non sò che fare e non trovo risposte a un problema che mi sembra una banalità

Inviata da marco · 18 nov 2018 Orientamento professionale

salve, sono marco e ho 24 anni, da un pò di tempo, forse da tutta una vita non sò più cosa sto facendo.
Sento che ogni cosa che faccio sia sbagliata e che inseguo sogni che forse non mi appartengono, ogni mia scelta nella vita mi sembra essere una fuga da un problema, non riesco a dare più veramente me stesso a nessuno anche se so che vorrei farlo.
ho rinunciato ad un'attività di famiglia con la i miei parenti perchè odiavo quel posto di lavoro, casa e lavoro erano sempre la stessa cosa e per me la famiglia è tutto e litigare per questioni lavorative tirando anche cose personali era una cosa che ho sempre trovato insopportabile.
Con questo anni fa scelsi di intraprendere un tipo di lavoro diverso contro il volere della mia famiglia, è ho iniziato un percorso lavorativo per qualcosa che mi piace fare, in cui ho potuto dimostrare di essere bravo e col tempo guadagnarmi un minimo di rispetto e considerazione, nonostante i numerosi sacrifici che ho dovuto fare, da un'anno a questa parte ho iniziato un tipo di step diverso di questo lavoro (non ho specificato il tipo di lavoro, comunque sono diventato pizzaiolo); il nuovo step è di migliorare con la cucina e dopo che ero diventato abbastanza bravo da finire con la gavetta da pizzaiolo ho iniziato anche quella di cuoco e in parte di pasticciere nonostante il mio quasi odio per i dolci (Sono perennemente a favore del salato).
Mi ritrovo dopo numerosi sacrifici ad aver perso la cosa a cui più tenevo, la mia energia, la mia positività, le mie ambizioni ... ho avuto numerosi problemi in questo settore, da non prendere soldi per imparare tutto quello che potevo a gente che ti sfrutta e ti rimane senza niente e fidatevi da un paio d'anni vivo da solo è la mia vita è sempre un corri corri per tirare avanti senza chiedere aiuto a nessuno anche se alle volte si deve cedere per forza quando corpo e mente ormai ti abbandonano.
ora sono ad un punto morto, non sò più che voglio, non sono felice è ho perso la mia creatività che era la cosa che ha stupito molte persone ... la strada è ancora lunghissima e io non sò se ho più la forza per ingerire tutto solo altro veleno, mentre continuo a mentire a chiunque e anche a me stesso che va tutto bene.
Non riesco più a fidarmi di nessuno, dormo ormai da troppo tempo solo 4 o 5 ore per notte e non mi accontento mai di nulla, niente è abbastanza, da un alimento che non è uscito come vorrei a come vorrei che siano le persone intorno a me.
non riesco ad avere il controllo più di niente e sto vivendo giorno per giorno sperando di trovare delle risposte nell'indomani che poi non arriva mai.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 19 NOV 2018

Buongiorno Marco, comprendo il suo stato d'animo. Per prima cosa mi sento di farle i i miei complimenti per il carattere che ha dimostrato nel rifiutare una situazione lavorativa che non le andava a genio; nel fare questo ha dimostrato di avere le idee chiare e molto coraggio. In seguito ha intrapreso un' altra attività lavorativa ed è riuscito, grazie al suo impegno e alla sua determinazione, a raggiungere dei risultati soddisfacenti; evidentemente, al contrario di quello che pensa, lei è una persona piena di risorse e di capacità. Purtroppo al giorno d'oggi è più che mai difficile riuscire ad emergere in campo professionale, ma se lei ama ciò che sta facendo, non si deve abbattere; mi creda è capitato e continua a capitare a tanti di noi, e a tutte le età, di non sentirsi riconosciuti e di avere la sensazione di essere sfruttati. Non deve fermarsi davanti a questo; vada avanti, sfrutti la preziosa creatività di cui è dotato e non smetta mai di credere in sé stesso. Vedrà che i risultati arriveranno certamente. Le faccio i miei auguri più sinceri auguri.

Dottoressa Noccioli Daniela Psicologo a Cascina

121 Risposte

64 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 NOV 2018

Gentile Marco, percepisco chiaramente che la sua ansia e la sua confusione sono alle stelle.
La sua scrittura è molto faticosa da seguire. Sono inoltre presenti diversi errori che trasmettono appunto una tensione indescrivibile.
E' comunque apprezzabile che si sia analizzato con molta lucidità e precisione.
Per questo a mio parere sarebbe fondamentale che lavorasse per calmarsi, sopratutto per calmare i propri pensieri. Alcuni riescono a stare molto meglio con una adeguata attività fisica. Per altri, che già sono molto attivi (forse è il suo caso) è necessario un approccio più terapeutico, imparando tecniche di rilassamento e di distensione, come la meditazione e la mindfulness, oppure lo yoga o altri trattamenti mente-corpo come il biofeedback. Ripeto questa è la cosa più importante, poi potrà lavorare per indirizzare meglio la sua vita. Si può rivolgere ad una terapia cognitivo-comportamentale per imparare o essere consigliato sulle tecniche da praticare.
Cordiali saluti
dr. Leopoldo Tacchini

Dott. Leopoldo Tacchini Psicologo a Firenze

899 Risposte

376 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 NOV 2018

Gentile Marco,
dal suo racconto, che necessità di un approfondimento specifico al fine di indirizzare l’eventuale orientamento necessario, si evince, ad ogni modo, un suo investimento personale, molto intenso, sia mentale che fisico, nella ricerca ed instradamento della sua vita professionale.

Sicuramente si è trovato ad affrontare scelte non facili, partendo dai condizionamenti dovuti alla convergenza dell’attività di famiglia con la stessa famiglia, dove le due presenze diventavano un'unica entità. Dinamiche motivazionali ed aspettative lavorative spesso sono soggette a situazioni e periodi critici, dovuti in parte alla distanza che intercorre fra la situazione attuale, quella desiderata ed i condizionamenti esterni.

Pensi ad un percorso di orientamento professionale, affiancato alla gestione e supporto dello stress e degli aspetti motivazionali.

Un Cordiale Saluto,

Dott. Fabio Romanelli
Psicologo del Lavoro

Dott. Fabio Romanelli Psicologo a Fiumicino

37 Risposte

20 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 NOV 2018

Caro Marco, dalla sua mail colgo dei frammenti che mi portano a chiedermi: qual è la visione che ha di sé e della sua capacità di riuscire?
È come se da un lato volesse realizzarsi attraverso le sue scelte e attraverso la sua autonomia ma dall'altro lato ho la percezione che una parte di sè non si senta capace di farlo davvero. Potrebbe essere più questa paura di non riuscire a buttarla giù e a cofonderla. Le suggerisco di pensare a un percorso finalizzato a mettere a fuoco le sue motivazioni e le sue preoccupazioni. Un caro saluto. Luisa

Dott.ssa Luisa Fossati Psicologo a Firenze

376 Risposte

429 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Orientamento professionale

Vedere più psicologi specializzati in Orientamento professionale

Altre domande su Orientamento professionale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24100 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17000

psicologi

domande 24100

domande

Risposte 86750

Risposte