Non riesco ad uscire da questa situazione e a prendere una decisione

Inviata da Gianna Vigliotti · 28 dic 2021 Terapia di coppia

Salve dottori,

Sto molto male, da anni.
Sono davvero disperata e nessuno può aiutarmi, anche se hanno fatto del loro meglio.
Ho davvero bisogno di uscire da questa situazione anche se ho paura di uscirne perché forse non sono pronta ad affrontare le conseguenze.
Purtroppo ho perso la felicità e l'entusiasmo che sentivo all'inizio della mia relazione. Da quel giorno sono passati quasi 6 anni e nel frattempo ho avuto anche una storia di passione extraconiugale che perdura perché non riesco a trovare la passione nel mio matrimonio.
Mio marito vorrebbe fare un figlio ma io quando sono con lui mi sento male, provo un terribile fastidio addosso anche se lui è la persona più splendida che io conosca e mi ama tanto.
L'idea di lasciarlo mi terrorizza ma l'idea di rimanerci insieme mi rende profondamente infelice. Inoltre non riesco a lasciare il mio amante anche se ho il terrore di essere scoperta, perché se lo lascio devo dire addio alla passione che ho scoperto con lui e che non riesco (nonostante enormi sforzi) a trovare con mio marito.
Per favore mi faccia sapere se può darmi un aiuto concreto, perché è da molto tempo che mi sento così disperata e ho sempre pensieri molto cupi. Non vedo una via d'uscita.
Da anni sono insabbiata in questa situazione e non riesco a prendere nessuna decisione.

Grazie.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 6 GEN 2022

Gentile Gianna,
purtroppo lo psicologo non ha la bacchetta magica nè può sostituirsi al paziente prendendo le decisioni in sua vece ma può soltanto aiutarlo a fare chiarezza affinchè vengano stabilite le priorità allo scopo di sciogliere i conflitti interiori fonte di sofferenza autolesionistica.
Peraltro anche se lo psicologo decidesse al suo posto non credo che lei accetterebbe tale decisione che dovrà necessariamente maturare nella sua mente e in questa direzione è di aiuto la psicoterapia.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7739 Risposte

21558 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 GEN 2022

Salve Gianna,
la sua è una situazione molto complicata che è andata a stratificarsi nel tempo e per questo ha la percezione ora di non riuscire più a trovare il bandolo della matassa.
Rincorrere in un rapporto la passione purtroppo porta nel tempo al suo fallimento perché c'è di base un grande fraintendimento tra amore e passione. Quello che noi chiamiamo passione é per l'appunto un'emozione che viviamo passivamente, e come arriva può andarsene in qualsiasi momento. Anche la passione che sta vivendo con il suo amante nel momento in cui diventasse quotidianità e responsabilità prima o poi sarebbe destinata ad affievolirsi.
L'amore è una scelta, si sceglie ogni giorno l'uomo che si ha accanto a sé, a quel punto la quotidianità riempie piacevolmente la coppia e tutte le spinte centrifughe, che portano fuori dal rapporto, vengono combattute.
Inoltre spesso quello che proviamo per l'altro è fortemente condizionato dalle aspettative che abbiamo per lui, dal fatto se vengano o meno soddisfatte, dal nostro livello di considerazione e di autorealizzazione, dalle nostre paure, dai nostri imprinting genitoriali giusto per fare qualche esempio.
Bisognerebbe andare a fondo per capire a cosa può essere legato il calo di attrazione che ha verso suo marito o se veramente la relazione è arrivata ahime' al suo capolinea,
un caro saluto
Luisa Marinelli

Dott.ssa Luisa Marinelli Psicologo a Rieti

11 Risposte

10 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 GEN 2022

Gentile Gianna
Sembra essere satura della situazione che sta vivendo, che pare stia diventando invalidante.
È facile perdere l’entusiasmo iniziale in un matrimonio duraturo, dovrebbe esserlo meno, perdere, come dice, la felicità. È, questo, un punto potenzialmente interessante da approfondire.
Esplicita questo bisogno di passione nel matrimonio ma allo stesso tempo sensazioni molto negative legate al contatto con suo marito: altro punto da attenzionare.
Mi colpisce la sua paura a lasciare, a prescindere da chi/cosa, che la immobilizza e non le permette di scegliere tra infelicità e passione.
Sono sicuramente argomenti da sviscerare in un contesto protetto con un professionista preparato.
Le auguro di trovare la forza per intraprendere un percorso psicologico che la aiuti a sciogliere i nodi che la bloccano.
Le auguro in bocca al lupo
Resto a disposizione online
Cordialmente
Dott.ssa Eleonora Bono

Dott.ssa Eleonora Giulia Bono Psicologo a Vibo Valentia

65 Risposte

28 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 GEN 2022

Buongiorno,
se per aiuto concreto Lei intende un consiglio su cosa fare, temo che nessuno possa aiutarla.
Lei stessa, affermando l'inaccettabilità di entrambe le situazioni: stare con suo marito o perdere l'amante, descrive una situazione di blocco.
Assumersi la responsabilità di una azione non significa sapere in anticipo cosa mi conviene o come andrà a finire.
Significa, piuttosto, coltivare la fiducia nella proprio capacità di accettare le conseguenze di ave fatto la COSA GIUSTA per poter andare avanti nella vita.
Un percorso terapeutico potrebbe metterla in contatto con le parti più forti ed orientate verso la crescita, costi quel che costi.
P.:S.: Potrebbe scoprire nuove soluzioni che adesso, non riuscirebbe neanche ad immaginare.

Codrialmente.

Dott. Ivano Ancora Psicologo a Torino

57 Risposte

46 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 DIC 2021

Gentile Gianna,
comprendo tutta la sua difficoltà, credo anche la non scelta contribuisca al suo malessere. La invito a rflettere maggiormente alle conseguenze di una scelta e come mai le teme. Le consiglio di ritagliarsi uno spazio per sè, per poter finalmente prendere contatto con le sue paure.
Resto a disposizone per eventuali approfondimenti
Cordiali Saluti
Dott.ssa Serena Celentano

Dott.ssa Serena Celentano Psicologo a Sorrento

23 Risposte

6 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 DIC 2021

Buongiorno Gianna,
la situazione in cui si trova è certamente molto dolorosa, ogni scelta le appare errata, ogni scelta richiede un sacrificio insostenibile. Nello stesso tempo una scelta le pare necessaria. Non si può trovare, come comprenderà, una soluzione facile, tanto più in una semplice risposta scritta. Si può provare a portare il suo dilemma in uno spazio protetto, a mettere in dialogo le sue parti in conflitto, con l'aiuto di un professionista esperto.
Resto a sua disposizione, anche online.
Dott.ssa Franca Vocaturi

Franca Vocaturi Psicologo a Torino

420 Risposte

188 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 DIC 2021

Cara Gianna,
seguo con attenzione la tua preoccupazione e richiesta.
Immagino la sofferenza emotiva e il travaglio emotivo nell'affrontare la situazione nel cercare di prendere una decisione.
Resto disponibile online se vorrai cercare di parlarne in uno spazio di ascolto e supporto per gestire al meglio questa situazione che ti crea malessere.
Cordiali saluti.

Dott.ssa Margherita Romeo

Dott.ssa Margherita Romeo Psicologo a Roma

1488 Risposte

414 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 DIC 2021

Buongiorno Gianna,
La situazione che lei descrive e che in terapia capita di ascoltare è come una strada a sfondo chiuso, qualsiasi cosa si decida di fare sembra che non possa evitare alla persona di sperimentare una gran sofferenza, ecco perché spesso ci si blocca lì. Purtroppo anche senza scegliere, anche bloccandosi di fronte a ciò, la sofferenza insiste nel farsi sentire e logora, sfinisce la persona togliendole lucidità e energie necessarie ad affrontare la situazione. Dunque il mio consiglio è quello di porsi un obiettivo, prendere una decisione e di non rimanere incastrati in un limbo NON privo di conseguenze psicologiche negative

Rimango a disposizione per eventuali approfondimenti

Cordiali saluti

Dott.ssa Laura Dini Psicologo a Pescia

8 Risposte

4 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 DIC 2021

Gentile Gianna,
comprendo alle sue parole le difficoltà e il disagio che sta vivendo in questo momento.
Le consiglio di intraprendere un percorso psicologico per identificare delle strategie utili per gestire al meglio questa situazione che fa soffrire emotivamente: una terapia breve strategica può fornirle degli strumenti concreti per affrontare la situazione.
Resto disponibile (anche online) se vorrà dedicarsi un suo spazio personale di ascolto.
Cordialmente

Dr.ssa Maria Beatrice Brancati

Dott.ssa Maria Beatrice Brancati Psicologo a Padova

196 Risposte

47 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 DIC 2021

Buongiorno Gianna,
lei ci chiede una risposta concreta. L'impressione che ho è che lei vuole che decidiamo per lei immediatamente. Questo non è possibile. Lei è arrivata a un punto stremo, si sente disperata e vorrebbe liberarsi dall'enorme angoscia che prova nel non riuscire a risolvere il conflitto emozionale che vive. Giustamente la drammatica difficoltà di fare una scelta indica la necessità di procedere a una valutazione approfondita, in un modo diverso di quello che ha provato di fare sino adesso, che l'ha portata a dire che nessuno la può aiutare. Questo perché l'aiuto che lei necessita è un aiuto specializzato, cosa possibile solo tramite una psicoterapia. Lo psicologo non deciderà per lei, ma la aiuterà a rendersi capace di scegliere, aiutando inoltre ad affrontare le conseguenze della sua scelta. La invito a pensare seriamente a questa indicazione.
Una buona giornata.

Studio Dr. Gilberto G. Villela Psicologo a Roma

190 Risposte

79 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 DIC 2021

Cara Gianna, si trova in una realtà interna molto conflittuale, non riesce a rinunciare né al suo matrimonio né al suo amante restando in un vissuto davvero spiacevole in cui si vede senza via d'uscita.
Non riesce a prendere u a decisione, ma prima di arrivare ad una scelta consapevole di ciò che vuole per sé stessa le sarebbe proprio utile fare chiarezza nei suoi sentimenti e stabilire le sue priorità.
Non è una scelta semplice, ma fino a quando può vivere in questo stato di malessere?
Le auguro il meglio.
Dottoressa Aniela Corsini


Dott.ssa Aniela Corsini Psicologo a Grottammare

31 Risposte

11 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 DIC 2021

Cara Gianna, quello che lei sta sperimentando è una realtà interna molto conflittuale, non vuole rinunciare a suo marito né al suo amante continuando a mantenersi dentro un vissuto dove non vede vie di uscita.
A volte nella vita dobbiamo affrontare scelte molto difficili, ma prima di arrivare a questa decisione sarebbe proprio utile fare chiarezza dentro di sé, cosa vuole dal suo matrimonio e cosa non vuole.

Dott.ssa Aniela Corsini Psicologo a Grottammare

31 Risposte

11 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 DIC 2021

Buongiorno Gianna,
comprendo il suo disagio e la sofferenza che comporta. E' necessario che si apra ad alcune domande che le permetteranno di fare chiarezza dentro di lei e prendere una scelta in funzione del bene migliore per lei e per chi ha relazione con lei.
In una piattaforma come questa è possibile dare qualche pista, ma non sbrogliare una matassa che richiede una interlocuzione.
Pertanto, la incoraggio a intraprendere un percorso di supporto psicologico che l'aiuterà senz'altro a ritrovare se stessa e la felicità che desidera.
Resto a disposizione e le auguro il meglio
Dott.ssa Oriana Parisi

Dott.ssa Oriana Parisi Psicologo a Bari

843 Risposte

514 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 DIC 2021

Cara Gianna,
lei sa bene che per lei è possibile essere aiutata se lo desidera davvero.
Se si è rivolta a questo sito significa che sa bene dove rivolgersi, ma forse la domanda è se davvero desidera dare retta a quella parte di lei che vuole stare bene.
Se crede sono a disposizione.
Un augurio
Giordana Milani

Dott.ssa Milani Giordana Psicologo a Biella

239 Risposte

82 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 DIC 2021

Gentile utente, le consiglio di intraprendere un percorso Psicologico per indagare le ragioni che la tengono legata a suo marito nonostante le difficoltà e i problemi che riporta. Ci sono molti orientamenti, tra i quali quelli che lavorano sugli schemi inconsci formati in infanzia e adolescenza che influenzano le relazioni future e le scelte che decidiamo di prendere nella vita.
Le invio un cordiale saluto,
Dott.ssa Giulia Casole

Dott.ssa Giulia Casole Psicologo a Roma

1 Risposta

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 DIC 2021

Buon giorno signora Gianna le consiglio di parlarne con un terapeuta anche online, innanzittutto per cercare di capire quello che lei vuole davvero e solo dopo prendere una decisione . Ci sarebbe tanto da parlare e se lei vuole sono disponibile anche online.
Resto a sua disposizione.
buona giornata

Dott.ssa Daniela Petrillo Psicologo a Mirabella Eclano

13 Risposte

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 DIC 2021

Salve Gianna, mi spiace molto per la situazione che descrive poichè posso comprendere il disagio sperimentato. Ritengo fondamentale che lei possa rivolgersi ad uno specialista che la possa aiutare in questo delicato periodo della sua vita. Scrive che nessuno può aiutarla, in realtà credo che questo messaggio sia una richiesta di aiuto: ritengo dunque importante che lei possa richiedere un consulto psicologico al fine di esplorare la situazione con ulteriori dettagli, elaborare pensieri e vissuti emotivi connessi e trovare strategie utili per fronteggiare i momenti particolarmente problematici onde evitare che la situazione possa irrigidirsi ulteriormente.
Credo che un consulto con un professionista cognitivo comportamentale possa aiutarla ad identificare quei pensieri rigidi, disfunzionali e maladattivi che le impediscono il benessere desiderato mantenendo la sofferenza in atto.
Cordialmente, dott FDL

Dott. Francesco Damiano Logiudice Psicologo a Roma

743 Risposte

232 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 31350 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 19400

psicologi

domande 31350

domande

Risposte 107650

Risposte