Aiuto a gestire l’eccessiva sensibilità verso ogni cosa

Inviata da KM · 1 dic 2022 Autorealizzazione e orientamento personale

Ciao, vorrei domandarvi come possono essere sostituiti i continui pensieri negativi e come si può elaborare una mente che tende a pensare positivo senza essere influenzati non solo dalle persone o avvenimenti, ma anche dal contesto sociale in cui viviamo?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 5 DIC 2022

"...senza essere influenzati non solo dalle persone o avvenimenti, ma anche dal contesto sociale in cui viviamo?"
Gentile utente, è il presupposto ad essere disfunzionale. Se lei considera umani e pianeta come oggetti inquinanti significa che la sua sensibilità non verte su ogni cosa, ma solo sulle schifezze che con più facilità le saltano agli occhi.
Le rammento che le notizie diffuse dai media sottolineano volontariamente i fatti di cronaca più drammatici (che rimangono una deviazione dalla norma), consapevoli che al pubblico inerte gli avvenimenti positivi non piacciono affatto.

Tiziana Viol Psicologo a Vittorio Veneto

611 Risposte

1973 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 DIC 2022

Buongiorno ,
la sua domanda è molto interessante e in realtà comprende un gruppo di domande diverse .
Da quello che scrive ci sarebbe bisogno di parlarne in modo approfondito , per capire qualcosa sui pensieri , negativi e di altro tipo, e per capire cosa ci influenza di più, ci vorrebbe un percorso di ascolto e di comprensione .
Qui può trovare professionisti che la potranno ascoltare .

Dott. Aldo Tandurella Psicologo a Torino

87 Risposte

86 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 DIC 2022

KM, quale la natura della sua domanda? Da quali personali riflessioni e/o situazioni è stata mossa? Pensa spesso in negativo? Vorrebbe 'elaborare una mente che tende a pensare positivo'? Sente il peso dei condizionamenti sociali? Una o più risposte alla sua domanda credo possano essere mosse dal presupposto con cui si guarda la domanda e comunque sarebbero parziali perché il termine del problema si fermerebbe al contenuto della domanda e non incontrerebbero, più importante a mio avviso, 'chi c'è dietro'. Credo che un percorso di terapia personale sia funzionale, oltre al disturbo/disagio della persona, anche e soprattutto al suo benessere, perciò se vuole, lo prenda in considerazione. Un caro saluto e buon feste, dr. Maria Zaupa

Dottoressa Maria Zaupa Psicologo a Vicenza

81 Risposte

83 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 DIC 2022

Buongiorno KM,
non esiste alcun modo per non essere influenzati da persone o avvenimenti.
Il percorso di crescita e la possibilità di vivere in maniera maggiormente positiva può avvenire attraverso una maggiore consapevolezza riguardo a quali schemi e sensazioni generano determinati pensieri negativi.
Cercare di non essere influenzati potrebbe essere molto pericoloso: gli altri ed il contesto sono indispensabili per arricchire ognuno di noi, offrendoci anche la possibilità di un confronto costruttivo . Da ciò che lei scrive credo potrebbe essere importante poter interiorizzare nuove prospettive attraverso il quale vivere esperienze e fatiche.
Interrogarsi come sta facendo è sicuramente un ottimo punto di inizio.
Le auguro di poter affrontare con passione la sua ricerca.

Qualora avesse bisogno di un ulteriore confronto resto a disposizione.
Cordiali Saluti

Carlo Leone

Dott. Carlo Leone Psicologo a Bergamo

27 Risposte

47 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 DIC 2022

"....pensare positivo senza essere influenzati non solo dalle persone o avvenimenti, ma anche dal contesto sociale in cui viviamo?"
La questione è che sforzarsi di pensare positivo, difendendosi dal mondo circostante, equivale a sentirsi candidi in mezzo alla merda.
Fluisca nella vita normale tra i normali e si renderà conto di quanta bellezza la circonda.

Tiziana Viol Psicologo a Vittorio Veneto

611 Risposte

1973 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 DIC 2022

Gent.le Km
Sì,
I pensieri negativi si presentano alla mente a seguito di input interni od esterni. Questo non possiamo impedirlo, funzioniamo così tutti, proprio tutti.
Quello che invece possiamo è l'assumere nuovi atteggiamenti nei loro confronti.
Il primo e fondamentale passo è accettare questa loro presenza senza opposizione alcuna, accogliendoli comunque, in quanto appartengono alla nostra realtà interiore.
Il pensare ad intrattenere una battaglia interiore invece non può esserle utile:
qualunque opposizione si eserciti su di loro non fa altro che rafforzarli
Non è facile lo so, soprattutto da soli.
Necessitano alcune tecniche, spendibili nel nostro quotidiano.
Un percorso di Mind -Fulness potrebbe essereLe d'aiuto
A disposizione
Buone cose

Dott.ssa Ornella Peloso Psicologo a Pedavena

40 Risposte

9 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 DIC 2022

Gentile KM,
l'uomo è un essere sociale ed è impossibile, dunque, svincolarsi dal contesto in cui si vive. Il nostro cervello cresce e si sviluppa grazie alle relazioni che intratteniamo con gli altri e alle esperienze che facciamo; può essere faticoso da accettare, soprattutto in questo specifico periodo storico, ma è qualcosa con cui dobbiamo fare i conti. I pensieri negativi, quando continui così come lei li riferisce, possono invalidare la qualità della vita e capisco quindi la sua domanda. Pensare in maniera positiva, oltre ad essere connesso ad un senso di autoefficacia, è legato al clima di fiducia verso gli altri e il mondo in generale con cui siamo cresciuti fin da piccoli. Un percorso psicologico potrebbe aiutarla a capire la natura del suo disagio e trovare nuove modalità di pensiero.
Un caro saluto.
Dott.ssa Stefania Netti

Stefania Netti Psicologo a Cento

21 Risposte

8 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 DIC 2022

Buon pomeriggio e grazie per la sua condivisione. È impossibile l' idea di avere solo pensieri positivi.
Quello che possiamo fare è imparare a calmare la mente gestendo i pensieri negativi e la pratica di Mindfulness aiuta in questo.
Questa pratica consente di rimanere ancorati al momento presente apprezzare,accettare accogliere quello che c' è in questo preciso momento positivo o negativo che sia. Aumenta il potere della gratitudine e compassione indispensabili per vivere una vita felice.
Se l' ho incuriosito e vuole approfondire rimango a disposizione.
Un caro saluto.
Raffaella

Dott.ssa Raffaella Caponi Psicologo a San Benedetto del Tronto

26 Risposte

39 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 DIC 2022

Gentilissimo KM, grazie per la condivisione innanzitutto. Capisco la situazione che descrive, e comprendo le fatiche che pensieri ai quali non sappiamo dare risposta ci arrecano. Credo che parlare con un terapeuta potrebbe aiutarla a comprendere ed elaborare a fondo le motivazioni sottostanti le preoccuopazioni che riporta.
Resto a disposizione
AV

Dott.ssa Antea Viganò Psicologo a Pessano con Bornago

372 Risposte

54 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 DIC 2022

Salve KM,
i pensieri negativi arrivano alla nostra mente sia attraverso associazioni e/o ricordi mentali interni, che attraverso input esterni; funzioniamo così, tutti, proprio tutti.
Un primo passo fondamentale è proprio accettare che questo sia possibile, senza identificarsi nei nostri stessi pensieri e soprattutto senza combatterli, in quanto li rinforzeremo ulteriormente, impedendo di aprirci ad altri pensieri, maggiormente utili al nostro benessere emotivo.
Ci sono delle tecniche che possono aiutarla in questo, depotenziando i pensieri negativi e focalizzandosi su quelli che maggiormente le diano serenità.
Credo che in questo la MF (Mindfulness) possa esserLe di aiuto.
A disposizione
Buone cose

Dott.ssa Ornella Peloso Psicologo a Pedavena

40 Risposte

9 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 DIC 2022

Gentile KM,
occorre innanzitutto comprendere se alla base di questi continui pensieri negativi vi sia una patologia ossessiva o depressiva da curare con psicoterapia ed eventuale integrazione farmacologica.
E' poi impossibile non essere influenzati nel bene e nel male dalle persone, dagli avvenimenti e dal contesto sociale in cui si vive ma ciò non comporta necessariamente di appiattirsi ed omologarsi ad essi.
Una buona risorsa in tal senso risiede nello sviluppo di un adeguato livello di autostima, cosa ugualmente raggiungibile tramite un percorso di psicoterapia.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

8291 Risposte

22549 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 DIC 2022

Buongiorno.
Il pensare sempre positivo è un falso mito del mondo contemporaneo che vuole l'essere umano sempre performante e in forma smagliante sotto ogni punto di vista. Altro discorso concerne l'eccessiva influenzabilità dal contesto esterno. Evidentemente lei ha dei confini molto porosi e permeabili, e lascia entrare nel suo mondo interno tutto ciò che c'è al di fuori. Probabilmente questo suo modo di funzionare ha radici nella sua storia familiare e nella sua infanzia, potrebbe essere utile rivolgersi ad un terapeuta per comprendere le sue dinamiche interiori costruire un confine più solido tra sé e il mondo. Ciò non significa eliminare i pensieri negativi, che sono umani, ma connettersi maggiormente con il proprio stato interiore e le proprie emozioni e discernere ciò che è suo e nasce da dentro da ciò che non lo è.
Un buon percorso se deciderà di intraprenderlo.
Saluti
Dottoressa Simona D'Urso

Simona D'Urso Psicologo a Torino

118 Risposte

36 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 DIC 2022

Buongiorno K.
Grazie per la condivisione.

Quello che Lei domanda non è possibile. I pensieri e i ricordi, negativi o positivi che siano, non possono essere sostituiti come se fossero delle parti "meccaniche".

Quello che si può fare attraverso un percorso psicologico è quello di rielaborare quei vissuti attraverso il mezzo della parola, attribuendoli nuovi significati rispetto al sua storia personale.

Spero possa essere uno spunto a Lei utile.

Un caro saluto.

Dott. Davide Boifava

Dott. Davide Boifava Psicologo a Milano

53 Risposte

14 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 DIC 2022

Buongiorno KM,
i pensieri sono legati a dei propri vissuti e a ciò che ci circonda, che non sempre aiuta a vivere serenamente. Tutto ciò che sentiamo però non può escludere dal chi siamo in quel momento e quindi provare a conoscere se stessi è importante per scoprire un modo nuovo di potersi vivere e di stare nel mondo.
Un caro saluto,
Dott.ssa Maddalena Vicidomini
Psicologa clinica
Padova

Dott.ssa Maddalena Vicidomini Psicologo a Padova

3 Risposte

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 DIC 2022

Buongiorno KM,
dalle poche righe del suo scritto non riesco a capire se i suoi pensieri sono di natura ossessiva o sono semplicemente il frutto di ciò che accade intorno a lei e l'esito emotivo delle relazioni in cui è coinvolto.
Nel primo caso le consiglio di iniziare una terapia psicologica, aggiungendo eventualmente anche un sostegno farmacologico, nel secondo caso le rispondo che non si può vivere come se fossimo da soli su un'isola deserta perché psicologicamente ci ammaleremmo.
Noi siamo il frutto delle nostre relazioni (anche quella con noi stessi è una relazione) e senza di esse noi saremmo emotivamente denutriti, ovviamente quando si tratta di buone relazioni.
Se lei avverte che le sue relazioni sono problematiche oppure che soverchiano la sua personalità, e/o se ciò che accade intorno a lei (recessione economica, guerra in Ucraina, instabilità, egoismi etc.) la carica di un pessimismo che le toglie il gusto per la vita allora le consiglio di armarsi di coraggio e di accettare il fatto che la realtà non è mai come dovrebbe essere ma che spesso nell'impegno a migliorarla noi troviamo un senso al dolore e alla fatica.
Se questa svolta psicologica dovesse riuscirle veramente difficile non esiti a chiedere aiuto ad uno psicologo, in questo caso meglio se di orientamento psicodinamico.
Buona fortuna.

Dott.ssa Rinalda Sabbadini Psicologo a Arese

73 Risposte

60 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 DIC 2022

In vari modi. Intraprendendo un percorso di psicoterapia li potrai scoprire, scriverlo qua dopo due righe di descrizione non avrebbe senso, soprattutto perchè non sarebbero specifici per il tuo caso.

Dott. Matteo Mossini Psicologo a Parma

581 Risposte

452 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 DIC 2022

Buongiorno
Le sarebbe utile un percorso con uno psicoterapeuta cognitivo comportale per affrontare tale problematiche.
Dott.ssa Patrizia Carboni
Psicologa Psicoterapeuta
Roma

Dott.ssa Patrizia Carboni Psicologo a Roma

469 Risposte

71 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 DIC 2022

Gentile, attraverso un lavoro su di sé psicologico potrà comprendere come trovare un equilibrio, anche in relazione all'esterno e alle pressioni che ne derivano, elaborando la natura dei pensieri negativi che possono nascere in lei, più che per eliminarli, per gestirli e accettarli, stimolando le sue risorse interne per affrontare gli eventi stressanti che talvolta sul nostro percorso di vita incontriamo.
Buona fortuna.
Dr.ssa Amanda D'Ambra.

Dr.ssa Amanda D'Ambra Psicologo a Torino

1642 Risposte

913 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 DIC 2022

Buongiorno,
Cara, non penso sia possibile non essere influenzati dal contesto, siamo immersi in un mondo. Penso però che sia possibile non farci assorbire dal contesto, mantenendo una indipendenza emotiva, perché siamo talmente solidi che non basiamo la nostra stabilità personale sul contesto. Come fare? Facendo esperienze sane, sperimentandosi in modo diverso, lavorando sulla sua autostima.
Se ha bisogno, sono qui
Un abbraccio

Dott.ssa Cecilia Autelli Psicologo a Pavia

184 Risposte

60 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 DIC 2022

Gentile KM, tutto ciò che accade nella nostra vita ha un'influenza su di noi. Persone, eventi, contesto sociale hanno un ruolo fondamentale nello svilupparsi dei nostri pensieri, delle nostre emozioni, dei nostri vissuti. Tenendo questo presente, la sua domanda andrebbe approfondita per comprendere questi pensieri negativi che ruolo hanno nella sua vita, come sono nati e cosa riguardano.
Resto a disposizione, anche oline.
Un caro saluto, dott.ssa Sara Manzoni.

Dott.ssa Sara Manzoni Psicologo a Treviglio

594 Risposte

187 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Autorealizzazione e orientamento personale

Vedere più psicologi specializzati in Autorealizzazione e orientamento personale

Altre domande su Autorealizzazione e orientamento personale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 36450 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 21250

psicologi

domande 36450

domande

Risposte 124500

Risposte