, che è carattere ecc.. Ma io non sono d'accordo. Io trovo il suo atteggiamento molto poco rispettoso e anche triste..
Poi il giorno del mio compleanno organizzati una pizza in famiglia e invitati anche lei..( mio suocero è disabile purtroppo è non poté venire)
E insomma la accompagnai a posare il giubbotto in camera da letto e spontaneamente le chiedi se le piaceva la casa.
Lei mi rispose in un modo che ho trovato pessimo..
Disse " si, però dovete venirvenela la" ( cioè al paese suo, nella casa da ristrutturare)
.. Io rimasi senza parole...
Ora lei a breve dovrà operarsi ed io dovrò andare a badare a mio suocero..
Trovo triste il fatto che questa persona non riesca ad apprezzare il buono.. Cioè, prima di tutto suo figlio è un uomo adulto e non è una sua proprietà, come del resto anche io..
Poi, non è che prima l che andassimo a convivere lei aveva tutta sta fretta di fare i lavori in casa.. Poi mi ha ignorata manco fossi una poco di buono che tratta male il figlio.. Cioè invece di essere contenta e di avere un rapporto sereno. Ed io creltina che ho continuato cmq a portarmi bene come sempre... Poi mai che mi chiedesse come sto o come sta la mia famiglia, cioè se non è il figlio a comunicarglielo.. Lei zero. Se non le scrivo io, lei niente.
Però quando ci vediamo tutto normale..
Recita una parte di facciata allora?
Mi detesta perché le ho portato via il figlio o cosa?
Sono una brava persona ed ho anche tanto sofferto nella mia vita.
Ho sempre trattato bene il mio compagno, ci vogliamo bene e stiamo bene insieme e lui mi supporta e mi ha detto che è dalla mia parte.
Eppure io soffro per come mi tratta sua madre perché non me lo merito.
Non capisco perché lei non vada alle cose davvero importanti, come ad esempio vedere ed essere felice per il figlio che è amato.
Io mio compagno ha un bellissimo rapporto con mia madre, lei lo tratta come un figlio e sono molto legati.
Ditemi cosa ne pensate, perché questa situazione mi fa soffrire molto.
Grazie infinite.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 16 APR 2022

Gentile utente,
non è possibile sostenere un lavoro psicologico laddove l'obiettivo è cambiare l'altro.
Quello che può fare è un lavoro suo, personale rispetto ai suoi vissuti, su come vive e sta nelle relazioni.
Uno spazio protetto, guidata e sostenuta da un professionista all'interno del quale poter esplicitare i propri vissuti interni potrebbe rappresentare per lei un'occasione, un opportunità di crescita e arricchimento individuale.

Vero è che laddove il suo compagno fosse disponibile e motivato ad un lavoro di coppia, si paleserebbe la possibilità per entrambi di approfondire come state all'interno delle dinamiche familiari descritte e che vi coinvolgono pesantemente.

Cordialmente,
Studio Associato Dott. Diego Ferrara Dott.ssa Sonia Simeoli

Dott. Ferrara Dott.ssa Simeoli Psicologo a Quarto

603 Risposte

303 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 APR 2022

Gentilissima Rossella, immagino che questa situazione, come ha descritto molto bene, provochi tristezza, incertezza e molte domande. Da quel che racconta sua suocera è rimasta molto male successivamente al vostro trasferimento in un alloggio che non fosse quello all'interno del palazzo di sua proprietà. Al tempo stesso, come ha sottolineato lei, è stato un passo importante per la coppia andare a convivere in un alloggio al di fuori di quella palazzina. E di certo lei, Rossella, non può rimproverarsi nulla. Capisco l'importanza che lei attribuisce a questo rapporto ma, successivamente ai suoi sforzi finalizzati a ricucire, potrebbe essere il momento di provare a rimanere nella situazione com'è in questo momento, senza per questo chiudersi se eventualmente vi voleste dare un'altra possibilità. Inoltre, forse potrebbe esserle utile ricavare un momento per lei, in cui prendersi cura di sé e in cui provare ad esplorare emozioni e pensieri su di sé rispetto a questo rapporto.

Rimango a disposizione per qualsiasi delucidazione
Un caro saluto!

Dottoressa Eleonora Gasparetto Psicologo a Biella

32 Risposte

18 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 APR 2022

Gentile Rossella grazie per aver condiviso con noi questo dissaggio che stai vivendo. I rapporti fra suocera e nuora sono difficoltosi per la maggior parte delle donne se non che una minoranza riferisce il contrario. La rivalità fondamentale fra suocera e nuora riguarda il complesso dei valori che la suocera ha trasmesso al figlio cioè il suo timore è che la moglie lo allontani da questi per inculcare di nuovi. L’accettazione e il dialogo sono i primi ingredienti di una relazione proficua: in questo senso la nuora sarà quella che dovrà approcciarsi con più tatto e discrezione, entrando in una nuova famiglia. La maternità è un’esperienza che dovrebbe avvicinare suocera e nuora, non solo perché le accomuna, ma perché l’aiuto dei nonni è indispensabile per fare quadrare il menage familiare ed in virtù di quello le incomprensioni vengono accantonate con più facilità. Se desideri fare due chiacchiere con un psicologo per sentirti più sollevata resto a disposizione. Dott.ssa Claudia Mosneagu

Claudia Mosneagu Psicologo a Piazzola sul Brenta

59 Risposte

30 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 APR 2022

Buongiorno Rossella,
comprendo la sofferenza che questa situazione le sta provocando.
Mi chiedo in che modo il suo compagno la supporti e la protegga da questa sofferenza. In fondo lei vive con lui non con sua madre.
Probabilmente sarebbe opportuno che vi deste la possibilità di fare terapia di coppia e valutare in che modo le dinamiche esterne a voi fanno traballare il vostro legame.
Resto a disposizione e le auguro il meglio
Dott.ssa Oriana Parisi

Dott.ssa Oriana Parisi Psicologo a Bari

1413 Risposte

785 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 APR 2022

Cara Rossella, mi spiace per la situazione descritta, i vissuti riportati sono molto intensi e mi fanno capire come vadano ad influire negativamente sulla sua quotidianità. I rapporti con i suoceri non sono sempre facili, a volte ci si ritrova a scontrarsi con loro in modo più o meno aperto. Da quello che racconta sembra che sua suocera non abbia preso bene la vostra decisione di andare a convivere in una casa momentanea. In più la casa che avete affittato è nel palazzo dei suoi genitori, magari sua suocera ha letto questi comportamenti come un tentativo di allontanarsi da lei, ricordiamoci che siete nuovamente usciti di casa dopo un periodo in cui siete ritornati a vivere con i genitori per via della pandemia, che ha ridotto le relazioni sociali esterne pari a zero. Dovrebbe provare a parlare con sua suocera, provare a spiegarle le vostre motivazioni e come si sente per questo suo cambio comportamento e per cercare di comprendere come mai lei suocera si comporta cosi.
Resto a disposizione, anche online.

Un caro saluto,
Dott.ssa Sara Manzoni

Dott.ssa Sara Manzoni Psicologo a Treviglio

594 Risposte

187 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Relazioni sociali

Vedere più psicologi specializzati in Relazioni sociali

Altre domande su Relazioni sociali

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 36450 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 21250

psicologi

domande 36450

domande

Risposte 124500

Risposte