Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Vi prego aiutatemi! Problemi personali e sentimenti strani per la mia terapeuta.

Inviata da Vanessa il 7 dic 2017 Approcci psicologici

Salve a tutti. Innanzitutto ringrazio chi sta leggendo e spero che arriverà fino alla fine.
Sono una ragazza di 22 anni e da più di due anni vado da una psicoterapeuta che ha il doppio dei miei anni. Premetto col dire che ho pochissima autostima, anche se le persone mi dicono che sono molto carina ed anche io mi ci vedo abbastanza, ma purtroppo questo non basta. Ho avuto un passato molto turbolento a causa di problemi familiari e della morte di mio padre avvenuta all'inizio della mia adolescenza. Attualmente conduco una vita che non si può definire per niente "vita" perchè non faccio niente di utile e sensato. Sto tutta la notte sveglia e dalla mattina al pomeriggio dormo. Non ho un lavoro, purtroppo non sono riuscita a diplomarmi per problemi di ansia... ed ho una vita sociale molto scarsa, ho soltanto un'amica fidata ed un fidanzato con cui sto insieme da qualche mese. A volte le persone mi dicono che non dovrei essere così triste perchè ho questa fortuna di essere fidanzata, ma non basta soltanto ciò per essere felice, oltre a questo non ho niente di bello!
A proposito della mia vita sentimentale, è da ormai un anno che sento di provare un sentimento strano nei confronti della mia dolce terapeuta e ciò mi fa pensare molto. È normale che si sia creato un attaccamento perchè la conosco da tanto tempo ed è diventata un punto di riferimento molto importante per me, visto che le racconto sempre le mie cose intime e lei mi sostiene. Il problema è che oltre al semplice volerle bene "con la mente", ho iniziato a volerle bene anche fisicamente... o meglio, provo un'attrazione fisica nei suoi confronti, ci sono dei periodi in cui è più forte di altri e mi sovrasta, penso sempre a lei, immagino fantasie erotiche insieme a lei e mi piacerebbe avverarle, pur sapendo che rimarranno sempre fantasie. La cosa strana è che sono sempre stata etero, mi sono sempre piaciuti i ragazzi, e non mi hanno mai attirato fantasie erotiche con altre donne, se immaginavo qualcosa non provavo niente. All'inizio mi sembrava molto strano ma poi ho superato quella fase e ho iniziato ad accettare queste fantasie, ma non sono passate, ogni volta che le faccio diventano sempre più forti! Secondo voi questa cosa può voler dire che mi potrebbero piacere anche le donne? A volte, veramente, mi viene voglia di provare ad avere un contatto intimo con una donna, ma poi penso che vorrei proprio lei, non una qualunque... Ho letto del transfert erotico, ne ho parlato con lei e ne parlerò anche stavolta, ma non riesco più a levarmi quest'immagine che ho di lei, vorrei veramente far diventare realtà queste cose, mi renderebbero veramente felice. Alla fine, lei, è una persona dolce ed elegante, per niente provocante, non capisco perchè debba attirarmi in quel senso. Mi eccita in modo dolce, ma è sempre un eccitamento sessuale, oltre che mentale. Lei è fidanzata e a volte provo un po' di gelosia nei confronti di lui, poi però quando penso che sono una femmina, che sono piccola e che non potrei offrirle niente di buono sono contenta per lei. Lui sembra anche una persona abbastanza valida, io non ho neanche un'unghia del piede come lui.
Non penso a lei perchè non ho una vita sentimentale attiva perchè, oltre ad essere fidanzata, ho conosciuto ed ho la possibilità di conoscere molti ragazzi, ma il problema è che non riesco mai ad innamorarmi davvero, per questo mi viene il dubbio di non essere etero, anche se fisicamente mi attraggono più gli uomini. Riesco a legarmi solo a persone impossibili, come le mie professoresse, la mia psicologa... Io ho sempre desiderato avere una donna che mi faccia da guida spirituale, che mi dia tutto l'affetto di cui ho bisogno, che mi aiuti a sbloccarmi emotivamente e che mi insegni a vivere, forse perchè non ho un rapporto molto bello con mia madre, però non avevo mai immaginato cose sessuali con una donna prima di conoscere lei! Ora mi piacerebbe riprendere in mano la mia vita vivendo insieme a lei che mi guida e che riceve il mio amore. Io ho tanto amore da dare, rimane sempre bloccato nel mio cuore. Non so perchè non riesco a darlo a chi lo merita.
Tutte queste fantasie sessuali con lei sono iniziate da quando più di una volta mi ha detto che ero bella ed ho iniziato a pensare: "Oddio, non è che scopro che è bisex e che è attratta da me?", ovviamente sapendo che non era così, ma rimanendo con una piccola speranza. Pensare a quell'eventualità mi piaceva molto perchè mi faceva alzare l'autostima e piano piano ho girato la cosa, pensando a me attratta da lei, sperando che anche io le piaccia un po'.
Comunque non ce la faccio più, non riesco più ad essere felice, o almeno serena, lo sono solo quando mi rifugio nel mio mondo fantastico, ma quando mi riscontro con la mia triste realtà mi si distrugge il cuore. Non riesco a fare niente per migliorare, sono bloccata. Spero che riuscirò a reagire presto.
Scusate per essermi dilungata troppo, avrei tante altre cose da dire ma ho detto le più importanti di ora. Grazie per aver letto, spero che riuscirete a darmi qualche consiglio dicendomi cosa devo fare con la mia terapeuta e con la mia vita. Un umile saluto.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile ragazza,
le principali cose di cui lei si dovrebbe preoccupare ed occupare e a cui dovrebbe tendere la sua psicoterapia, a mio avviso, sono (come in parte anche lei ha riconosciuto) quelle di migliorare il suo livello di autostima e riprendere a studiare (perchè l'ansia non è un motivo valido per ritirarsi dagli studi) oppure cercarsi un lavoro per tendere all'autonomia ed indipendenza come ognuno dovrebbe fare.
Altro tema importante da approfondire è di sicuro la qualità della relazione che ha col suo fidanzato.
Quanto alle fantasie sentimentali ed erotiche nei confronti della sua terapeuta, esse sicuramente partono dal sentirsi compresa e accolta per quelli che sono stati e sono i problemi per i quali si è rivolta a lei.
In effetti è frequente che ad un legame "mentale" faccia seguito il desiderio di un legame anche fisico.
Lei dice di aver aperto con questa terapeuta il tema del transfert erotico ma forse non ha chiarito che riguarda proprio lei (la terapeuta) e comunque evidentemente l'argomento non è stato esaurito.
Credo che un/una terapeuta che si rispetti debba essere pronto/a ad affrontare anche questo tema e lavorarci sopra con il/la paziente quando ciò succede nel corso della sua attività lavorativa.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6623 Risposte

18543 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buonasera,
Ciò che lei vive è un transfert erotico, è una proiezione emotiva che ha tutte le caratteristiche di un innamoramento intenso. In realtà tutto questo rimanda al passato, alla relazione d'amore con i propri genitori.
Di conseguenza quello che lei vive attualmente rappresenta una distorsione della realtà, non rappresenta qualcosa di realizzabile.
Ha fatto una scelta opportuna, decidendo di parlarne all'interno dello spazio con la terapeuta, le consiglio di continuare ad esplorare questi vissuti.
Con il tempo riuscirà a vedere un cambiamento di prospettiva dentro di lei e tutto apparirà chiaro.
Le faccio i miei migliori auguri
Dott.ssa Donatella Costa

Dr.ssa Donatella Costa Psicologo a Rezzato

2458 Risposte

2066 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Approcci psicologici

Vedere più psicologi specializzati in Approcci psicologici

Altre domande su Approcci psicologici

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19400 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15550

psicologi

domande 19400

domande

Risposte 78450

Risposte