Ho paura che gli altri mi facciano del male

Inviata da Mariele · 23 lug 2018 Fobie

Buongiorno, premetto che ho molti amici, e che sono fidanzata, e che ho una carriera esemplare, e un ottimo lavoro. Il problema è che ho un po' d'asia: non eccessiva..mi hanno diagnosticato dei tratti ansiosi non clinici. Sono andata da una psicoterapeuta, e mi ha detto che la mia ansia è provocata da diffidenza( non ha voluto dirmi che disturbo avrei, facendomi incavolare non poco) Ho fatto solo poche sedute, perché questa psicologa non ha voluto continuare. Personalmente non mi ero trovata bene: mi sembrava che mi prendesse in giro. Io ho paura quando mi dicono che ho bassa autostima; che sono fragile o debole ho paura di tutta sta roba, perché per esperienza chi mi ha detto: sei debole..sei fragile...hai poca autostima, subito dopo mi ha aggredita senza motivo, e ora associo il " hai poca autostima" con " ti voglio distruggere. Voglio che tu sparisca" per me è una vera dichiarazione di guerra, e parto all'attacco. Non riesco perció a fare una terapia, perché mi verrebbe da aggredire lo psicologo, appena accenna a una mia debolezza. Il problema è che ho un malessere generale( che non a nulla a che vedere con gli altri....) ho sbalzi d'umore lievi, e lieve ansia per quasi tutto il giorno, e senso di vuoto. Peró non voglio prendere medicine, e appunto mi viene da strangolare lo psicologo se mi dice che ho fragilità. Penso di avere un disturbo bordeline, presumo. In realtà non mi taglio; non mi drogo; non ho attività sessuale promiscua; riesco nel lavoro; non fumo e non bevo. Ho dipendenza solo da internet e spendo eccessivamente i soldi che mi entrano. In realtà ho moltissimi amici, e una relazione, e mi chiedo come mai non mi scatta tutto ciò con loro ( sarà che non mi danno della debole) Non so se ci sono metodi che non neccessitano di medicine e psicoterapia per farsi passare questi malesseri. Io già faccio molto sport, e mangio sano, e questo ha migliorato tanto i sintomi. Non ce la faccio proprio a setirmi dare della debole, ormai ho proprio un meccanismo nella testa: mi condizionata che a ogni" sei debole" è un " ti voglio morta" mi sale forte l'ansia, come se volessero uccidermi, e devo difendermi prima che mi aggrediscano. In realtà la psicoterapeuta mi ha confermato la minaccia interrompendo la terapia...l'ho visto come un tradimento, e una cattiveria nei miei confronti.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 25 LUG 2018

Cara Mariele, c'è qualcosa che non mi quadra. Voglio dire che non mi sembra possibile che uno picoterapeuta ( ossia uno psicologo abilitato alla pratica terapeutica ) possa dire a un paziente " sei debole" o altro. E' un non senso. Non esiste debolezza nella psiche ma bensi sofferenza, disturbi nel comportamento, etc.... Questi sono sintomi di causali psichiche inconsce. Non debolezze. Né mi sembra possibile che un vero psicoterapeuta se la sia data a gambe, piantandoti così come descrivi. Sei sicura che fosse un vero psicoterapeuta ? Hai verificato sull'Albo della Tua regione ?
Certo da quello che dici mi sembra di sentire qualcosa di significativo, Quel " ti voglio morta " non è precisamente rassicurante. Potrebbero esserci disturbi psichici Inconsci e profondi. Non so , non posso dirti di più senza ulteriori dettagli sulla Tua vita, sulle Tue esperienze famigliari precoci, e via dicendo. Non mi sembra serio darTi qualche parola di generico conforto in questa, limitata, sede. Ma vorrei dirTi che queste Tue reazioni sono sintomi. E' come se Tu vivessi con un peso sulle spalle, o una spina nel fianco che Ti stanca e Ti irrita. Il miglior suggerimento è di cercare un (vero) psicoterapeuta che si prenda a cura di Te e Ti aiuti a liberarti dalle ragioni inconsce che sostengono la Tua dolorosa situazione esistenziale.
Resto a Tua disposizione. Un caro saluto. Dr. Marco Tartari, Roatto Asti

Dott. Marco Tartari Psicologo a Roatto

753 Risposte

469 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 LUG 2018

Salve Mariele,
innanzitutto mi dispiace per la sua esperienza poco fortunata. Non ci dice la sua età ma in ogni caso dal suo racconto traspare un forte bisogno di controllare la situazione che vive e che evidentemente avverte come una fonte di disagio. Esplorare la sua situazione familiare e i suoi vissuti aiuterebbe a comprendere le origini della sua condizione e del malessere che sta percependo.
Spero abbia voglia ancora di affidarsi a dei validi professionisti per riuscire a stare bene e superare eventualmente un momento di difficoltà.
Un cordiale saluto,
dott.ssa Letizia Pellegrini
psicologa clinica psicoterapeuta - EMDR

Dott.ssa Letizia Pellegrini Psicologo a Roma

26 Risposte

15 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Fobie

Vedere più psicologi specializzati in Fobie

Altre domande su Fobie

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 29800 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18650

psicologi

domande 29800

domande

Risposte 101300

Risposte