Paura degli altri bambini

Inviata da Carla · 1 giu 2015 Psicologia infantile

Sono la mamma di un bellssimo bambino di 2 e tre mesi.Mattia é un bambino allegro,vivace ,molto sensibile e attento, che osserva il mondo con curiosità e intelligenza.non frequenta il nido viene accudito dai nonni e da me ,e dal papà,non ha possibilità di confronto con altri bimbi essendo primo figlio e nipote ,mi é molto legato ma sta volentieri anche con gli altri familiari..adulti.
Il problema infatti é che la sua solarità si spegne se é in presenza di altri bambini soprattuto suoi coetanei o più piccoli.é terrorizzato dagli altri bimbi se andiamo al parco evita magari lo scivolo o l altalena perché ci sono gli altri bambini,ci sono volte che è più'coraggioso e anziché correre via subito li osserva a distanza ma in nessun caso condivide il gioco.se è molto nervoso o impaurito si lancia in braccio chiedendo di andare a casa.una volta nel suo ambiente è di nuovo felice e chiacchierone
Ha avuto più di un anno fa un piccolo "trauma"causato da bimbi più grandi che alle sue spalle mentre cenavamo in un ristorante hanno ingaggiato una gara di urli ma possibile che ricordi ancora quell'esperienza ?
Mi ferisce e mi spaventa vederlo costi pauroso con i suoi coetanei visto che a settembre dovrà iniziare l'asilo e mi spiace non possa godere della bellezza di un 'amicizia..
Mi spiace essermi tanto dilungata ma concio in un vs prezioso consiglio
Distinti saluti

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 5 GIU 2015

Salve,
Sicuramente come detto dalle colleghe rivolgersi ad uno psicoterapeuta esperto nelle difficoltà dell'età evolutiva e' fortemente consigliato, anche in vista dell'ingresso all' asilo a settembre. Mi chiedo come si comporta il piccolo nei confronti degli adulti non appartenenti al nucleo familiare? Ovvero la difficoltà relazionale si manifesta solo con bambini estranei o anche con adulti? Nella vostra cerchia di amici non ci sono coppie con bambini? Magari in un contesto "familiare allargato" il bambino potrebbe sentirsi più sicuro.
Un caro saluto
Dottoressa Barbara Manzo

Dott.ssa Barbara Manzo Psicologo a Roma

39 Risposte

58 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 GIU 2015

Gentile Carla,

il suo bambino è spaventato, bisognerebbe capire cos'è che veramente lo turba. E' importante che la madre sia vicino a lui, sia fisicamente che emotivamente nella sua esplorazione dell'ambiente circostante. Lei in che modo lo supporta in questa esplorazione?
Non lo tenga lontano dagli altri bambini, ma lo supporti, può chiedere una consulenza specifica ad un psicologo esperto nell'età evolutiva.
I miei migliori auguri.

Dott.ssa Monica Salvadore

Dott.ssa Monica Salvadore - Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Torino

369 Risposte

847 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 GIU 2015

Gentile Sign.ra Carla
Mattia è rimasto forse disturbato da quell'esperienza degli urli e si sta'difendendo in questo modo,evitando cioè di trovarsi in situazioni in cui potrebbe ripetersi questa esperienza per lui negativa.Lo esponga gradualmente ad esperienze in cui lui possa interagire con altri coetanei ma cerchi di essere particolarmente vicina o a poca distanza da lui in modo che si senta sicuro in queste esplorazioni e gradualmente si avvicini con il piacere di stare con i suoi coetanei sempre con meno paura.Auguri Dott.ssa MilenaAngeli Padova

Dott.ssa Milena Angeli Psicologo a Padova

67 Risposte

39 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 GIU 2015

Carissima,
il tuo bambino teme ciò di cui ha più bisogno, vale a dire , separarsi dalla situazione protettiva delle figure familiari. E' un vero peccato che non gli abbiate fatto iniziare una esperienza al Nido e sono convinta che con l'aiuto di un nostro Collega esperto di problematiche infantili, non sarà difficile risolvere questo problema. Questo potrebbe facilitare il prossimo ingresso alla Scuola Materna, ma soprattutto donare serenità al piccolo anche in relazione ad altri bambini in altri contesti. Parlare di amicizia, mi sembra veramente inadeguato e prematuro in quella età, ma piuttosto di una comunicazione tra simili monitorata dagli adulti. A disposizione per eventuali chiarimenti, ti suggerisco di non perdere tempo sul da farsi.
Dott.ssa Carla Panno
psicologa-psicoterapeuta

Dott.ssa Carla Panno Psicologo a Milano

1057 Risposte

643 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 GIU 2015

Cara Carla, si percepisce dalle sue parole una affettuosa preoccupazione. Le domando quale è il suo modo di porsi di fronte al ritirarsi di suo figlio quando è con i coetanei. Lei accenna anche ad un episodio a cui riferisce l'inizio di questo comportamento. L'esperienza dell'asilo potrebbe essere positiva se gestita nel rispetto dei tempi e di ciò che sente Mattia. Ci sono degli interventi brevi che si possono fare con bambini piccoli e i loro genitori che sicuramente agevolerebbero la situazione che lei descrive. La invito a contattarmi per vedere se troviamo uno specialista nella sua zona. Sono a sua disposione. Cordiali saluti.Dott.ssa Daniela Barone

Dott.ssa Daniela Barone Psicologo a Padova

21 Risposte

19 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Psicologia infantile

Vedere più psicologi specializzati in Psicologia infantile

Altre domande su Psicologia infantile

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 23750 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16900

psicologi

domande 23750

domande

Risposte 85850

Risposte