Non so che cosa fare del mio futuro, sono confusa.

Inviata da Silvia il 19 feb 2017 Crisi adolescenziali

Mi chiamo Silvia e ho 22 anni e non so cosa fare del mio futuro.
Ho frequentato per 3 anni, con scarsissimo successo, l'università di infermieristica scelta alla fine delle superiori abbastanza a caso. Durante questi tre anni ho avuto continui alti e bassi: momenti in cui volevo scappare e mollare tutto alternati a momenti dove tutto sommato l'università non era male. Recentemente ho capito che questa un'università e lo sbocco lavorativo che mi offre non fanno per me. Lavorare nell'ambito ospedaliero non mi piace (e questa certezza la devo ai tirocini svolti durante il mio percorso).
Ho dunque pensato di continuare gli studi, ma di fare qualcosa cui sapevo che sicuramente mi sarebbe piaciuto: l'università di lingue, con in mente l'idea di lavorare come traduttrice di testi. Proposta bruscamente bocciata dai miei genitori (i finanziatori dei miei studi) i quali non vedono degli sbocchi lavorativi validi e non gli do torto. Dopo una violenta litigata decidiamo di fermarci un attimo e capire insieme cosa farne di me e del mio futuro. Esce fuori che a me non importa quale lavoro fare purché mi permetta di usare le lingue (unica mia vera passione) e propongo di studiare qualcosa che mi permetta di lavorare nel settore turistico (esempio di lavoro: receptionist). Mi informo su internet e scopro che una laurea non è necessaria per tale campo, ma prediligono l'esperienza. Inizio a farmi altre domande fra cui: è davvero necessario prendermi una laurea e quindi sprecare altro tempo?
La risposta dei miei genitori è SI, categorico. Allora mi propongono l'università di Economia che, nonostante sappiano che a me non piace e conoscendomi per quanto riguarda il mio continuo cambio di idee sul mio futuro, è l'unica che mi permette di avere più sbocchi lavorativi., fra cui quelli nel settore turistico.
Adesso la mia paura, quasi terrore, sta nel fatto di decidere se cambiare percorso e buttarmi su Economia.
Ammetto che in infermieristica il mio unico terrore erano i tirocini, mentre gli esami li davo senza alcun problema nonostante i voti non fossero così brillanti, perché non erano materie che sentivo mie. E io, sapendo già che anche le materie di Economia non le sento mie, ho paura di continuare a prendere voti bassi e magari laurearmi con il minimo sindacale. E poi con il lavoro come faccio? Sempre se ci arrivo alla laurea...
Sono confusa perché anche io ho capito che una laurea in economia mi potrebbe fare comodo, ma ho paura di fallire di nuovo e di pentirmi di non aver scelto di studiare quello che mi piaceva o magari smettere proprio di studiare evitando di sprecare altro tempo.
Non ho mai ben capito che cosa voglia fare nel mio futuro e non sono mai riuscita a scegliere con precisione il mio lavoro ideale diciamo. Sono confusa e non vorrei iniziare un nuovo percorso universitario con la mentalità di "speriamo che vada bene", vorrei piuttosto iniziarlo con in mente un obiettivo finale. Un sogno concreto, così da essere certa di poter dare il meglio di me. Farei la scelta sbagliata a scegliere Economia?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Salve Silvia,
Su questo portale non possiamo dare consigli così specifici né sostituirci nelle decisioni e credo per altro che non sarebbe utile anche a lei nel lungo termine.

Da quello che scrive mi pare le sia più utile recuperare e rimettere al centro suoi bisogni e desideri per poi decidere come perseguirli.
A volte ci sentiamo costretti a mediare tra le nostre aspettative e quelle degli altri, ma è importante che nel bilancio finale le scelte siano nostre e basate sui nostri interessi e obiettivi, altrimenti diventa faticoso affrontare le normali difficoltà che comportano.

La invito a fare qualche incontro di consulenza con un terapeuta cognitivo-comportamentale nella sua zona, che la aiuti a intercettare e valorizzare meglio i suoi interessi e a trovare gli strumenti per raggiungerli e sentirsi soddisfatta di sé.

Spero di averle almeno in parte risposto,
Buona giornata.

Camilla Marzocchi
Bologna BO

Dott.ssa Camilla Marzocchi Psicologo a Bologna

341 Risposte

165 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Silvia,
qui a Torino c'è il corso in Scienze del turismo, mi pare si chiami così. Ho avuto qualche anno fa una paziente che lo frequentava.
Quando si hanno dei finanziatori si deve tener conto dei desideri di tutti e cercare un compromesso.
Dr.ssa Pugno

Associazione Eco Psicologo a Torino

101 Risposte

40 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Crisi adolescenziali

Vedere più psicologi specializzati in Crisi adolescenziali

Altre domande su Crisi adolescenziali

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15250

psicologi

domande 19700

domande

Risposte 77200

Risposte