Paura di poter essere omosessuale e quindi dover lasciare il mio ragazzo

Inviata da Laura · 5 giu 2019 Orientamento sessuale

Salve, sono una ragazza di 24 anni. Felicemente fidanzata con un uomo di ru anni. Sono circa 3 anni che ci frequentiamo ma la nostra relazione si è stabilizzata solo nell'ultimo anno. Preciso che a causa di questo rapporto non ho più contatti con la mia famiglia la quale considera la cosa inaccettabile. Mi ritrovo così a vivere a 700 km da casa nel paese del mio ragazzo. É da qualche mese, però, che mi accadono diverse cose. Dopo aver passato la prima parte di questa relazione totalmente in estati, è susseguito un periodo di inghippi mentali per me molto fastidiosi. In primo, come se volessi mettermi alla prova, ho cominciato ad immaginarmi altri uomini al posto del mio ragazzo. In ogni situazione, a letto, a cena, nelle foto ecc. Questa cosa mi devastava perché non riuscivo a controllarla e mi sentivo una traditrice nei suoi confronti. Questo, mi fece così nascere la domanda "se mi immagino altri, allora forse non lo amo" con conseguenti prove (sempre nella mia testa per verificare la cosa). Poi, dopo questo periodo che, per fortuna, è finito, ne è seguito un altro per me anche peggiore. Premetto, non ho niente contro gli omosessuali ed anzi, in adolescenza ho avuto anche esperienze con altre donne, ma un giorno soffermandomi su una bella ragazza in televisione, mi sono chiesta "e se mi piacciono le donne?". Da lì, tragedia, ogni giorno guardando ogni donna che incontro cercando di capire se mi suscita qualcosa e provandomi ad immaginare in atteggiamenti intimi con loro (il tutto non avviene con naturalezza come accade con gli uomini, mi impongo io di immaginare certe cose). Ma poi, qualche sera fa, é sorta la domanda delle domande che mi ha portato ad uno stato di angoscia elevatissimo: "e se per togliermi queste paranoie l'unico modo sarebbe avere un rapporto (puramente sessuale, perché l'idea sentimentale che ho di coppia è tra uomo e donna) con una persona del mio stesso sesso e conseguentemente perdere la persona che amo?" questa cosa mi ha veramente turbato, perché se dovessi perdere il mio ragazzo, per il quale ho lottato contro tutti ed insistito, non me lo perdonerei mai. Ne ho anche parlato con lui di tutte queste cose, tra noi c'è molto dialogo e sincerità, mi sostiene e conforta, ma tutto quello che desidererei io é tornare a vivere la mia relazione con lui serenamente, per quanto poco serena possa essere la situazione con tutta la mia famiglia.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 21 GIU 2019

Gentile Laura, ho la sensazione che questo suo rimuginare sul tema dell'orientamento sessuale sia una sorta di fissazione, di pensiero fisso, che segnala un malessere sotterraneo e non consapevole, per esempio potrebbe segnalare la sofferenza collegata allo strappo che lei ha subito dal proprio paese d'origine e/o dalla propria famiglia, oppure il disagio provocato dalla percezione inconscia di trovarsi in una specie di trappola o prigione esistenziale. Insomma non lo vedrei come un problema di orientamento sessuale, del resto lei mi pare con viva con il suo ragazzo già da 3 anni ed una problematica del genere sarebbe emersa già molto prima! Mi pare sia la punta di un iceberg, di cui meriterebbe indagare la parte sottostante. Come si è costruita la relazione, come mai c'è stato un' allontanamento emotivo dalla sua famiglia? Come si relaziona lui alla propria ed alla sua famiglia, insomma farei una seria indagine di tipo psicologico e relazionale!I pensieri ossessivi nascondono dell'altro, ma che cosa? Se lo desidera, ci possiamo incontrare via Skype, al fine di tentare di fare quest'indagine più approfondita!La saluto cordialmente e le auguro di superare questi disagio, oltre che scoprirne le cause! Buona vita! Annalisa Tirelli

Dott.ssa Annalisa Tirelli Psicologo a Udine

12 Risposte

6 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Orientamento sessuale

Vedere più psicologi specializzati in Orientamento sessuale

Altre domande su Orientamento sessuale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 29600 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18600

psicologi

domande 29600

domande

Risposte 100800

Risposte