Siamo entrambi sposati ma ci amiamo!

Inviata da Giusy · 19 dic 2013 Terapia di coppia

Dopo 26 anni l'ho rivisto ci siamo perdutamente innamorati come non mai e come non abbiamo mai amato i ns rispettivi patners. Abbiamo una relazione da un anno, con momenti meravigliosi, un amore che nemmeno a 20 anni è stato così passionale così intenso così totale. Ora sua moglie è in depressione per una serie di lutti e lui vuole e deve stargli vicino in qualità di coniuge. Mi ha chiesto di lasciarlo stare per un periodo, ma io non ce la faccio ho continuato a cercarlo, sento che lui sta male per questa situazione e per la moglie.Lei è in cura da uno psichiatra... lui è molto giù dice di amarmi tanto che ha bisogno di me, che sono la cosa più bella che gli sia mai capitata ma che devo comprenderlo e portare pazienza per un po', che mi pensa sempre ma deve stare vicino a lei perchè ora ha bisogno di lui! Premetto che la ns è una relazione extraconiugale e che i ns. rispettivi non ne sono ancora a conoscenza. Io sono a pezzi piango in continuazione, mi manca terribilmente e non ce la faccio a fare a meno lui.Mi dice che ha bisogno di essere forte e concentrarsi per risolvere i suoi problemi e per fare questo deve essere sereno per adesso. Cosa devo fare sono veramente disperata. Vi prego aiutatemi. Ho provato a dimenticare tutto ma non ce la faccio, continuo a piangere e a soffrire, guardo il telefono in continuazione e spero in una sua chiamata che non arriva mai o se arriva è solo per sapere come sto?!Devo essere sempre io la prima a cercarlo, mi risponde anche amorevolmente e continua a dirmi che mi ama e che gli manco tantissimo ma ha questo problema che si augura di risolvere quanto prima perchè non ce la fa più! La moglie è in cura da una settimana (con psicofarmaci, lavora anche in questo periodo ed hanno una figlia grande...) a volte mi vengono i dubbi sul suo amore per me, ma credo quello sia sincero, aveva già scelto me 26 anni fa' sono stata io a lasciarlo, dice che mi ha sempre amato e che mi amerà sempre, che non mi dimenticherà mai ma si sente in dovere di aiutare lei! So che lui sta male è taciturno, si sente moralmente a pezzi che cosa devo fare? Non ce la faccio più... la sera lo sento per telefono e mi viene il magone, cerco di sdrammatizzare ma lui, mi dice che non capisco che non so cosa si prova ad essere depressi!!!! Aiutatemi Vi prego sono passati solo 15 giorni ma mi sembra di vivere un incubo, finirà presto questa depressione? Quanto ci vuole, lo psichiatra dice che va già meglio...

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 24 DIC 2013

Ho letto le sue altre risposte: sinceramente le consiglio un sostegno psicologico per fare chiarezza, perchè le alternative qui sono due: data la chiara evidenza dei fatti che porta quest'uomo all'incapacità di fatto di prometterle cose che non può mantenere, sta a lei ora scegliere se:
1) vivere queste relazione giorno per giorno come viene e senza alcuna aspettativa
2) troncare ed elaborare il lutto
Credo che qui ci sia in gioco una sorta di dipendenza affettiva che varrebbe la pena esplorare con uno psicologo

Dott.ssa Chiara Pica - Studio SomaticaMente Psicologo a Grosseto

316 Risposte

443 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 SET 2015

Ti do un consiglio: lascialo perdere, e tutta 'na falsa! Fidati, sono uomini e sono codardi e falsi. Fanno il doppio gioco, io sono stata bruciata dentro. Apri gli occhi e incomincia a vivere, ok? Guardati in giro, è ora che tu stia bene!

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 FEB 2014

A volte penso e ripenso a questa storia, non avrei mai voluto deludere mio marito non avrei mai voluto fare la parte o avere un amante ma è successo è successo anche a me e non sono nè la prima e non sarò l'ultima a tradire o essere tradita. Il mio matrimonio è in crisi da qualche anno facciamo ambedue finta che va tutto bene lui dice che va tutto bene anche quando gli dico che sto insieme a lui solo per i figli, che non provo più nulla che per me è finita, poi capita che facciamo l'amore (secondo lui, per me è solo sesso) e pensa sia tutto risolto in realtà per me ritorna tutto come prima con le solite incomprensioni le solite litigate, non c'è giorno che non si litighi per qualsiasi cosa non esite più armonia, lui dice che è colpa mia, sarà anche vero, ma se non c'è più tolleranza ,se per me non c'è amore, passione, il volersi e cercarsi a prescindere da tutto che significa? Non ho voglia di baciarlo, non ho voglia di fare un viaggio con lui, quando è fuori casa sto benissimo... aspetto solo il momento di rincontrare ilmio amante, una sua telefonata il momento in cui possiamo vederci i giorni che possiamo trascorrere insieme, sogno ogni attimo lui e solo lui, vorrei stargli vicino passare tutto il resto della mia vita con lui che mi capisce mi ama mi rispetta, insieme scherziamo ridiamo abbiamo un intesa perfetta. Quando gli chiedo se vuole progettare un futuro come me mi dice che è il suo sogno e che spera di realizzarlo, ma per il momento la famiglia lo frena soprattutto sua figlia che non gli perdonerebbe mai una separazione e lui non vuole perdere l'amore di sua figlia. Fosse per la moglie l'avrebbe già lasciata ma la figlia è importantissima. Anche per me i miei figli sono importanti ed anche io non sono pronta per una separazione potrei aspettare ancora, ma quello che mi continuo a chiedere è come fare con mio marito, a volte vorrei parlargli e dirgli che ho un altro ma so che lo ucciderei sta attraversando un brutto periodo con la madre malata! Insomma sono veramente combattuta e non riesco a venirne fuori, poi penso al mio amante ed anche con lui la situazione è abbastanza in bilico poichè sono certa di non poterlo mettere alle strette una volta gli ho chiesto di scegliere ed ha scelto sua figlia!Quanti pianti mi ha fatto ha sofferto moltissimo perchè credeva di avermi persa per la seconda volta, ho ceduto al sentimentalismo senza mettere nessuna ragione non gli ho chiesto più niente, anche perchè sarei sciocca visto che realmente non potrei ancora prendere una decisione. Vorrei aspettare ancora un po' almeno fino a quando il mio ragazzo sarà alle superiori. Sto sbagliando qualcosa cosa devo fare datemi un consiglio... alla soglia dei 50 anni vorrei essere felice e trascorrere il resto della mia vita serenamente con accanto l'uomo che mi fa stare bene e che mi ama come io amo lui. Con mio marito a fine anno festeggeremo le nozze d'argento e non vorrei fosse una farsa! Aiutatemi a prendere una decisione, il mio cuore mi suggerisce di prendere tempo....

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 FEB 2014

Grazie Francesca per la solidarietà. E' vero lui mi cerca sempre e continua ad amarmi come prima più di prima, la moglie sta decisamente meglio, lui è sereno. Io mi continuo a porre tanti interrogativi sul mio matrimonio nemmeno io sarei pronta a lasciare la mia famiglia soprattutto per il mio ragazzo è in una fase delicata 12 anni. Penso sempre al fatto che lui non vuole deludere sua figlia perchè non glielo perdonerebbe mai e l'amore per sua figlia è imprescendibile ma allo stesso tempo penso che forse per il momento è meglio così.Sto pensando al mio matrimonio, sto cercando di leggermi dentro di capire cosa realmente voglio, quando penso a mio marito vedo che insieme abbiamo trascorso oltre 20 anni e sono volati via abbiamo costruito una famiglia gli sono stata sempre devota ma se penso al mio rapporto con lui, non c'è nulla che mi accomuna, nè i gusti musicali nè i viaggi nè le idee... forse ero troppo giovane a 24 anni per prendere la decisione di sposarlo! Mi piaceva si ma sarà stata attrazione fisica mi piaceva per la sua cultura per il tipo sportivo che è sono certa che non incontrerò mai nella vita altro uomo che mi possa amare quanto mi ha amato lui è stato un buon compagno di vita un buon padre ma ora non abbiamo più argomenti da condividere se non i figli! Non ho voglia di baciarlo, non ho voglia di far l'amore con lui, non ho voglia di realizzare nulla con lui, a volte progetto un viaggio ma quando lo guardo ritorno sui miei passi. Continuo a dirgli che non lo amo più che sto con lui solo per i ragazzi ma non ci crede. Quando penso ad un viaggio vorrei farlo con il mio amante , quando sogno un bacio o di far l'amore sogno il mio amante. Credo sia veramente finita, forse dovrei stare un po' da sola, per capire, non so nemmeno io, dove potrebbe andare? Inoltre è talmente ottuso mio marito che penserebbe alla gente a quello che potrebbero dire gli amici i compagni di lavoro... le famiglie! Non ho nemmeno 50 anni e vorrei vivere serenamente questi miei ultimi anni che mi restano, vorrei essere un po' felice con chi mi fa stare bene e credetemi con il mio amante starei divinamente c'è intesa mentale,sessuale e abbiamo in comune tante cose insieme scherziamo ridiamo ci prendiamo in giro stiamo insieme ore senza pensare a cibo e a nulla solo a noi stessi è l'apoteosi dell'amore. Mi rispetta mi ama incondizionatamente... fa progetti di vita insieme anche se continua a dirmi di avere pazienza che prima o poi qualcosa cambierà.
Quest'anno dovrò festeggiare i miei 25 anni di matrimonio e non vorrei recitare una parte... allo stesso tempo non voglio correre e prendere decisioni troppo azzardate per entrambe le famiglie. Vorrei solo che tutto quello che io ed il mio amante ci diciamo si avveri, che staremo insieme e saremo finalmente una coppia normale alla luce del sole, si lo so questo darà sofferenza ad alcune persone ma che cosa devo fare devo rinunciare all'amore? Devo rinunciare a quel pizzico di felicità che solo lui mi può dare?
Devo veramente pensare che alla soglia dei 50 anni non posso essere felice? Con lui mi sento una ragazzina mi sento amata appagata serena. Mi ama e mi fa sentire al centro dell'universo e so che se mio marito farebbe le stesse cose di lui non le vorrei lo respingerei quindi? Che significa?

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 FEB 2014

E' tornato tutto come prima perchè sua moglie si sta riprendendo... lui continua a dirmi che sono la sua vita, che in questo ns anno di frequentazione gli ho dato più di quanto gli abbia dato sua moglie in oltre 20 anni. Che non ha mai smesso di amarmi che mi vuole ma che ha delle responsabilità verso la sua famiglia che è molto legata a lui e dipende in tutto e per tutto (non economicamente) che sua figlia nonostante i 21 anni non gli perdonerebbe mai un tradimento e che lui la ama troppo per ferirla e allo stesso tempo non vuole perdere me. Per il momento non può scegliere di lasciarle. Sta di fatto che anche io ho una figlia della stessa età ed un ragazzino di 12 anni e per il momento non voglio assolutamente lasciarli non sono pronta. Vorrei aspettare un po' per il mio piccolo so che ora soffrirebbe molto la separazione. A volte mi sento confusa a volte non so nemmeno io se sto facendo la cosa giusta, questo uomo mi ha destabilizzato completamente, il mio cuore batte per lui come un'adolescente, andiamo daccordo in tutto e per tutto a differenza di mio marito, il mio amante è premuroso, mi capisce mi rispetta mi ama abbiamo un intesa sessuale fantastica con mio marito non è la stessa cosa il sesso è diventato meccanico (per me) anche se mio marito continua a dirmi che mi ama e che senza di me sarebbe smarrito, ma non provo più niente a volte lo detesto a volte mi chiudo a piangere per quello che non provo più non ho voglia di stare con lui di uscire con lui di fare progetti non lo bacio da mesi... secondo me lui non vuole ammettere che è finità, io continuo a dirgli che non lo amo più e che sto con lui solo per i figli, ma a lui non importa perchè non vuole crederci! Comunque questa situazione mi fa soffrire e credete non vorrei portare dolore a nessuno so che è inevitabile, è successo mi sono innamorata di un'altra persona, che devo fare devo sacrificarmi a stare con uomo che non amo più? Devo rinunciare a tutto quello che di bello la vita mi può ancora riservare ,non ho ancora raggiunto i 50 anni e so che mi merito un po' di felicità serenità ho sempre lavorato cresciuto con devozione i miei figli dando a loro tutto il mio amore ed anche con mio marito ho sempre e comunque fatto quello che lui desiderava, viaggi vacanze sempre in funzione alle sue esigenze ora voglio pensare a me stessa a stare bene (premetto che soffro di cefalea muscolo tensiva cronica) e con lui sto benissimo per il momento, magari forse non sarà per sempre ma ora sto bene. E' anche vero che non abbiamo mai convissuto per oltre una settimana ma quando siamo insieme il mondo si annulla stiamo bene anche senza mangiare! Ultimamente sto riflettendo su questa situazione sentimentale e sto cercando di leggermi bene dentro... non voglio sbagliare non voglio far soffrire nessuno quest'anno dovrei festeggiare le mie nozze d'argento e non vorrei fosse una "farsa". Grazie per qualsiasi consiglio

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 FEB 2014

se e vero amore il vostro devi avere pazienza un giorno puo essere che dovra averne lui per te....per i dottori non e giusto intraprendere relazioni extraconiugali ,ma i figli sono piu importanti della nostra felicita e sai benissimo che crescere in una famiglia anche se non e unita come dovrebbe e comunque importante x formare un buon carattere.....ce bisogno di molto autocontrollo in questi casi xche non e per niente facile soprattutto xche non ti puoi sfogare con nessuno xche ti risponderebbero sicuro che la moglie viene sempre prima di te in caso di bisogno ma in amore e diverso,sicuramente gli manchi molto ma ti consiglio in questi momenti di non fargli pressione e stringere i denti sara lui a cercarti se veramente ti ama.un bacio

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

31 DIC 2013

Gentile Utente,
non c'è nulla di "strano" nel vivere una relazione così come lei la sta descrivendo, ma visto che è Lei in prima persona che non riesce a tollerarla, probabilmente deve prendere coscienza di questo. Le relazioni extra-coniugali sono difficili da gestire per entrambi i partner, non si può fare finta di niente. Quindi in definitiva o si accetta la relazione per quello che è o si cambia, magari consultando un Collega di persona.

Cordiali saluti,
Dott. Giuseppe Del Signore - Psicologo, Psicoterapeuta Viterbo

Dott. Giuseppe Del Signore Psicologo a Viterbo

834 Risposte

789 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 DIC 2013

Ma è così strano voler vivere un amore senza porsi delle domande sulle aspettative future? E' cos' starno accettare lo status in cui siamo ed andare avanti con una relazione extraconiugale travolgente, appassionante .... è così strano pensare che ci sono impedimenti per tronacare un matrimonio e quindi l'unica soluzione è continuare la relazione con quest'uomo così giorno dopo giorno aspettando gli eventi???! Ci siamo incontrati per caso dopo 26 anni... può finire tutto da un momento all'altro, come può sfociare in un lungo e solidale rapporto. E' così strano credere nel fato?
Io ci credo e voglio continuare così... è vero sono giovane per smettere di credere in qualcosa e non voglio rassegnarmi ad una vita piatta e monotona, non gioverebbe a me e tantomeno ai miei figli!

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 DIC 2013

Gentile Utente,
di certo non possiamo essere noi a scegliere per lei la soluzione più idonea. Se nessuno di voi due se la sente di separarsi dai rispettivi coniugi come pensa che possa evolvere la situazione? Nella migliore delle ipotesi le cose rimarrebbero esattamente così come sono.
Il punto principale è che nessuno di voi due se la sente di affrontare una crisi coniugale, probabilmente sopita da anni. Questo per una serie di ragioni sulle quali bisognerebbe quantomeno riflettere.
Data la complessità della situazione credo sia necessario che lei si rivolga direttamente ad un Collega di persona. Questo potrebbe essere utile per comprendere i suoi bisogni più profondi, anche in relazione al rapporto con suo marito.

Cordiali saluti,
Dott. Giuseppe Del Signore - Psicologo, Psicoterapeuta Viterbo

Dott. Giuseppe Del Signore Psicologo a Viterbo

834 Risposte

789 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 DIC 2013

Gentile Cindy,
è evidente che in questo momento quanto la fa soffrire è il dubbio dei sentimenti di questo signore ne suoi confronti, nonostante le sue rassicurazioni. Lei in tutto questo non menziona mai suo marito, se non nel breve accenno al fatto che lui sia all'oscuro di tutto. Quando si tradisce, al di là dei sentimenti provati per la terza persona, ci si deve anche interrogare sui motivi che portano a farlo, su cosa sente che Le manca da parte di Suo marito nonostante la famiglia che vi siete costruiti. Inoltre nonostante la Sua età si sta ponendo nei confronti di questo amore come un'adolescente mostrando tutte le sue insicurezze, dubbi e debolezze. Ci chiede "cosa devo fare?", vede noi non possiamo scegliere per Lei, perchè la Sua vita è solo nelle Sue mani; Lei ha giustamene esposto che vi sono una serie di impedimenti al vostro amore (le famiglie, i figli, la depressione di questa moglie -non se ne sanno le cause...) e i colleghi sopra hanno evidenziato come forse questi impedimenti e difficoltà tendano a raffozare il tutto. Inoltre non è chiaro un punto, dice che vi siete incontrati dopo 26 anni ma il problema è la Sua gelosia nei confronti della moglie, per cui non è chiaro se la prima volta che vi siete frequentati lui fosse già sposato o meno... Forse le sembrerà banale, forse penserà che essendo il nostro lavoro sia scontato quanto le dico, sta di fatto che in questo momento lei non è serena ed ha necessità di n sostegno emotivo, di fare chiarezza dentro di sè e soprattutto, se non vuole farlo per se stessa, lo faccia per i suoi figli: una madre infelice e depressa trasmette questi sentimenti ai figli o presa troppo dalla propria infelicità e aspettative, si perde la loro crescita. Per cui si faccia aiutare da un collega, nella sua zona, non gioverà solo a se stessa, ma anche ai suoi figli, alla sua famiglia e alla sua vita, ha solo 48 anni è giovane e ha ancoa tante belle cose da vivere, al meglio, solo prendnedo più consapevolezza di sè, de propri sentimenti in modo che sialei a viverli e non siano questi sentiemnti a tenerla in scacco. E' possibile. Le auguro tante buone cose.

Claudia Popolillo - Studio Logos Psicologo a Lodi

213 Risposte

246 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 DIC 2013

Gentile Signora,
le suggerisco di interrogarsi sul perchè quando quest'uomo era libero e disponibile lei lo abbia lasciato, e ora che non lo è lei lo desideri terribilmente.
Vada a fondo di questa sua scelta personale prima di fare ulteriori progetti, possibilmente con l'aiuto di un bravo collega.
Cordiali saluti
Elena Passini

Passini Dott.ssa Elena Psicologo a Casale Monferrato

5 Risposte

4 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 DIC 2013

Gentile Cindy, una relazione come questa nasce già con una sua complessità intrinseca: si possono riscoprire antichi fuochi d'amore e passione, ma poi dobbiamo inevitabilmente rimettere i piedi a terra e scontrarci con la concretezza di un uomo che, volente o meno, sente qualcosa per questa moglie visto che non se la sente di lasciarla in un momento difficile. Amare vuol dire mettere da parte i propri egoismi e fare un "sacrificio": se lei ama realmente questa persona e il suo non è solo un senso di vuoto da riempire, una dipendenza, una smania emotiva, allora deve anche lei mettere per adesso da parte il suo "egoismo" mettendo i piedi a terra dopo questo bel volo e rendersi conto che di fatto aveva consapevolmente intrapreso una relazione con un uomo sposato, con tutti i rischi e le complicazioni che questo comporta. Le situazioni vanno affrontate anche con sano realismo. Ecco perchè non ha senso marcirsi nella speranza della veloce guarigione della moglie: queste sono cure che potrebbero richiedere un anno ma anche sei, gli esiti non si possono sapere in anticipo. E' bene che lei si faccia sostenere da uno psicologo in questo momento, perchè non ha senso marcirsi l'esistenza a tempo indeterminato. Bisogna assumersi responsabilità verso sè stessi tali da rendersi conto che con consapevolezza questa situazione partiva già con una complicazione di troppo e tutti gli esiti potevano essere possibili. Per ora non può vivere nella speranza, deve rafforzare sè stessa.

Dott.ssa Chiara Pica - Studio SomaticaMente Psicologo a Grosseto

316 Risposte

443 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 DIC 2013

Gentile utente,
comprendo il suo stato d'animo, amare ed essere amati ma non poter consumare il proprio amore è difficile e doloroso.
Non possiamo sapere quanto durerà uno stato depressivo, può essere molto lungo. Lei quanto può aspettare?
Ci rifletta.

Restiamo in ascolto

Dr Mori, Psicologo Sessuologo Psicoterapeuta Psicologo a Siena

573 Risposte

402 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 DIC 2013

Buongiorno gentile Cindy,
la sua disperazione appare come dirompente e potrebbe essere dettata da una sua tendenza verso la dipendenza affettiva come se fosse stata risvegliata da questa relazione. Pensare che la soluzione è la guarigione della moglie del suo compagno è fuorviante e sinceramente vista la sua età sorprende che lei creda possa essere il motivo per cui poi la vostra unione riprenderà a gonfie vele. Le suggerisco di richiedere una consulenza psicologica de visu per analizzare nel dettaglio la situazione che la coinvolge in questa regressione affettiva.
Cordialmente

Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Roma

1714 Risposte

2876 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 DIC 2013

Immagino che non sia così imminente la guarigione, il mio problema è la mia sofferenza ovvero amo questo uomo lui dice di amarmi... non abbiamo fatto alcun progetto per il futuro poichè abbiamo ambedue famiglie e figli per il momento non è possibile abbandonarli io e lui non vogliamo anche se in futuro ci potrebbe essere speranza! Comunque la ns relazione non aveva grandi difficoltà se non la mia gelosia a volte assurda nei confronti di sua moglie, anche ora che sono a conoscenza della sua depressione il cuore mi si spezza ogni volta che lui mi dice che deve starle vicino, che ha bisogno di lui e di sua figlia in questo momento! Io gli scrivo lo chiamo sono quasi sempre io a fare il primo passo, non riesco più a sentire il suo amore a volte è freddo una volta era passionale, è vero che è un uomo molto conciso di poche parole ma io ho bisogno di certezze ed in questo momento mi sembra di essere troppo egoista nel chiedere cosa che magari non potrebbe nemmeno promettermi... non so più che fare piango in continuazione e vorrei chiudere questa storia che ultimamente mi ha provocato solo tante sofferenze, poi però succede che lo sento e il mio cuore comincia palpitare gli occhi mi brillano e continuo a dargli fiducia ma ho paura ho tanta paura di continuare a soffrire e non voglio alla soglia dei 50 anni vorrei vivere più serenamente... che devo fare, lo devo lasciare? Devo dargli fiducia? Io come posso stare bene? Faccio di tutto per non pensarlo mi riverso sul lavoro sui miei figli vado in palestra ma.... continuo a piangere!!! aiutatemi vi prego

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 DIC 2013

Facciamo sempre tanti progetti ma per il momento non è possibile realizzarli, io ho bambini piccoli che hanno bisogno di me e lui ha una figlia che non vuole lasciare... di comune accordo abbiamo deciso di continuare a prenderci quello che di bello la vita ci sta lasciando, io voglio vivere, voglio amare voglio stare con lui quando mi è possibile in attesa che in futuro cambi qualcosa ma per il momento non posso lasciare mio marito, creerei troppe sofferenze. Per il momento anche lui è d'accordo con me, inoltre adesso ha il problema della moglie depressa quindi...per adesso posso solo accontentarmi, il mio problema è che non so come comportarmi con lui, vorrei lasciarlo ma soffro la sua assenza, vorrei stargli vicino ma quando lo sento giù di morale mi deprimo... inoltre anche se continua a dirmi che sono la cosa più bella che gli sia mai capitata e di cercare di capire la situazione io non capisco perchè non mi cerca come vorrei, non capisco perchè devo essere sempre io quella che lo chiama che gli manda messaggi, ecco questo mi fa pensare negativamente. Cosa devo fare?

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 DIC 2013

Gentile Utente,
non credo che aspettare la guarigione di questa donna sia la soluzione migliore, anche perché ci potrebbero volere mesi, talvolta anni, ma le ripeto non è questo il punto.
Probabilmente le vostre problematiche come coppia sono "altre". Credo sia importante parlarne apertamente con questa persona, per evitare fraintendimenti.
Cosa avete intenzione di fare come coppia? Avete fatto dei progetti?
Volete continuare la vostra relazione extraconiugale oppure avete pensato di costruire un futuro che sia veramente vostro?

Cordiali saluti,
Dott. Giuseppe Del Signore - Psicologo Viterbo

Dott. Giuseppe Del Signore Psicologo a Viterbo

834 Risposte

789 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 DIC 2013

Scusate io ho 48 anni e lui 50 non l'ho menzionato sopra.

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 34550 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 20550

psicologi

domande 34550

domande

Risposte 117950

Risposte