Non riesco più a provare piacere per il sesso normale, perchè?

Inviata da RONNY · 4 feb 2014 Problemi sessuali

Salve. sono un ragazzo di 33 anni, e sono gay; dopo la fine di una storia molto importante che mi ha lasciato l'amaro in bocca, non riesco più a trovare piacere nel fare sesso con altre persone ; nel senso che ho provato a frequentare ragazzi per una relazione, o anche solo per sesso occasionale, ma non mi eccito più; trovo noioso e alquanto irritante l'approccio della solita pizza e del caffè annacquato in casa per poi finire nella camera da letto, non ho più stimoli; quindi adesso ogni giorno cerco di trasgredire in maniera alquanto insolita....ho preso la fissazione di travestirmi da donna ( pur essendo molto mascolino e muscoloso) e girare di notte negli autogrill o nelle aeree di sosta per farlo con i camionisti....ho addirittura comprato trucchi teatrali molto costosi per camuffare il mio aspetto, e ho comprato tacchi a spillo e minigonna con reggiseno imbottito, e devo dire che la cosa funziona; i camionisti mi fanno sentire vivo e il cuore mi batte all'impazzata al solo pensiero di salire sul camion e di fare sesso li dentro; lo so che corro dei rischi, e che potrei anche beccarmi qualche tirata di orecchie dalle forze dell'ordine, ma non posso farne a meno, ogni sera mi faccio km di strada per trovare un camionista, è come un ossessione, appena ne vedo uno devo subito provarci...è come se avessi una doppia identità....ho paura, perchè non sono sicuro dove andrò a finire....di giorno sono un uomo che va in palestra e ama la sua mascolinità,e di notte divento una pseudo-catwoman in cerca di camionisti....secondo voi sono malato? rivoglio indietro la mia vita, ma non sono sicuro se la rivoglio, cioè adesso mi eccito solo così e la cosa mi fa stare bene...però lo so che è sbagliato!

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 6 FEB 2014

Ciao Ronny,
l'omosessualità ha varie sfaccettature.
Probabilmente dopo una prima fase di approccio "maschile-maschile", hai avvertito la noia, che giace nell'assenza del contrasto maschile-femminile.
In te, probabilmente questa identità femminile esiste, anche perchè come diceva Freud, un gay, è un uomo che, come una donna, ricerca un altro uomo, non un altro gay. Ecco perchè hai "la fissa per i camionisti", perchè sono l'emblema del maschio eterosessuale, anche se poi sappiamo tutti benissimo che non è così.
Tra i camionisti c'è un altissimo tasso di omosessualità.
Questa "doppia personalità" che dici tu, altro non è che l'affacciarsi di un desiderio di travestitismo nella tua vita.
Non puoi affrontare questa fase da solo.
Devi capire se questo travestitismo è per te solo una forma di gioco sessuale o se cela, il desiderio di una trasformazione reale.
Per questo con il cuore in mano e perchè mi occupo personalmente di queste problematiche, ti consiglio di recarti da uno psicologo SPECIALIZZATO IN IDENTITA' DI GENERE ed ometto "disturbi", perchè vi sono due fazioni di pensiero all'interno della psicologia in merito: coloro che considerano l'omosessualità e i suoi annessi, un disturbo da redimere e curare ed altri che invece come disturbo vedono solo il problema di vivere ed adattarsi in una società, che ha comunque delle regole implicite ed esplicite.
Non concentrarti sul fatto che NON VA FATTO, ma concentrati su di te.
Il rischio non è che ti arrestino, ma che tu possa incontrare qualche malintenzionato.

Tienici aggiornati
Un Caro Saluto

D.ssa Silvia Michelini Psicologo a Roma

162 Risposte

138 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

10 FEB 2014

Gentilissimi Dottori,
innanzitutto vi ringrazio per le vostre tempestive risposte, è molto gratificante sapere che dall'altra parte esistono specialisti che in qualche modo mi aiutano a capire cosa stia succedendo ....purtroppo essendo disoccupato da circa 2 anni non posso permettermi psicoterapia quindi per me questo pseudo-aiuto virtuale è molto importante; ho provato a rivolgermi all'USL ma i tempi come sempre sono molto lunghi; voglio approfondire la cosa dicendo che sono un ragazzo molto curioso della vita, sono laureato in storia e critica del cinema, da sempre appassionato di arte e musica, ho sempre avuto una sensibilità molto alta e diversa da quella ad esempio dei mie due fratelli ( uno carabiniere l'altro barman entrambi etero e sposati) la mia famiglia è al corrente della mia omosessualità e conoscevano anche il mio ex compagno, quello che non sanno è che mi travesto, penso che la cosa li farebbe star male, ed io non voglio assolutamente tirare nel mio baratro esistenziale le persone che più amo; quello che dice la Dottoressa Silvia riguardo Freud è verissimo, noi gay cerchiamo altri uomini non altri gay, e purtroppo molti gay sono effeminati e stereotipati, e la continua ricerca della perfezione alla fine ci lascia sempre l'amaro in bocca ( basta farsi un giro per i locali o le chat gay) tutti omoni muscolosi, con teste rasate , ma che poi alla fine nella camera da letto si trasformano in vere e proprie donne.... il mondo gay è un mondo squallido a senso unico, e non esistono le coppie felici come ci fanno vedere nei film, esistono solo coppie "APERTE" che fingono di essere felici, aperte nel senso che cercano sempre un terzo o un gruppo da coinvolgere nei loro giochi sessuali, e quindi gli fa comodo restare insieme solo per paura di restare soli; io purtroppo ci ho provato a farmi una vita "normale" chiamiamola così, ma purtroppo i gay non sono propensi alle relazioni, e ho sempre sofferto per colpa degli altri; dopo tre storie che mi hanno lasciato il segno ( dell'ultima mi lecco ancora le ferite) sinceramente mi sono stancato, non vale la pena sprecare energie per i gay, tanto vogliono solo sesso e dicono sempre un sacco di bugie, e cercano l'uomo perfetto quando loro per primi sono imperfetti, quindi è per questo che non mi eccitano più, avere vicino la bella statuina depilata e muscolosa innamorata solo di stesso non ha senso, tanto vale comprarsi una bambola gonfiabile, ecco perchè mi eccitano altre cose ( si è vero che tra i camionisti ci sono molti gay, ma posso confermare che sono assolutamente diversi da quelli incontrati nei locali o nelle chat) sono consapevole che un camionista non si innamorerà mai di me, ma che sia chiaro non cerco l'amore, questa cosa mi procura solo piacere, il piacere che un gay " stereotipato" purtroppo ormai non mi procura più; io amo la mia mascolinità, ripeto vado in palestra e mi vesto da uomo, non so se vorrei cambiare sesso, certo dico sempre a me stesso se se potessi rinascere un altra volta vorrei rinascere sicuramente donna, ma adesso io sono un uomo e non credo che cambiare sesso o comunque trasformarmi alla mia età sia fattibile ( 34 anni) ma sopratutto la mia famiglia non accetterebbe mai la cosa; certo sarebbe più semplice per me, non avrei motivo di truccarmi come un clown e avrei un seno reale e non finto, ma non credo che questa cosa sia fattibile....dovrei squagliarmi come argilla per poi essere rimodellato da capo a piedi; sono confuso certo questo è ovvio, ma devo anche ringraziare gli stronzi che ho incontrato nel mio cammino, quei " mezzi-uomini" che mi hanno fatto credere di poter avere una vita come tutti gli altri e che invece hanno solo contribuito alla distruzione della mia personalità e fiducia negli uomini; vorrei un " UOMO" come i mariti delle mie cugine, o delle mie amiche, e sono consapevole che un gay questo non può darmelo, ecco perchè il camionista in qualche maniera emula questo mio desiderio, anche se alla fine per loro sono solo carne al macello e niente più!
GRAZIE ancora per il vostro appoggio per me importante....RONNY

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 FEB 2014

GENTILISSIMI Dottori, innanzitutto vi ringrazio per le vostre tempestive risposte, è molto gratificante sapere che dall'altra parte esistono specialisti che in qualche modo mi aiutano a capire cosa stia succedendo ....purtroppo essendo disoccupato da circa 2 anni non posso permettermi psicoterapia quindi per me questo pseudo-aiuto virtuale è molto importante; ho provato a rivolgermi all'USL ma i tempi come sempre sono molto lunghi; voglio approfondire la cosa dicendo che sono un ragazzo molto curioso della vita, sono laureato in storia e critica del cinema, da sempre appassionato di arte e musica, ho sempre avuto una sensibilità molto alta e diversa da quella ad esempio dei mie due fratelli ( uno carabiniere l'altro barman entrambi etero e sposati) la mia famiglia è al corrente della mia omosessualità e conoscevano anche il mio ex compagno, quello che non sanno è che mi travesto, penso che la cosa li farebbe star male, ed io non voglio assolutamente tirare nel mio baratro esistenziale le persone che più amo; quello che dice la Dottoressa Silvia riguardo Freud è verissimo, noi gay cerchiamo altri uomini non altri gay, e purtroppo molti gay sono effeminati e stereotipati, e la continua ricerca della perfezione alla fine ci lascia sempre l'amaro in bocca ( basta farsi un giro per i locali o le chat gay) tutti omoni muscolosi, con teste rasate , ma che poi alla fine nella camera da letto si trasformano in vere e proprie donne.... il mondo gay è un mondo squallido a senso unico, e non esistono le coppie felici come ci fanno vedere nei film, esistono solo coppie "APERTE" che fingono di essere felici, aperte nel senso che cercano sempre un terzo o un gruppo da coinvolgere nei loro giochi sessuali, e quindi gli fa comodo restare insieme solo per paura di restare soli; io purtroppo ci ho provato a farmi una vita "normale" chiamiamola così, ma purtroppo i gay non sono propensi alle relazioni, e ho sempre sofferto per colpa degli altri; dopo tre storie che mi hanno lasciato il segno ( dell'ultima mi lecco ancora le ferite) sinceramente mi sono stancato, non vale la pena sprecare energie per i gay, tanto vogliono solo sesso e dicono sempre un sacco di bugie, e cercano l'uomo perfetto quando loro per primi sono imperfetti, quindi è per questo che non mi eccitano più, avere vicino la bella statuina depilata e muscolosa innamorata solo di stesso non ha senso, tanto vale comprarsi una bambola gonfiabile, ecco perchè mi eccitano altre cose ( si è vero che tra i camionisti ci sono molti gay, ma posso confermare che sono assolutamente diversi da quelli incontrati nei locali o nelle chat) sono consapevole che un camionista non si innamorerà mai di me, ma che sia chiaro non cerco l'amore, questa cosa mi procura solo piacere, il piacere che un gay " stereotipato" purtroppo ormai non mi procura più; io amo la mia mascolinità, ripeto vado in palestra e mi vesto da uomo, non so se vorrei cambiare sesso, certo dico sempre a me stesso se se potessi rinascere un altra volta vorrei rinascere sicuramente donna, ma adesso io sono un uomo e non credo che cambiare sesso o comunque trasformarmi alla mia età sia fattibile ( 34 anni) ma sopratutto la mia famiglia non accetterebbe mai la cosa; certo sarebbe più semplice per me, non avrei motivo di truccarmi come un clown e avrei un seno reale e non finto, ma non credo che questa cosa sia fattibile....dovrei squagliarmi come argilla per poi essere rimodellato da capo a piedi; sono confuso certo questo è ovvio, ma devo anche ringraziare gli stronzi che ho incontrato nel mio cammino, quei " mezzi-uomini" che mi hanno fatto credere di poter avere una vita come tutti gli altri e che invece hanno solo contribuito alla distruzione della mia personalità e fiducia negli uomini; vorrei un " UOMO" come i mariti delle mie cugine, o delle mie amiche, e sono consapevole che un gay questo non può darmelo, ecco perchè il camionista in qualche maniera emula questo mio desiderio, anche se alla fine per loro sono solo carne al macello e niente più!
GRAZIE ancora per il vostro appoggio per me importante....RONNY

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 FEB 2014

Gentile Utente,
quello che lei descrive assomiglia molto ad uno "sdoppiamento di identità", identità sociale intendo. Se trova difficoltà nel tollerare questo stato di cose le suggerisco di rivolgersi ad un Collega specializzato in psicoterapia, meglio se ad indirizzo psicodinamico. A mio avviso credo sia importante comprendere lo scollamento tra attaccamento (vicinanza affettiva, relazioni stabile ecc.) e sessualità (occasionale). Questo a lungo andare può generare disagio.
Restiamo in ascolto.

Cordiali saluti,
Dott. Giuseppe Del Signore - Psicologo, Psicoterapeuta Viterbo

Dott. Giuseppe Del Signore Psicologo a Viterbo

834 Risposte

758 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 FEB 2014

Buonasera,
il problema che lei presenta necessita di intervento terpeutico. Effettuo sedute tramite skype per i pazienti distanti dal mio studio che è sito in Terni, in tal modo lei può effettuare psicoterapia comodamente da casa sua.
Se è interessato mi contatti

Prof. Dott. Capponi Alessandro Psicologo a Terni

13 Risposte

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 FEB 2014

Caro Ronny,
La sua domanda termina con la frase "lo so che è sbagliato". Mi permetto di dirle che niente nella vita è giusto o sbagliato, conta invece come ci sentiamo e facciamo sentire gli altri. Mi chiedo quindi non tanto se il suo sia un comportamento "buono o cattivo" ma come la fa sentire. Credo che in questo momento lei sia confuso al riguardo, da un lato questa attività le permette di continuare a provare emozioni forti e di eccitarsi, dall'altro ha la sensazione di vivere due realtà e di non sapere quale Ronny vorrebbe essere. Credo sia necessario per lei in questo momento chiedere la consulenza di un professionista che possa aiutarla ad uscire da questo stato di profonda confusione. Le auguro ogni bene,
Dott.ssa Michela Blandino

Anonimo-136300 Psicologo a Sacile

5 Risposte

5 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Problemi sessuali

Vedere più psicologi specializzati in Problemi sessuali

Altre domande su Problemi sessuali

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 23750 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16900

psicologi

domande 23750

domande

Risposte 85800

Risposte