Paura di aver tradito e non ricordarlo

Inviata da Eva1990 · 19 mar 2017 Terapia di coppia

Salve

non ho mai avuto problemi diciamo "mentali" ma è da tre mesi che sto malissimo.

A dicembre sono uscita a cena con due colleghi ( era una cena di Natale) , ci ritroviamo a bere un po' di vino ed ero un po' brilla a fine serata.
Mi sono fatta accompagnare a casa da uno dei due colleghi, prima di uscire dalla macchina , ricordo di aver preso la borsa , di aver aperto la portiera per uscire , di aver detto qualcosa come " grazie sono in debito di un passaggio" e " ci vediamo domani": una volta arrivata a casa ho dato la buonanotte al mio moroso via messaggio e ho scritto nel gruppo di whatsapp con questi due colleghi ( ho scritto due o tre cavolate , sempre ringraziando del passaggio).
Dopo di chè fumo due sigarette e mi metto ad ascoltare Spotify.Mi stendo ed inizio a sentire la testa che gira.

Il giorno dopo mi sveglio , ho un forte senso di colpa , come se avessi tradito il mio moroso, come se avessi fatto qualcosa di male.
Oltretutto vomito e penso " oddio cosa posso aver fatto!!!!".
Panico.

Ho avuto precedenti in fatto di tradimenti purtroppo ma mai con il mio attuale moroso con cui sto da un anno e mezzo e che adoro.
Ho tradito ben 5 volte il mio ex e questa cosa mi ha segnato tant'è che da quanto sto con il mio attuale moroso , sono cambiata , mi sono sentita una persona migliore.

Dicevo, il giorno dopo mi sveglio con questo senso di colpa atroce,come se avessi tradito il mio moroso e fatto qualcosa di brutto e questa sensazione era indentica a quando tradivo veramente , quando le cose "brutte" ero sicura di averle fatte.
Da quel giorno , i miei pensieri di poter aver tradito diventano assillanti , faccio fatica a concentrarmi , inizio a pensare di aver fatto l'oca con questo collega, dopo un paio di mesi penso di averlo baciato, poi di averci provato.
Ho delle immagini che mi passano per la testa che non so se siano reali o immaginarie, delle immagini di me che ci provo.
Questo collega mi ha detto che non ho fatto niente e che non ho motivi per avere sensi di colpa, che è stato un sogno, che sto sovrapponendo la realtà ad altro.
Io detesto questo collega,non mi sono mai fidata di lui, non mi piace per niente mentalmente nè tanto meno fisicamente, mi viene da vomitare. Ho come la sensazione che mi stia manipolando e dicendomi che non è successo niente solo per tranquillizzarmi , che mi stia prendendo in giro.

Non so più cosa pensare, se avessi fatto qualcosa me lo ricorderei? Ho continuato a ripetermi la scena mille volte in testa ma niente , nulla . Non ricordo il momento in cui la macchina si è fermata , ricordo solo che ho preso la borsa e sono uscita dalla macchina.

Una cosa simile mi era già successa diciamo ma molto molto più lieve:tempo due giorni ero come prima : avevo bevuto e pensavo di aver fatto l'oca con un amico del mio moroso. La mia amica di cui mi fido al 2000 per cento mi ha rassicurato e mi ha detto che non ho fatto nulla ,punto e stop: stavolta è diverso perchè non mi fido della persona che mi sta rassicurando.

Chiedo un Vostro aiuto, sto andando dalla piscologa ,sono già 4 volte che vado.

Come è possibile avere questi pensieri ossessivi e non distinguere pià realtà e immaginazione?
Ho davvero tanta paura e non voglio aver fatto niente di niente, non riuscire a perdornamelo.

Aiutatemi

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 22 MAR 2017

Stia tranquilla, se non le è mai successo sono solo i sintomi di una brutta sbornia. Stia serena ma attenta al vino e, soprattutto, con chi beve un bicchiere di troppo. Non è successo niente. Dimentichi e non ne parli più con nessuno. Auguri dr. Annalisa Lo Monaco

Dott.ssa Annalisa Lo Monaco Psicologo a Roma

551 Risposte

805 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 MAR 2017

Salve Eva
Come ha detto, questi pensieri intrusivi che ha, possono essere disagevoli perché hanno effetti negativi sulla sua concentrazione e inoltre è molto evidente il senso di colpa che prova, cerca rassicurazioni, ma non le trova questa volta perché non si fida del suo collega.
Cosa fa quando si sente in colpa? Come si valuta successivamente all'aver provato colpa?
Spero lei riesca a risolvere il suo disagio con la psicologa a cui si è rivolta
Resto a disposizione per qualsiasi chiarimento
Dottssa Fabrizia Tudisco psicologa Napoli

Dott.ssa Fabrizia Tudisco Psicologo a Napoli

503 Risposte

955 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 25650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17400

psicologi

domande 25650

domande

Risposte 90400

Risposte