Non riesco a prendere una decisione sullla mia relazione

Inviata da daniela · 29 set 2015 Terapia di coppia

Buon pomeriggio
non riesco a prendere una decisione .
il rapporto con il mio compagno non va bene e' anche se sono consapevole che l'unica soluzione é lasciarlo perché sto veramente male, non riesco a farlo.
Vorrei capire il perché ?
Grazie per le risposte
Daniela

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 6 OTT 2015

Gentile Daniela,
le relazioni sono complesse. Probabilmente ci sarebbero da esplorare le sue personali motivazioni, i suoi dubbi, e le sue difficoltà e quindi la necessità di approfondire ulteriormente. A mio parere questo lavoro complesso si può svolgere solo in un contesto di psicoterapia individuale.Le consiglio di rivolgersi ad uno psicoterapeuta della sua zona. Cordialmente
Dr.ssa Marialba Albisinni, psicologa, psicoterapeuta- San Cesareo (RM)

Dr.ssa Marialba Albisinni Psicologo a San Cesareo

41 Risposte

110 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

12 OTT 2015

Porre fine d una relazione affettiva non è mai facile, per quanto si possa stare male al presente il passato torna spesso alla mente facendo riaffiorare momenti felici trascorsi con quella persona oppure momenti in cui quella persona ci è stata vicina in un momento difficile. Ogni relazione ha momenti buoni e meno buoni. Per interrompere una relazione occorre analizzare bene il ruolo che questa relazione rappresenta per noi. Cosa questa persona ha rappresentato e rappresenta ora. Lasciare non è facile ma non è giusto per nessuno restare incastrati in una relatore non più funzionale e sbilanciata. Prova a parlarne con un terapeuta di coppia per aiutarti a capire i significati di quest'area ione e scoprire per fai fatica a restare ma anche d andare!

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

10 OTT 2015

Cara Daniela,
prendere una decisione così importante non è mai semplice, ma non per questo impossibile. Magari non si è mai interrogata su se stessa, ovvero, rivolgendosi ad uno psicologo e dicendo chiaramente le sue difficoltà. In tal senso, potrà comprendere meglio le motivazioni che, ancora oggi, non le hanno permesso di lasciare il suo compagno. Mi sento di dirle che, forse, a livello caratteriale lei potrebbe tendere ad una forma di dipendenza dall'altro. Comunque, resto cauta nel poterle dare altre informazioni, non avendo approfondito la sua conoscenza. Potrebbe prendere in considerazione il suggerimento che le ho fornito e, ben presto, da sola, riuscirà a prendere una decisione.
Un caro saluto.
Dott.ssa Gabriella Ruggeri (Messina)

Dott.ssa Gabriella Ruggeri Psicologo a Messina

59 Risposte

74 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

8 OTT 2015

Buongiorno Daniela.
Per cercare di dare una risposta alla sua domanda sarebbe necessario sapere che cosa esattamente la fare stare male: quali aspetti della sua relazione o della sua vita in generale; se vi sono, invece, aspetti che, tutto sommato, valuta positivamente e se siano eventualmente questi a trattenerla ancora nella relazione. Oppure ancora, che cosa teme possa accadere in seguito alla chiusura di questo rapporto. Si tratta cioè di dare risposte a precise domande.
Cordiali saluti
Paola Brera

Dott.ssa Brera Paola Psicologo a Siziano

9 Risposte

2 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

8 OTT 2015

Buon pomeriggio a lei.
La mia esperienza clinica mi insegna che la vita psichica non segue regole e dettami che rispondono ad una logica lineare. Rispondere alla sua domanda implica un lavoro ed un tempo di elaborazione del conflitto che sta vivendo. Le consiglio di contattare uno psicoterapeuta in modo da poter avere uno spazio professionale e privato per chiarire i suoi dubbi.
Se risiede nella zona di Napoli ed e' interessata saro' lieta di incontrarla per un colloquio che possa aiutarla a capere di cosa ha bisogno.
Buona serata,
Dott.ssa Elena Curti
Specialista in psicologia clinica e psicoterapeuta.

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 OTT 2015

Buongiorno Daniela
credo che potrebbe iniziare col capire cosa la star male con il suo compagno: comportamenti, parole, modi diversi di vivere.... parlare con lui sarebbe un buon inizio ma può darsi che lei ci abbia già provato. Se non lo avesse fatto inizi da questo, se ha già provato e i vostri scambi di opinioni non ha dato frutti potrebbe essere il momento per rivolgersi ad un terapeuta per capire cosa la tiene legata ad un rapporto che la fa star male e come fare per modificare la situazione, sia restando con lui che scegliendo la strada della chiusura.
In ogni caso buon lavoro.
dott.ssa Giuliana Càccico
Lodi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 OTT 2015

Buongiorno Daniela,
credo che sia impossibile e presuntuoso sapere il perché senza conoscere lei e la sua storia.
Le posso dare una suggestione su cui riflettere: spesso la separazione fa eco a temi come la paura di rimanere soli e l'abbandono.
Cordialmente,
Dott. Piacentini

Dott. Hermes Piacentini Psicologo a Seveso

38 Risposte

23 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 OTT 2015

Buongiorno è carina la sua domanda... Aimè il perchè delle cose forse lo sa solo un'ente superiore a noi!!
domandati cosa vuoi, chiediti che cosa ti serve per stare bene, e una volta che saprai rispondere prenderai anche la miglior decisione.
Non e facile però sapere e avere ben chiaro quali siano i nostri bisogni e vitale e ci fa stare bene!
in bocca al lupo
Dottoressa Alice Vacca

Dott.ssa Alice Vacca Psicologo a Quartu Sant'Elena

28 Risposte

13 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 OTT 2015

Buon giorno, mi contatti e fissiamo un appuntamento. Capisco la sua difficoltà . dott.ssa laura Castaldini

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 OTT 2015

Daniela
tu dici di stare veramente male ma, evidentemente, temi di stare ancora peggio lasciandolo.
Io credo che la risoluzione interiore del tuo conflitto e la manifestazione esteriore del prendere una decisione, cioè lasciarlo ti farebbe stare meglio.
Nel trascinare questa situazione c'è un grande ruolo dell'abitudine e di consuetudini che fanno da scudo all'arrivo del nuovo e affrontare il nuovo per te è troppo difficile.
Lo spirito di intraprendenza e di avventura non ti appartengono per il momento.
Peccato perché sono le cose che rendono entusiasmante la vita e portano la persona ad evoluzione. Speriamo tu possa impadronirtene. Riflettici!
Un caro saluto Dott. Silvana Ceccucci Psicologa-Psicoterapeuta.

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

7128 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 SET 2015

Carissima,
potrei darti una mano con tutta la mia buona volontà, ma la tua richiesta è priva di un minimo di motivazioni.
Rimango a disposizione per risponderti se la definisci in modo che si possa mettersi nei tuoi panni.
Dott.ssa Carla Panno

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 SET 2015

Carissima,
con tutta la mia buona volontà annosa esperienza di crisi della coppia, mi è assolutamente impossibile darti una mano come si deve.
Nella tua domanda mancano le autentiche motivazioni che ti spingono a rompere la relazione, quindi se ti va potresti riformulare la presente richiesta in modo da permettere a chi legge di mettersi il più possibile nei puoi panni evitando di andare per tentativi ed errori. Resto pertanto a tua disposizione. Un caro saluto
Dott.ssa Carla Panno
psicologa-psicoterapeuta

Dott.ssa Carla Panno Psicologo a Milano

1057 Risposte

665 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 SET 2015

Daniela, abbandonare le vecchie "sicurezze" è difficile. Cambiare strada, anche se la strada nuova è migliore, più bella, più facile, spesso ci preoccupa. Mi permetto di suggerirle una domanda: in quali altre "vecchie strade" sono incastrata?
Bonizzoni Paolo

Psicologi Low Cost Psicologo a Milano

13 Risposte

13 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 SET 2015

Cara Daniela,
Tante potrebbero essere le spiegazioni della sua situazione, e lei, meglio di chiunque altro, può rintracciarle in se stessa ascoltandosi un pò. Le propongo non tanto di focalizzarsi sui "perché" quanto su "come" poter affrontare la sua storia, trasformando la paura delle sue emozioni nel coraggio di sperimentarsi in nuovi comportamenti.

Dott.ssa Federica Fulciniti Psicologo a Firenze

15 Risposte

15 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 SET 2015

Gentile Daniela, spesso nel mio lavoro sento frasi come questa : "non riesco a fare il mio bene", "non riesco a fare la cosa giusta per me": sono frasi che indicano la difficoltà di seguire la strada che razionalmente sembra la più giusta ed è questo il motivo per cui molti si rivolgono ad uno psicologo. Ciò che accade in questi casi è che esperienze ed emozioni del passato dolorose o traumatiche, a volte dimenticate o senza alcuna apparente relazione con il presente, rimangono attive e presenti dentro di noi esercitando una loro automatica azione di inibizione e blocco; ad esempio in molte persone il pensiero della solitudine attiva un'emozione di estremo pericolo o di vergogna, in altre un senso di fallimento ...possono esserci molti motivi alla base della tua incapacità di deciderti. Potrai uscire dalla tua indecisione quando avrai compreso e sarai diventata consapevole delle emozioni e dei pensieri che in questo momento bloccano il bisogno di allontanarti dal tuo compagno . Il consiglio ovviamente è quello di intraprendere un percorso psicoterapeutico. Un saluto

Dott.ssa Lucia Falcone Psicologo a Padova

7 Risposte

2 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 SET 2015

Gentile Daniela,
rispetto a ciò che scrive e richiede mancano alcune informazioni chiave che aiuterebbero a darle una risposta più esaustiva. Per esempio, da quanto state insieme lei e il suo compagno? Quali sono i motivi per i quali dice "l'unica soluzione è lasciarlo"?
Cosa sente per lui? E via dicendo. In generale le relazioni possono finire. Gestire una separazione non é semplice ma é importante riuscire a capire a fondo i morivi per i quali ci si separa ed elaborare cosi la perdita.
Rimango a disposizione per ulteriori informazioni.
Dott.ssa Anna Gallucci

Dott.ssa Anna Gallucci, Psicologa - Psicoterapeuta Psicologo a Vicenza

126 Risposte

79 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 SET 2015

Gentile Daniela,
il perchè è semplice da capire e sta nella sua paura di rimanere da sola non avendo un buon rapporto con se stessa, non avendo un buon livello di autostima e probabilmente non avendo buone competenze sociali e comunicative.
Può fare un tentativo di coinvolgere il suo compagno in una psicoterapia di coppia e, se si rifiuta, può decidere di intraprendere un percorso individuale che le sarà di grande aiuto per gestire la situazione.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7190 Risposte

20438 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 SET 2015

Buongiorno Daniela, mancano troppe informazioni per una risposta vagamente esaustiva. Perché va male il vostro rapporto? Da quanto? Come interagite nel quotidiano? Da quanto tempo state insieme? C'è stato un evento dopo il quale il rapporto è scemato?Oppure un cambiamento in Lui o in Lei? etc. Prima di prendere una qualunque decisione, se veramente c'è stato un momento in cui lo ha amato, credo che vi dobbiate permettere di darvi un'altra possibilità attraverso una terapia di coppia, oppure una terapia individuale per Lei, visto che è Lei che sembra avere le certezze maggiori (almeno da ciò che è stato scritto) che il rapporto sia finito.
Buona fortuna,
dott. Massimo Bedetti,
Psicologo/Psicoterapeuta Costruttivista Postrazionalista-Roma

Dott. Massimo Bedetti Psicologo/Psicoterapeuta Psicologo a Roma

727 Risposte

1093 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 26400 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17600

psicologi

domande 26400

domande

Risposte 91950

Risposte