Non riesco ad accettare un lutto

Inviata da Giuly78 · 2 ago 2022 Elaborazione del lutto

Salve, ho perso mio nonno quasi 2 anni fa. Diciamo che ci sono giorni in cui non ci penso e faccio che non sia successo nulla ma altri dove ho delle crisi. La maggior parte però dei giorni durante le mie attività quotidiane mi vengono in mente vecchi momenti insieme e mi blocco per alcuni istanti. Oppure la cosa che più mi ferisce è immaginare come è morto... da solo a casa e magari poteva essere salvato.... mi immagino la scena già ... all’improvviso piango o ancora peggio quello che mi sta accadendo è che mi si blocchino le emozioni (faccio fatica ad abbracciare le persone) anche se ne ho tantissime!!!!
Pensavo che il tempo avrebbe migliorato ma a me sta solo che peggiorando .
Ho paura di essere depressa.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 3 AGO 2022

Buongiorno Giuly,

la perdita di suo nonno sembra le abbia lasciato come il desiderio interno di continuare ad avere a che fare con lui, ma poi si trova a scontrarsi con la dolorosa realtà della sua assenza. È questo modo di sentire è perfettamente normale. Capisco però che due anni siano molti, soprattutto se l'effetto è ancora così debilitante, come se fosse quindi rimasta un po' bloccata a quel momento e fosse per qualche motivo impossibile, per il momento, andare oltre.
Forse questo senso di colpa che sembra esserci nel pensiero di poterlo salvare sta tutt'ora giocando un ruolo, così come probabilmente lo gioca anche il tipo di relazione che c'era tra voi, di cui hai giustamente detto poco.

La sensazione che si blocchino le emozioni può essere una valida difesa in quel momento. Come tu stessa dici, infatti, ne hai tantissime, quindi non sono andate perse, ma forse sono talmente tante e soverchianti in quel momento che l'unica soluzione è metterle un attimo a tacere; così eviti anche gli abbracci perché quelli probabilmente farebbero crollare questa difesa e farebbero uscire tutte quelle emozioni spiacevoli.

Ha pensato alla possibilità di rivolgersi a uno psicologo direttamente? Anche solo per inquadrare meglio la situazione, potrebbe tranquillizzarla il tanto che basta da scegliere se intraprendere un percorso con lui oppure un'altra strada più adatta.

Un saluto
Dott. Luca Bacchiega

Dott. Luca Bacchiega Psicologo a Gallarate

20 Risposte

6 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

OGGI, 10 AGO 2022

Gentile Giuly,
certamente la perdita improvvisa di una persona cara rappresenta un importante evento traumatico e probabilmente nel suo caso è subentrato un blocco emotivo nel processo di elaborazione del lutto, aggravato da un ingiustificato senso di colpa.
In simili casi il semplice passare del tempo non aiuta ed è perciò consigliabile il supporto di un percorso di psicoterapia preferibilmente cognitivo-comportamentale integrato con tecniche E.M.D.R.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

8040 Risposte

22069 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 AGO 2022

Gentile Giuly,
perdere una persona cara è un trauma da elaborare, è un sentimento intenso in cui si prova dolore e sofferenza, è una reazione normale ad una perdita. Quando si fatica a superare il lutto, è necessario richiedere un supporto in quanto significa che nonostante sia passato del tempo è subentrata una condizione critica. All'inizio è possibile negare la perdita poi arrivano le emozioni negative come la rabbia, la depressione, sono tutte fasi che si attraversano e possono richiedere tempo, e possono alternarsi in intensità e sofferenza. Di conseguenza un percorso psicologico sarebbe di supporto in questo momento, credo per Lei, e potrebbe aiutarLa,
i miei migliori auguri,
cordialmente
dr.ssa Costa

Dr.ssa Donatella Costa Psicologo a Rezzato

2771 Risposte

2356 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 AGO 2022

Gentile Giuly,
perdere una persona molto cara è una delle esperienze più forti della nostra vita, e ognuno reagisce secondo i propri schemi. Questi possono essere modificati attraverso una consulenza psicologica anche breve. Riflettendo sulla tua storia cara Giuly mi pare di capire, ma attendo una tua precisazione nel caso, che i pensieri ricorrenti rispetto a ciò che è accaduto e il senso di colpa nell'ipotizzare un destino diverso, abbiano un grande impatto. Ha provato a chiedersi quale è il pensiero ricorrente? La consulenza strategica breve la aiuterà in breve tempo a gestire ed eliminare il fastidioso susseguirsi dei pensieri intrusivi, con le giuste tecniche. Resto a disposizione anche online.
Un caro saluto
Alessandra

Monticone Alessandra Psicologo a Asti

351 Risposte

150 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 AGO 2022

Buongiorno,
suo nonno deve essere stato una figura importante nella sua vita e penso che esplorare con uno/a psicoterapeuta il rapporto con lui sia il primo passo per attraversare questo lutto. Il fatto che lei ha questi pensieri e ricordi improvvisi e la reazione sia così intensa pone una serie di interrogativi sulla qualità del rapporto con lui e sul modo in cui lei ha saputo della sua morte.
Il blocco delle emozioni di cui accenna è un altro ambito da esplorare insieme, perchè il ricordo di suo nonno le impedisce di essere abbracciata e consolata? Per la psiche umana, a volte il tempo non esiste e una parte di sè può rimanere ferma sempre allo stesso punto. Narrare, dare senso e trovare le parole per descrivere questo punto in cui ci si è bloccati è un passaggio necessario per andare avanti.

Simona Galasso Psicologo a Roma

8 Risposte

5 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 AGO 2022

Buongiorno. Il lutto e’ un evento critico che va elaborato e può essere necessario un aiuto professionale.
Rimango a disposizione, anche attraverso incontri on line.
Un saluto

Dott.ssa Maria Laura Battistini Psicologo a Parma

8 Risposte

1 voto positivo

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 AGO 2022

Salve Giuly, mi spiace molto per la situazione che descrive poichè comprendo il disagio che può sperimentare e quanto sia impattante sulla sua vita quotidiana. Ritengo fondamentale che lei possa richiedere un consulto psicologico al fine di esplorare la situazione con ulteriori dettagli, elaborare pensieri e vissuti emotivi connessi e trovare strategie utili per fronteggiare i momenti particolarmente problematici onde evitare che la situazione possa irrigidirsi ulteriormente.
Credo che un consulto con un terapeuta cognitivo comportamentale possa aiutarla ad identificare quei pensieri rigidi, disfunzionali e maladattivi che le impediscono il benessere desiderato mantenendo la sofferenza in atto e possa soprattutto aiutarla a parlare con se stessa utilizzando parole più costruttive.
Credo che anche un approccio EMDR possa essere per lei l'ideale al fine di rielaborare il materiale traumatico connesso ad eventi del passato che possono aver contribuito alla genesi della sofferenza attuale.
Resto a disposizione, anche online.
Cordialmente, dott FDL

Dott. Francesco Damiano Logiudice Psicologo a Roma

1394 Risposte

427 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 AGO 2022

Effettivamente il fatto che dopo due anni risenta ancora di questo tipo di flash back potrebbe essere indice del fatto che potrebbe aver sviluppato un blocco rispetto a questo trauma. L'approccio con tecnica EMDR potrebbe essere molto utile ad aiutarla ad elaborare questo ricordo. Trova descrizioni dettagliate di questa tecnica su internet (soprattutto sul sito ufficiale dell'associazione EMDR Italia), che sfruttando meccanismi neurofisiologici ha una percentuale di efficacia altissima se utilizzata nelle situazioni appropriate, come sembra essere il suo caso.

Matteo Mossini Psicologo a Parma

217 Risposte

164 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 AGO 2022

Salve Giuly,
la perdita di una persona cara è sempre un momento difficile che ha bisogno di tempo e di processi successivi per poter essere elaborata e per portare a un riadattamento successivo. A volte però ci possono essere dei blocchi che causano emozioni negative prolungate o intense che non permettono l'elaborazione dell'evento e l'accesso ai ricordi in modo adattivo. Se questo sembra condizionarla nella vita quotidiana, nelle scelte e nei comportamenti, allora potrebbe iniziare una terapia con questo obiettivo. L'EMDR, tra le altre, è un trattamento che favorisce l'elaborazione delle varie fasi del lutto cercando di far stabilire un rapporto più sereno con il ricordo dell'evento e della persona cara.

Resto disponibile, un saluto.
Dott.ssa Elisa Corbo

Dott.ssa Elisa Corbo Psicologo a Prato

1 Risposta

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 AGO 2022

Cara Giuly,

in generale non è semplice, facile ed immediato elaborare un lutto di un nostro caro.
Il modo in cui è morto suo nonno, da solo ed improvvisamente ha scatenato in lei un senso di impotenza.
Con un senso di impotenza, colpa anche se non l'abbiamo, diventa più difficile elaborare un lutto.
Le consiglierei di rivolgersi ad un professionista per elaborare il lutto emotivamente.
Resto disponibile.
Cordialmente.

Dott.ssa Margherita Romeo

Dott.ssa Margherita Romeo Psicologo a Roma

1656 Risposte

478 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 AGO 2022

Buongiorno,
dalla sua descrizione si coglie che effettivamente c'è una situazione di lutto non ancora superato, che si manifesta con gli esempi che ha riportato. Invece, è difficile dire se ci sia o meno una depressione perché è un quadro clinico ben definito e servono approfondimenti con i colloqui e casomai con dei test per poter capire la situazione in modo preciso. Non ne abbia paura, anche se si trattasse di una depressione se ne può uscire facendo una psicoterapia. Visto che sono passati già due anni non credo che la cosa si risolverà da sola, quindi il mio consiglio è di rivolgersi ad un professionista, uno psicoterapeuta, almeno per capire meglio cosa sta succedendo, e poi decidere se proseguire o meno. Prendersi cura di sé è sempre una buona scelta!

Mara Fabris Psicologo a Padova

1 Risposta

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 AGO 2022

Cara Giuly, la morte di una persona a noi cara non è facile da accettare, può capitare che a distanza di tempo ci si senta ancora fermi a quel momento. Se sente che sta peggiorando e che da sola, insieme alle persone che la circondano, non riesce ad elaborare questo lutto può rivolgersi a un professionista che la possa supportare in questo periodo.
Resto a disposizione, un caro saluto, dott.ssa Sara Manzoni.

Dott.ssa Sara Manzoni Psicologo a Treviglio

331 Risposte

127 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 AGO 2022

Buongiorno Giuly,
probabilmente siamo in presenza di un lutto non elaborato.
Non si spaventi. C'è una terapia molto efficace -EMDR- che è preposta alla elaborazione di questo tripodi disturbi. Occorre cercare un terapeuta abilitato.
Resto a disposizione e le auguro il meglio
Dott.ssa Oriana Parisi

Dott.ssa Oriana Parisi Psicologo a Bari

1289 Risposte

711 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Elaborazione del lutto

Vedere più psicologi specializzati in Elaborazione del lutto

Altre domande su Elaborazione del lutto

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 33900 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 20250

psicologi

domande 33900

domande

Risposte 115850

Risposte