Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

34 anni, 1.58. Non riuscirò mai ad accettarmi

Inviata da Davide · 15 set 2016 Autostima

Il titolo dice tutto. Ho 34 anni, sono sempre stato piccolo e oggi ho scoperto che persino il sogno di arrivare al metro e sessanta è in frantumi. Sono meno di 159...
E' davvero difficile, quasi assurdo per me accettarmi. Tutto ciò mi deprime e mi rende triste perché molto spesso mi rendo conto che quasi tutte le ragazze non mi guarderanno mai.
Certo, sono simpatico, autoironico, mi piace scherzare e le persone mi adorano. Ma tutto finisce lì. Nessuna di loro mi desidera davvero, è questa la realtà.
C'è una mia amica che è molto più alta (15 cm) di me, mi trovo bene con lei e lei si trova molto bene con me. Ma sono certo che l'altezza sia l'unico problema a separarci da un rapporto molto più intimo.

Sono molto demoralizzato.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 17 SET 2016

Gentile Davide,
è un problema di autostima e l'autostima non si misura dai centimetri di altezza.
L'auto-ironia e l'humour sono delle buone risorse che sembri avere e che puoi usare per combattere il complesso di inferiorità per la bassa statura.
Quanto all'amica con cui ti trovi bene, se i tempi sono maturi e desideri un rapporto più intimo, dovresti capire (o chiedere) cosa pensa e prova lei per te e se ti sembra che ci siano buoni presupposti, prendere l'iniziativa di fare qualche passo successivo (inviti, contatti) accettando anche qualche misurato rischio di possibile rifiuto senza che diventi una tragedia.
D'altra parte, un ragazzo timido che frequenta una ragazza che non prende iniziative, potrebbe essere alto anche 2 metri senza che accadesse nulla.
Pertanto, se non riesci da solo a migliorare la tua autostima, ti suggerisco di farti aiutare in psicoterapia.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6845 Risposte

19105 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 SET 2016

Caro Davide, converrai che l'altezza non è il vero problema. Un mio conoscente, alto Dirigente della più importante catena di distribuzione alimentare, è praticamente un nano. Per non parlare di Napoleone e di vari ben noti uomini politici.
Il problema è che per Te è un problema. Credo che, con l'aiuto di un bravo psicologo, rapidamente riorienterai il Tuo punto di vista.
Cordialmente. Dr. Marco Tartari, Asti

Dott. Marco Tartari Psicologo a Roatto

724 Risposte

428 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

15 SET 2016

Buongiorno Davide, se è vero che lei è simpatico ed autoironico allora, forse, la sua autostima non è così minima. Per scherzare e ridere di se stessi, infatti, c'è bisogno di alcune sicurezze di base, altrimenti non si potrebbe fare. Ad es., se io sono pelato e non accetto questa cosa (magari avendo avuto fino a poco tempo fa il desiderio/speranza di avere una chioma fluente), allora appena si va sull'argomento cerco o di evitarlo oppure mi arrabbio o altro. Invece, se c'è stata una consapevolezza maggiore (accettare è sempre più difficile) allora potrei essere io il primo a riderci sopra, spuntando, tra l'altro, le "armi" di chi mi volesse ferire. Quindi, sono convinto che lei parta già da una base buona sia di accettazione (implicita) che di autostima, bisognerà "allenare" questi due sensi di sè, attraverso un confronto maggiore con l'esterno; magari anche con il pensiero che ognuno ha il proprio tallone di Achille che non accetta: chi l'altezza, chi i capelli, chi l'esposizione emotiva, chi il giudizio, etc. etc.Eventualmente le fosse difficile farlo da solo, può sempre richiedere un sostegno psicologico.
Buona fortuna
dott. Massimo Bedetti
Psicologo/Psicoterapeuta
Costruttivista-Postrazionalista Roma

Dott. Massimo Bedetti Psicologo/Psicoterapeuta Psicologo a Roma

703 Risposte

1021 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

15 SET 2016

Caro Davide,
Certamente lei troverà la persona giusta che l'accettará e l'amerá per com'è. Ma non la troverà se prima non sarà lei stesso ad accettarsi e a piacersi. Se per lei è realmente un disagio ha fatto bene a scrivere in questo portale e le consiglio una consulenza psicologica per intraprendere un percorso che miri a rafforzare l'autostima e la sicurezza in se stesso. I percorsi sull'autostima possono essere vari, dagli incontri individuali a quelli di gruppo. provi a chiedere ad un professionista della sua zona. Questo sicuramente l'aiuterà ad affrontare al meglio la vita di tutti i giorni in varie situazioni e a vivere con più serenità.
Buona fortuna
Dott.ssa Denaro Francesca

Dott.ssa Francesca Denaro Psicologo a Prato

103 Risposte

136 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Autostima

Vedere più psicologi specializzati in Autostima

Altre domande su Autostima

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 21900 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16200

psicologi

domande 21900

domande

Risposte 82550

Risposte