come devo agire? ci amiamo, ma non possiamo vivere insieme

Inviata da viky · 4 mar 2018 Terapia di coppia

siamo amanti da 20 anni, io single lui sposato con figli.la nostra storia inizia come attrazione e nel tempo cresce,si trasforma,si evolve.Oggi ci amiamo,stiamo insieme ogni giorno, tra la gente,come una vera coppia ufficiale.Poi, una lettera minaccia di far scoprire tutto, non è la prima volta, ma questa volta riesce a terrorizzare lui. Ha paura di perdere la stima dei figli e la quotidianità con essi. Cerchiamo di continuare nascondendoci come ladri, ma questo significa una retromarcia nel nostro rapporto,fatto non solo di sesso,ma di complice quotidianità. Adesso ha deciso di chiudere, proprio per non ridurre il nostro amore ad incontri fisici. Non ha il coraggio di vivere i sentimenti? oppure questi non sono talmente forti da essere vissuti totalmente? e io? come faccio a non impazzire? ho scelto di amare un uomo sposato consapevolmente, anche restando sempre la seconda... non voglio fare del male a nessuno... ma senza lui e noi , non riesco a vivere.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 6 MAR 2018

Gentile Vicky,
Sicuramente è una situazione complessa e ingarbugliata, questa persona ha delle responsabilità verso la famiglia. Di conseguenza lei viene in secondo piano...provi a riparlarne con questa persona cercando una possibile mediazione per far continuare eventualmente la relazione ...le speranze sono esigue.
Difronte l'ennesimo rifiuto le consiglierei di uscire definitivamente da tale rapporto cercando il supporto di una psicologa per star meglio.
Cari saluti
Dott.ssa Donatella Costa

Dr.ssa Donatella Costa Psicologo a Rezzato

2636 Risposte

2196 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 MAR 2018

Nella fantasia inconscia di una bambina si puo' preferire di rimanere la "seconda" con papà, dopo la mamma, per paura di far arrabbiare quest'ultima e perdere il suo amore. Così sarà da adulta. Oppure,sempre nella fantasia inconscia, papà è l"'uomo sposato con figli" e "l'uomo sposato con figli" rimarrà il prototipo da ricercare da adulta. La triangolazione edipica non è stata bene elaborata da te e ne porti le conseguenze. Come vedi il problema è tuo e non del tuo amante, Ciao

Dott. Luciano Malerba Psicologo a Torino

125 Risposte

41 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 22900 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16500

psicologi

domande 22900

domande

Risposte 84100

Risposte