Problemi alla guida, non so come migliorare…

Inviata da Daniele · 27 ago 2017 Psicologia risorse umane e lavoro

Buongiorno
Mi chiamo Daniele, ho 23 anni e scrivo qui perché ho capito di avere il seguente problema: nella società di oggi è inaccettabile, per un maschio, essere impacciati alla guida o comunque ammettere di esserlo; a dire di non avere la patente si fa più bella figura… nonostante io abbia ormai accumulato una certa esperienza al volante con lunghe guide in autostrada, in montagna ed in città, anche all’estero, mi ritrovo ancora insicuro tutte le volte che salgo dietro al volante e ho una brutta sensazione come se dovesse succedere qualcosa di spiacevole… sono impacciato per le seguenti ragioni: potrei anche percorrere chilometri e chilometri sembrando un comunissimo guidatore disinvolto e sicuro, finchè non arriva quella situazione in cui all’improvviso casca l’asino e faccio una figura di m***a, in cui un altro guidatore al mio posto la affronterebbe senza problemi mentre io no, senza sapere il PERCHE’… devo capire secondo quale criterio a volte vado bene altre volte sembro un andicappato. ci sono momenti alla guida in cui improvvisamente bisogna stare attenti a diverse cose contemporaneamente, bisogna saper leggere la situazione velocemente e prendere una decisione con sicurezza; ecco queste facoltà non appartengono alla mia mente. non è una questione di concentrazione né di prudenza, io sono sempre concentrato al massimo al volante perché il mio obiettivo numero uno è non fare del male ne a me stesso ne agli altri e sono consapevole di tutti i rischi che ci sono in strada, però per quanto si possa essere prudenti in macchina non si possono nemmeno fare le cose a rallentatore, bisogna avere quel giusto compromesso tra istinto e ragione che permette di fare subito e senza pensare troppo la cosa più giusta al momento giusto, un buon guidatore che si rispetti lo dovrebbe avere SEMPRE, se per caso ciò non dovesse avvenire, magari non capita proprio l’incidente ma capitano cose come segnare l’auto, farsi strombazzare da qualcuno, perdere la strada perché non si ha letto un’indicazione ecc… quando giro in città in mezzo al traffico inizio sempre a sudare, per non parlare del cercare parcheggio, il solo pensiero è in grado di farmi rinunciare ad uscire e andare da qualche parte, soprattutto se devo scarrozzare qualcuno. Non capisco come fanno certi autisti ad essere sempre tranquilli e disinvolti, chiacchierando tranquillamente coi passeggeri, facendo sorpassi precisi al centimetro e trovando parcheggi improponibili in mezzo a una strada trafficata. Per consolarmi mi ripeto che molte volte mi trovo in auto le persone sbagliate che alla prima ingenuità di guida o mi insultano (come mio fratello) o iniziano a prendermi in giro (alcuni amici, anche se con intenzioni del tutto scherzose che però non mi lasciano indifferente). Insomma non succede nulla di male se capita di fare una manovra in più per parcheggiare o fare un giro in più nella rotonda, ma se lo faccio in presenza di certe persone allora vado ancora di più nel panico perché mi sento sotto pressione e allora li si che rischio di fare le vere ca****e!! lo dico perché è già successo. Dopo tante guide che ho fatto ormai dovrei essere un autista esperto, magari con le mie imperfezioni ovviamente però ogni volta che mi risiedo dietro al volante è ancora sempre un gran punto di domanda. ho sempre cercato di affrontare la mia ansia di guidare non mi sono mai arreso però non mi sembra nemmeno di vedere dei risultati! Ora lo sappiamo che in strada si può anche perdere la vita e tutti i giorni a qualcuno da qualche parte capita per svariate ragioni, ma tralasciando i casi estremi, in macchina se si commette anche un piccolo errore lo si può pagare molto caro in termini economici, ma forse il prezzo più alto lo si paga sempre in autostima.
Se un giorno dovessi fare davvero un incidente grave, spero di farlo da ubriaco o da addormentato… non potrei mai accettare di fare del male a qualcuno o a me stesso perché semplicemente non ero all’altezza della situazione, per una sorta di mio handicap ingiustificabile, per inettitudine… (la colpa ce l’ho anche se sono ubriaco è ovvio, ma per me sarebbe meno grave e più dignitosa… più plausibile insomma, non so se mi spiego)
Grazie per l’ascolto.
Daniele

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 28 AGO 2017

Buongiorno Alberto,
da quanto scrive emergono due elementi fondamentali: la sua forte ansia da prestazione e l'inevitabile giudizio degli altri.
L'aspetto fondamentale è che la sua guida sia sicura e come giustamente ha affermato non risulti pericolosa per se stesso e per gli altri.
In primo luogo potrebbe fare ulteriori guide con un istruttore, focalizzate sui suoi punti deboli, come ad esempio il parcheggiare.
In secondo luogo un aiuto psicologico, che migliori la sua autostima e la svincoli dal giudizio degli altri, potrebbe senz'altro giovarle e permetterle di attivare cambiamenti significativi.
I miei migliori auguri
Dott.ssa Vanda Braga

Dott.ssa Braga Vanda Psicologo a Rezzato

1356 Risposte

1228 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Psicologia risorse umane e lavoro

Vedere più psicologi specializzati in Psicologia risorse umane e lavoro

Altre domande su Psicologia risorse umane e lavoro

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24100 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17000

psicologi

domande 24100

domande

Risposte 86750

Risposte