Rifiuto scuola e balbuzie bimbo 4 anni

Inviata da aseret · 24 gen 2023 Psicologia infantile

Salve sono una mamma di un bimbo di 4 anni e mezzo che da circa un mese non vuole più andare a scuola...io collego l'episodio al fatto che la sua maestra in quel periodo ha avuto un intervento e non è venuto per vari giorni. Da allora il bimbo ha iniziato a rifiutare la scuola ma da circa una settimana è comparsa anche una lieve balbuzie. Abbiamo effettuato una visita logopedica e faremo delle sedute per lavorare sulla problematica. Ho parlato con la maestra che non mi dà motivazioni del suo comportamento...addirittura la maestra sostiene che a scuola non balbetta ed è tranquillo. Il bimbo mi dice che lui a scuola vuole giocare non lavorare...ho associato questo al fatto che il bimbo sta facendo pregrafia. Ne ho parlato con la maestra chiedendole di rassicurarlo ma nemmeno questo sembra funzionare. Il bimbo ha iniziato ad andare a scuola a 14 mesi e tranne il primo inserimento è stato sempre contento di andare a scuola. Ha una sorellina di un anno a cui è molto legato...dato che la situazione è molto pesante per tutti noi dovrei vedere uno psicologo?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 25 GEN 2023

Buongiorno,
innanzitutto la scelta di una consulenza con il logopedista è un ottimo inizio.
Dal suo racconto mi viene, tuttavia, da pensare che la balbuzie di suo figlio possa avere un'origine differente, proprio perchè si manifesta in contesti specifici e non in altri. Una difficoltà nell'articolazione delle parole dovrebbe manifestarsi indipendentemente dal luogo o dalla situazione, ma non sembra essere questo il caso di suo figlio.
Un elemento che mi colpisce molto della sua condivisione, è una possibile reazione del bimbo all'assenza prolungata della maestra, importantissimo punto di riferimento. Sarebbe interessante comprendere come (e se) questa assenza è stata comunicata ai bambini, in quanto potrebbe essere stata vissuta come improvvisa e ingiustificata.
Mi sembra comunque che lei sia una mamma particolarmente attenta e sensibile al suo bambino, sono sicura che una consultazione con un professionista dell'infanzia possa ulteriormente ampliare tale sensibilità e individuare, se presenti, le eventuali difficoltà che si stanno manifestando attraverso il sintomo del suo bimbo.
Spero di esserle stata utile,
un abbraccio.
Dott.ssa Annalisa Magnaneschi

Dott.ssa Annalisa Magnaneschi Psicologo a Roma

54 Risposte

111 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 FEB 2023

Gentile utente,

potrebbe darsi che il bambino attraverso le sue manifestazioni voglia esprimere un disagio non solo suo ma dell'intero familiare. Dei colloqui con tutta la famiglia in questi casi possono servire a comprendere meglio la situazione. La nostra indicazione sarebbe quella di consultare uno specialista del suo territorio che si occupi di terapia familiare, figura più indicata ad accogliere ed orientare la sua richiesta.

Cordiali Saluti
Studio associato Dott. Ferrara Dott.ssa Simeoli

Dott. Ferrara Dott.ssa Simeoli Psicologo a Quarto

603 Risposte

303 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 GEN 2023

Buongiorno,
innanzitutto la scelta di una consulenza con il logopedista è un ottimo inizio.
Dal suo racconto mi viene, tuttavia, da pensare che la balbuzie di suo figlio possa avere un'origine differente, proprio perchè si manifesta in contesti specifici e non in altri. Una difficoltà nell'articolazione delle parole dovrebbe manifestarsi indipendentemente dal luogo o dalla situazione, ma non sembra essere questo il caso di suo figlio.
Un elemento che mi colpisce molto della sua condivisione, è una possibile reazione del bimbo all'assenza prolungata della maestra, importantissimo punto di riferimento. Sarebbe interessante comprendere come (e se) questa assenza è stata comunicata ai bambini, in quanto potrebbe essere stata vissuta come improvvisa e ingiustificata.
Mi sembra comunque che lei sia una mamma particolarmente attenta e sensibile al suo bambino, sono sicura che una consultazione con un professionista dell'infanzia possa ulteriormente ampliare tale sensibilità e individuare, se presenti, le eventuali difficoltà che si stanno manifestando attraverso il sintomo del suo bimbo.
Spero di esserle stata utile,
un abbraccio.
Dott.ssa Annalisa Magnaneschi

Dott.ssa Annalisa Magnaneschi Psicologo a Roma

54 Risposte

111 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 GEN 2023

Buonasera signora
Suo figlio sta esprimendo un disagio psicologico
Si dovrebbe vedere meglio la situazione.
Vi consiglio a voi genitori dei colloqui con uno psicoterapeuta per analizzare meglio la situazione.
Dott.ssa Patrizia Carboni
Psicologa Psicoterapeuta
Roma

Dott.ssa Patrizia Carboni Psicologo a Roma

484 Risposte

72 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 GEN 2023

Buongiorno,
innanzitutto rivolgersi ad una logopedista mi sembra un ottimo punto di partenza.
Da quello che lei racconta però sembrerebbe che il suo bambino abbia questa difficoltà solo in specifici contesti: sarebbe importante conoscere quali, così da poter comprendere con lei e il bambino se questo sintomo - possibilmente correlato ad un fattore ansioso - possa essere collegato a qualche trigger ambientale o contestuale.
Per quanto riguarda il rifiuto della scuola, che lei ricollega all'assenza prolungata della sua maestra, sarebbe importante capire cosa è successo in quel periodo, sia a livello didattico con quella che immagino essere una maestra in sostituzione (magari il bambino ha fatto esperienza di modalità di insegnamento molto differenti tra loro?), sia a livello emotivo: ovvero, quanto il bambino è stato coinvolto o informato circa l'assenza della maestra? Può essere accaduto qualcos'altro che possa averlo indisposto?
Ad ogni modo il rifiuto scolastico e la balbuzie possono anche far pensare ad una richiesta di maggiori attenzioni da parte del bambino. Bimbi così piccoli non hanno a disposizione la capacità di noi adulti di spiegare cosa sentiamo e come ci sentiamo, si trovano ad utilizzare strumenti rudimentali - che sono tuttavia tutto ciò che posseggono - per comunicare con noi, attraverso un linguaggio che impariamo a comprendere con il tempo.
Spero di esserle stata utile,
un abbraccio.
Dott.ssa Annalisa Magnaneschi

Dott.ssa Annalisa Magnaneschi Psicologo a Roma

54 Risposte

111 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 GEN 2023

Gentile aseret,
il rifiuto di suo figlio potrebbe essere collegato, come lei ha ipotizzato, all'assenza della maestra da scuola per il periodo indicato, ma soprattutto, a come ha vissuto questa assenza il bambino e alla motivazione che gli è stata data per spiegargli la situazione; la verità è sempre la miglior alleata a qualsiasi età. Le balbuzie in questa fase di crescita sono episodi che possono verificarsi in particolari momenti di stress o fasi di passaggio evolutivo, e così come sono arrivate, possono risolversi altrettanto spontaneamente. Il fatto di aver già incontrato un logopedista denota sicuramente un'attenzione amorevole da parte vostra, ma vista la tempestività, mi chiedo se in famiglia non ci sia un clima di ansia e preoccupazione eccessiva che il bambino inevitabilmente assorbirebbe. Di fatto, stando alle parole della maestra, il bimbo a scuola sembra non manifestare alcun tipo di difficoltà.
Spero di esserle stata utile.
Un saluto

Dott.ssa Stefania Netti
Studio a Cento e Online

Stefania Netti Psicologo a Cento

21 Risposte

9 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 GEN 2023

Buongiorno signora,
io credo che il confronto con uno psicologo può senz'altro aiutarla ad analizzare tutti gli aspetti che potrebbero avere un peso in questa situazione e, magari avere anche qualche indicazione su come gestire meglio la situazione.
Se ha piacere rimango a disposizione.
Cordialmente
Serena Costa psicologa dell'infanzia e blogger di Connettiti alla psicologia dei bambini

Dott.ssa Serena Costa Psicologo a Giovo

91 Risposte

56 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 GEN 2023

Salve, il "non voler andare a scuola" è spesso una risposta emotiva, che non è sempre la stessa e identica per tutti i bambini. Avete fatto bene a consultare una logopedista perchè così ci si concentra sull'aspetto articolatorio e fonologico, è necessario però effettuare un consulto anche psicologico cioè legato alla sfera emotiva. Per individuare quale possa essere la difficoltà del bimbo e di conseguenza un modo per far sì che anche voi genitori potete aiutarlo. Forse sarò di parte, ma io lavoro con il sistema familiare e le consiglio un terapeuta che possa incontrare tutta la sua famiglia affinché ci sia un lavoro di rete. Resto a disposizione per ulteriori approfondimento o per aiutarla nella ricerca.

Un saluto
Dott.ssa Fabiana Marra

Dott.ssa Fabiana Marra Psicologo a Lecce

234 Risposte

132 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 GEN 2023

Buongiorno signora,
la balbuzie è senz’altro un sintomo che ci dice molto della fatica di un bambino in un certo momento della sua vita e la sua attitudine materna nel collegare gli eventi esterni ai cambiamenti del bambino la mette nella condizione migliore per collaborare con una psicologa infantile nel cercare di aiutare il suo bambino. Le consiglio quindi di rivolgersi a uno psicologo con una formazione specifica sull’infanzia che possa aiutarvi a trovare il bandolo della matassa
Rimango a disposizione
Dott.ssa Rastrelli

Viola Rastrelli Psicologo a Gorgonzola

25 Risposte

6 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 GEN 2023

Cara mamma, da quello che racconta la balbuzie di suo figlio sembra una questione emotiva e legata a contesti specifici. Un consulto psicologico può esservi utile per comprendere al meglio il comportamento di vostro figlio e anche per alleviare la situazione.
Resto a disposizione, anche online.
Un caro saluto, dott.ssa Sara Manzoni.

Dott.ssa Sara Manzoni Psicologo a Treviglio

595 Risposte

187 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Psicologia infantile

Vedere più psicologi specializzati in Psicologia infantile

Altre domande su Psicologia infantile

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 36550 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 21350

psicologi

domande 36550

domande

Risposte 125200

Risposte