perché lo studio mi rende nervosa?

Inviata da Chiara il 31 gen 2017 Orientamento scolastico

Buonasera.
Purtroppo ho notato che da quando sono iscritta all'università lo studio mi rende estremamente nervosa.Quando segue le lezioni alla mia facoltà di giurisprudenza mi sento appassionata, ma al momento di studiare per un esame in modo più intenso ho crisi di nervi continue e sono nervosa con le persone che mi stanno intorno.Inizio a pensare che l'importante sia solo passare l'esame.Fino ad ora ho sempre raggiunto buoni risultati,ma inizio a chiedermi se ne vale la pena fare stare male le persone che mi stanno intorno.Non capisco se il mio problema siamo i ritmi di studio o l'idea che mi faccio dell'esame.Vorrei sapere se è un problema frequente e come risolverlo.Grazie in anticipo.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Cara Chiara, non dici se hai già superato degli esami e come sono andati! Probabilmente devi ancora acquisire un tuo ritmo di studio.
Ti consiglierei comunque qualche colloquio con uno psicologo, forse dietro queste ansie ci sono dei disagi che magari non sono correlati allo studio. Perché non provi a studiare con qualche collega di università? Forse un confronto amichevole ti aiuterebbe. Auguri dr. Annalisa Lo Monaco

Dott.ssa Annalisa Lo Monaco Psicologo a Roma

552 Risposte

785 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buonasera Chiara,
lei potrebbe sentire che ogni energia deve essere nello studio direzionata per poter dare il meglio. Desidera essere concentrata sull’esame e qualsiasi cosa la ostacola, le porta via tempo o la costringe ad una diversa programmazione, rispetto a quanto si era prefissata, la fa innervosire.
Quando si tiene molto ad una cosa, tanto da pensare che da essa dipenda la stima di sé, la felicità… soddisfazione e magari anche il giudizio degli altri sulle sue capacità, sono normali queste reazioni. Le persone con le quali è nervosa sono famigliari o anche compagni di corso, amici? Sono coloro con cui vive o con cui passa la maggior parte del tempo?
Conoscere e mettere in pratica delle strategie per gestire l’ansia, il carico di stress durante lo studio e delle tecniche di rilassamento/respirazione potrebbe esserle davvero utile, non solo per essere meno nervosa, poter gestire l’emotività e non prendersela con chi non c'entra o non c'entra relativamente, ma anche per studiare in maniera efficace in termini di tempo e risultato. E magari godersi anche un po’ di più la fase di preparazione degli esami, che normalmente, assieme a quella della prova vera e propria, mette a dura prova tutti gli studenti.

Se le fa piacere e vuole raccontarmi un po’ di più, resto a disposizione.
Cari saluti.
Dott.ssa Nausicaa Securo - Psicologa dell’Apprendimento a Cittadella (PD) e Online

Dott.ssa Nausicaa Securo - Studio di Psicologia - Centro Studi DSA - Psicologo a Cittadella

5 Risposte

11 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Chiara
questi problemi sono abbastanza comuni tra gli studenti, ma il punto adesso è capire perchè tu vivi lo studio in questo modo.
Non è molto chiaro se il tuo nervosismo è dovuto all'esame/alla materia da studiare (quindi al fatto che non ti piace o hai difficoltà nel metodo di studio) o tolleri poco le persone vicino a te perchè ti distraggono, non condividono il tuo malessere, o ancora se tolleri poco lo stress in generale.
Ti consiglierei di rivolgerti ad un professionista della tua zona, in modo che possa valutare più approfonditamente la tua storia e aiutarti.
Cordialmente


Dr.ssa Cristina Giacomelli
Lanciano (CH) - Pescara

Dr.ssa Cristina Giacomelli Psicologo a Lanciano

294 Risposte

545 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Chiara,
è probabile che lei sia troppo concentrata sulla performance dell'esame e troppo esigente con se stessa. Tutto ciò può rappresentare uno stress che scarica sui suoi familiari essendo meno tollerante o più scontrosa nei loro confronti.
Tuttavia è anche possibile che ci siano altri fattori disturbanti che la rendono nervosa e interferiscono sullo studio, fattori magari riferibili alle sue relazioni.
Pertanto è consigliabile un sostegno psicologico dal vivo per approfondire questa tematica e trovarne la soluzione.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6464 Risposte

18111 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Chiara,
un consiglio pratico è quello di provare ad organizzare lo studio con qualche compagno di corso o con l'aiuto di un tutor universitario così da avere qualcuno che possa restituirti un feedback rispetto al lavoro che svolgi o collaborare a pianificare l'attività di preparazione.
Sul piano personale, però, ti inviterei a riflettere sulla modalità con cui reagisci sia in relazione allo studio che verso gli altri, se limitata a questo periodo e a questo ambito o è il modo abituale con cui affronti le situazioni che ti riguardano, a cui tieni, in cui devi autogestirti ecc. I buoni risultati già ottenuti dovrebbero farti sentire capace ed efficace nello studio eppure sembra che tu pretenda da te stessa di più. Questi sono solo alcuni spunti che possono aiutarti ad inquadrare meglio il problema. Valuta tu se ritieni in questa fase di avvalerti di un supporto psicologico. A volte basta poco per sbloccare la situazione.
Cordiali saluti

D.ssa Daniela Sirtori Psicologo a Villasanta

246 Risposte

209 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buonasera Chiara,
di certo non è la sola a riportare vissuti simili.
E' difficile, in questa sede, capire da cosa può esser mosso questo suo nervosismo. Si può però provare a riflettere su alcuni punti:

- sente di aver scelto il percorso di studi giusto per lei? Il fatto che le lezioni l'appassionino può rappresentare una risposta affermativa.

- il nervosismo in vista degli esami può esser legato ad ansia e paura di fallire? A volte essere troppo concentrati sul risultato può comportare alti livelli di stress e spesso gli esami universitari vengono "caricati" con altri significati, vissuti, aspettative.

- sente che lo studio troppo intenso non le permette di sfogare lo stress con altre attività? In questo caso può essere sensato rivedere i suoi ritmi di studio e organizzarli per ritagliarsi spazi in cui rilassarsi.

Provi a riflettere su questi punti e, nel caso sentisse di avere difficoltà a gestire tensione e nervosismo, valuti la possibilità di rivolgersi ad uno psicologo.

Dott. Marco Piana Psicologo a Masone

10 Risposte

17 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Orientamento scolastico

Vedere più psicologi specializzati in Orientamento scolastico

Altre domande su Orientamento scolastico

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15250

psicologi

domande 19650

domande

Risposte 77150

Risposte